IL PORTORICANO
Cry Tough
*****

Dopo aver emigrato negli USA, portoricano finisce in galera per alcuni reati. Quando esce prova a rigar dritto, ma gli amici malavitosi la pensano diversamente.
B-movie in Italia non noto (neppure una riga sui grandi dizionari di cinema), tratto dal romanzo di Irving Shulman, girato nel periodo dove bande portoricane, soprattutto giovanili, imperversavano tra le strade di New York con azioni delittuose che terrorizzavano il vivere civile. Un dramma delinquenziale piuttosto prevedibile, dalla tesi risaputa, con il protagonista che gira in cerca di un riscatto esistenziale negato dagli antichi rapporti criminali. L'impostazione, delineata da accenti familiari che aderiscono a scenari di malavita, Ŕ comunque resa plausibile, come il sunto sociale, che punta sulle condizioni di vita precarie della comunitÓ portoricana. Due anni dopo, John Frankenheimer allarg˛ la tematica con Il giardino della violenza, interpretato da Burt Lancaster e Shelley Winters.






USA - 1959

Regia
Paul Stanley
Sceneggiatura
Harry Kleiner
dal romanzo di
Irving Shulman

Fotografia
Irving Glassberg
Philip H. Lathrop

Musica
Laurindo Almeida
Cast
John Saxon
Linda Cristal
Joseph Calleia
Harry Townes
Don Gordon
Perry Lopez
Frank Puglia





Track Music

(1.00 - 472 KB wav)



Scena chiave

(Disaccordo)






Home

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002