Passi nella notte
The Night Walker (1964)
Il cantante del luna park
Roustabout (1964)
Anime sporche
Walk on the Wild Side (1962)
Schiava degli Apaches
Trooper Hook (1957)
Delitto senza scampo
Crime of Passion (1957)
Quaranta pistole
Forty Guns (1957)
Quegli anni selvaggi
These Wilder Years (1956)
Il mio amante è un bandito
The Maverick Queen (1956)
Quella che avrei dovuto sposare
There's Always Tomorrow (1956)
L'avventuriero di Burma
Escape to Burma (1955)
Uomini violenti
The Violent Men (1955)
La regina del Far West
Cattle Queen of Montana (1954)
La sete del potere
Executive Suite (1954)
Ti ho visto uccidere
Witness to Murder (1954)
Ballata selvaggiaBallata selvaggia
Blowing Wild (1953)
Notturno selvaggio
The Moonlighter (1953)
Desiderio di donna
All I Desire (1953)
Titanic
(1953)
La marea della morte
Jeopardy (1953)
La confessione della signora Doyle
Clash by Night (1952)
La casa del corvo
The Man with a Cloak (1951)
Indianapolis
To Please a Lady (1950)
Le furie
The Furies (1950)
Non voglio perderti
No Man of Her Own (1950)
Il romanzo di Thelma Jordon
The File on Thelma Jordon (1950)
I marciapiedi di New York
East Side, West Side (1949)
La roulette
The Lady Gambles (1949)
Il terrore corre sul filo
Sorry, Wrong Number (1948)
La moglie ricca
B.F.'s Daughter (1948)
Il grido del lupo
Cry Wolf (1947)
Orchidea bianca
The Other Love (1947)
La seconda signora Carroll
The Two Mrs. Carrolls (1947)
Vecchia California
California (1947)
Lo strano amore di Marta Ivers
The Strange Love of Martha Ivers (1946)
Non c'è due... senza tre
The Bride Wore Boots (1946)
Quella di cui si mormora
My Reputation (1946)
Il sergente e la signora
Christmas in Connecticut (1945)
La fiamma del peccato
Double Indemnity (1944)
Il carnevale della vita
Flesh and Fantasy (1943)
Le stelle hanno paura
Lady of Burlesque (1943)
Le tre sorelle
The Gay Sisters (1942)
L'ispiratrice
The Great Man's Lady (1942)
Colpo di fulmine
Ball of Fire (1941)
Tu m'appartieni
You Belong to Me (1941)
Arriva John Doe
Meet John Doe (1941)
Lady Eva
The Lady Eve (1941)
Remember the Night
(1940)
Passione
Golden Boy (1939)
La via dei giganti
Union Pacific (1939)
Il terzo delitto
The Mad Miss Manton (1938)
Amore senza domani
Always Goodbye (1938)
Pronto per due
Breakfast for Two (1937)
Amore sublime
Stella Dallas (1937)
Sigillo segreto
This Is My Affair (1937)
La figlia perduta
Internes Can't Take Money (1937)
L'aratro e le stelle
The Plough and the Stars (1936)
La canzone del fiume
Banjo on My Knee (1936)
L'ultima prova
His Brother's Wife (1936)
La forza dell'amore
The Bride Walks Out (1936)
Messaggio a Garcia
A Message to Garcia (1936)
La dominatrice
Annie Oakley (1935)
Accadde una volta
Red Salute (1935)
The Woman in Red
(1935)
La sposa nell'ombra
The Secret Bride (1934)
A Lost Lady
(1934)
L'ultima carta
Gambling Lady (1934)
Sempre nel mio cuore
Ever in My Heart (1933)
Baby Face
(1933)
Recluse
Ladies They Talk About (1933)
L'amaro tč del generale Yen
The Bitter Tea of General Yen (1933)
The Purchase Price
(1932)
So Big!
(1932)
Perfidia
Shopworn (1932)
Proibito
Forbidden (1932)
La donna del miracolo
The Miracle Woman (1931)
L'angelo bianco
Night Nurse (1931)
Dieci soldi a danza
Ten Cents a Dance (1931)
Femmine di lusso
Ladies of Leisure (1930)
Rosa del messico
Mexicali Rose (1929)
La porta chiusa
The Locked Door (1929)
Broadway Nights
(1927 - non accreditata)




(da Il terrore corre sul filo - 1948)




Fan Site



Il suo vero nome era Ruby Catherine Stevens.

Studi e formazione: ´Elementary Schools of Brooklyn´ di New York.

Tra le grandi attrici della Hollywood classica. Newyokese, da famiglia di operai, rimasta orfana e allevata da parenti, cerca di uscir fuori dal misero contesto per proprio conto, adattandosi ad ogni tipo di lavoro: cameriera, centralinista, operaia, commessa, modella e ballerina in night club.

