FELLINI SATYRICON
ITA - Commedia - 1969 - PEA



  • Regia
    Federico Fellini
  • Cast
    Martin Potter, Hiram Keller, Max Born, Fanfulla
  • Sceneggiatura
    Federico Fellini, B. Zapponi
    (da un opera di Petronio Arbitro)
  • Musica
    Nino Rota, Ilhan Mimaroglu, Tod Dockstader, Andrew Rudin
  • Fotografia
    Giuseppe Rotunno
  • Premi
    Nomination all'Oscar
    Regia
    Nastro d'argento
    Attore non protagonista (Fanfulla), Fotografia, Scenografia, Costumi

  • Sotto l'impero di Nerone due giovani perditempo, Encolpio e Ascilto, vivono d'espedienti di vario genere per sbarcare il lunario.
    Spaccato di storia romana secondo Fellini. Abbandonando definitivamente il cinema dei ricordi (I vitelloni, La strada, La dolce vita) il regista riminese si getta a capo fitto nella commedia dell'arte attraverso film per taluni versi leggendari, complessi in una struttura ideologicamente personale e fuori dalla dimensione del tempo. Qui per˛, buca clamorosamente. Il film, incrocio tra storia, futuro, onirismo e realtÓ, vuol rappresentare, attraverso un viaggio figurativo buio, tetrissimo, la decadenza di un mito sulle cui ceneri risorgono contemporaneitÓ e interrogativi sull'identitÓ dell'uomo, figlio di un passato sconosciuto e presente in un oggi ancora da decifrare. Globalmente confuso, astrattamente forzato, il lavoro si presta, come l'intera filmografia felliniana, a qualsiasi tipo di lettura. Pu˛ essere riconducibile in un'ottica di puro intellettualismo progressista o, al contrario considerato semplicemente sostanza becera, egocentrica e alquanto pavoneggiante.

    *****



    original title screen

    original poster


    Original track music
    Prologo
    1.00 - 572 KB wav
    Scena chiave
    (Il minotauro)


    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena

    scena




    Indice    Home

    Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002