LA CASA DELLA 92ESIMA STRADA
The House on 92nd Street
*****

Sul finire della Seconda Guerra Mondiale, a New York, nel quartiere di Manhattan, organizzazione nazista denominata 'Quinta Colonna' opera in incognito per impadronirsi di carteggi utili alla costruzione della bomba atomica. Per sgominarli, l'FBI gli infiltra un doppiogiochista, americano e figlio di tedeschi.
E' tra gli ultimi esempi (se non l'ultimo in assoluto) del cinema di propaganda antinazista, curato nel dettaglio e offerto a modello di semidocumentario sull'operato della polizia federale americana. Henry Hathaway coglie nel segno l'ottimo soggetto di Charles G. Booth (premiato con l'Oscar) e, malgrado le continue interferenze di produzione, fa un film spionistico di rara intensitÓ drammatica, ricco di pathos, ben orchestrato nei personaggi e nelle situazioni a rischio. Tra gli interpreti, ottime prove di Signe Hasso, nel ruolo del capogruppo sovversivo e di Lloyd Nolan in quello dell'ispettore newyorkese. Voce-off costante e inopportuna. Alla realizzazione collabor˛ John Edgar Hoover, al tempo ambiguo capo dell'FBI e potente personaggio della politica americana.






USA - 1945

Regia
Henry Hathaway
Sceneggiatura
Charles G. Booth
Barré Lyndon
John Monks Jr.
dal soggetto di
Charles G. Booth

Fotografia
David Buttolph
Musica
David Buttolph
Cast
William Eythe
Lloyd Nolan
Signe Hasso
Gene Lockhart
Leo G. Carroll
Lydia St. Clair
William Post Jr.





Track Music

(1.00 - 472 KB wav)



Scena chiave

(La valigia)



Academy Awards
Oscar

Soggetto




Home

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002