Autodidatta e senza istruzione di merito, si forma in teatro dove, con il gruppo Ziegfeld Follies, riesce ad emergere e conquistare, senza l'aiuto di nessuno e con i soli suoi mezzi, i palcoscenici teatrali, special modo attraverso la commedia musicale.

Nel 1926, a Broadway, ottiene notevole successo in un ruolo drammatico nella rappresentazione di ´The Noose´, che gli spiana la strada di Hollywood.

Nel cinema, si accorda prima con la Columbia, poi con la Warner Bros ed infine, quando la popolaritą è crescente, con la Paramount. Da subito, il produttore-sceneggiatore Willard Mack la convince a cambiare nome in quanto quello originale è adatto, a suo parere, a una ballerina da locali notturni piuttosto che ad un'attrice di cinema.

Agli inizi lavora spesso con il regista Frank Capra, che la costruisce sullo schermo a misura di donna di ferro, capace di sviluppare ruoli risoluti in circostanze drammatiche, in perfetta sintonia con la femminilità yankee intercalata nel periodo americano dalla Grande Depressione.

Per tutti gli anni '30 è eroina degli schermi al punto di essere soprannominata ´The Queen´, anche per i lauti guadagni provenienti dai contratti che la legano alle majors; nel 1937 è la donna che guadagna di più negli Stati Uniti, con media che oscilla tra i 450mila dollari a film.

Nel decennio successivo trasforma la sua figura, determinando così il picco massimo della professionalità e popolarità, adattandosi a ruoli estremi in una serie di film noir, La fiamma del peccato, Lo strano amore di Marta Ivers, Il terrore corre sul filo, dove passa, con facilità disarmante, da ruoli di Lady Dark, anima nera, avida e pericolosa, a quelli di vittima predestinata.

Raramente si è affidata a controfigure. Anche nel western Quaranta pistole di Samuel Fuller, la scena dove cade da cavallo è reale.

Ha avuto il merito di lavorare con i migliori registi di Hollywood e di conseguenza, formare attorno a se l'immagine dell'attrice perfetta, adatta ad ogni ruolo e sempre per film importanti.

Dalla metà degli anni '50 e poi per tutti quelli '60, quando la carriera è inevitabilmente al declino, lascia il cinema per proporsi in televisione, dove, oltre lo special di grande successo "'The Barbara Stanwyck Show", recita in popolari TV-Series come "La grande vallata", "Uccelli di rovo", "Dynasty" e "The Colbys", suo ultimo impegno.

Nel 1956 fonda una propria casa di produzione, la Barwyk Corporation Production Company, che però ha pochi sbocchi nel cinema ed è normalmente usata per la realizzazione di mini-series televisivi.

Il personaggio di Phyllis Dietrichson, da lei interpretato in La fiamma del peccato (1944), è stato incluso dall'American Film Insitute, all'ottavo posto (in una classifica che ne prevede 100) tra le igure più biette e criminali della storia del cinema.

Star assoluta e mai vincitrice dell'Oscar malgrado quattro nomination ricevute in carriera. Nel 1982, vince quello alla carriera, consegnatogli da John Travolta, suo fan da sempre.

Muore per enfisema polmonare nel 1990, nella sua casa di Santa Monica. Non ha avuto un funerale; subito cremata, le sue ceneri furono disperse nel fiume Lone Pine in California.

Sposata due volte con altrettanti divorzi: con gli attori Frank Fay (un figlio, Dion Fay, adottato) e Robert Taylor.

Bisessuale, nella vita è stata al centro di numerosi flirt, incontri e relazioni sentimentali più o meno lunghe, con uomini e donne. Dal produttore, magnate dall'aviazione, Howard Hughes, agli attori John Wayne, Humphrey Bogart, Henry Fonda, James Cagney, James Stewart, Gary Cooper, Charles Boyer, Kirk Douglas, Glenn Ford, Edward G. Robinson, Cary Grant, Fredric March, Anthony Quinn, Tyrone Power, Gene Kelly, William Holden, William Powell, George Raft, Douglas Fairbanks jr., Rory Calhoun, Rex Cherryman, Farley Granger, George Nader, Cesar Romero, Robert Wagner, Jean-Pierre Aumont, il regista Frank Capra e le attrici Marilyn Monroe, Joan Crawford, Claudette Colbert e Tallulah Bankhead.

Ha detto: - "Non c'è niente di pił bello nella vita che vedere un bambino aprire un regalo la notte di Natale".




La sua migliore interpretazione
Il terrore corre sul filo
Il suo film più famoso
La fiamma del peccato
La sua peggiore performance
Schiava degli Apaches








NOMINATION ALL´OSCAR
Amore sublime
Colpo di fulmine
La fiamma del peccato
Il terrore corre sul filo
Oscar alla Carriera (1982)


GOLDEN GLOBES (USA)
Premio Cecil B. DeMille (1986)

FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
La sete del potere (Premio speciale della giuria)










comments powered by Disqus


Top Star - Home