Gli uomini della città dei ragazzi
(1941, Men of Boys Town)
La luna è tramontata
(1943, The Moon Is Down)
Bernadette
(1943, The Song of Bernadette)
Anna e il re del Siam
(1946, Anna and the King of Siam)
Boomerang, l'arma che uccide
(1947, Boomerang)
A sangue freddo
(1947, Johnny O'Clock)
Il Capitano di Castiglia
(1947, Captain from Castile)
Chiamate Nord 777
(1948, Call Northside 777)
Il miracolo delle campane
(1948, The Miracle of the Bells)
Pazzia - All'alba non sarete vivi
(1948, The Dark Past)
I corsari della strada
(1949, Thieves' Highway)
Fronte del porto
(1954, On the Waterfront)
Destino sull'asfalto
(1955, The Racers)
La mano sinistra di Dio
(1955, The Left Hand of God)
La parola ai giurati
(1957, 12 Angry Men)
La donna dai tre volti
(1957, The Three Faces of Eve)
La giungla della settima strada
(1957, The Garment Jungle)
Karamazov
(1958, The Brothers Karamazov)
Dove la terra scotta
(1958, Man of the West)
Il dominatore di Chicago
(1958, Party Girl)
Exodus
(1960)
I quattro cavalieri dell'Apocalisse
(1962, The Four Horsemen of the Apocalypse)
La conquista del West
(1962, How the West Was Won)
Alle donne ci penso io
(1963, Come Blow Your Horn)
Il nostro agente Flint
(1966, Our Man Flint)
L'uomo dalla cravatta di cuoio
(1968, Coogan's Bluff)
Il giorno della civetta
(1968)
L'oro di Mackenna
(1969, Mackenna's Gold)
Io sono la legge
(1971, Lawman)
L'uomo che amò Gatta Danzante
(1973, The Man Who Loved Cat Dancing)
L'esorcista
(1973, The Exorcist)








NOMINATION ALL'OSCAR
Fronte del porto
(non protagonista)
Karamazov
(non protagonista)


GOLDEN GLOBES (USA)
La parola ai giurato
(nomination - non prot.)
Alle donne ci penso io
(nomination - non prot.)




Tribute Page



Il suo vero nome era Leo Jacoby Cobb. Famoso caratterista americano presente in numerosi film celebri, con oltre 100 partecipazioni, incluse molte performance per la televisione, con la quale ha diviso la sua carriera. Per il suo aspetto da duro, viso con lineamenti marcati, è spesso utilizzato in film drammatici dove emerge quasi sempre in ruoli padroneggianti e fortemente espressivi. Figlio di un compositore, prova a seguire le orme del padre e già da piccolo è un talentuoso violinista, ma purtroppo, deve abbandonare a causa della rottura di un polso. Si orienta così verso il teatro; si forma al Pasadena Playhouse in California per poi passare al Group Theatre, dove è anche regista. Nella nella metà degli anni '30, passa al cinema. Le prime partecipazioni si restringono in interventi da figurante; poi, nel 1939 fa il suo esordio con il nome tra gli accrediti in Passione, al fianco di attori del calibro di Barbara Stanwyck, William Holden e Adolphe Menjou. Dopo l'ottima prova offerta in La luna è tramontata (1943), diventa per antonomasia attore 'arrogante' e si mette in mostra in tutta una serie di thriller e noir come Boomerang, l'arma che uccide, A sangue freddo, I corsari della strada; ma è ugualmente efficace anche quando impersona figure 'normali', soprattutto quelle relative a Bernadette (1943) nella parte del medico e dell'avventuriero nel kolossal Il capitano di Castiglia (1947). Dal punto di vista professionale, gli anni '50 sono per lui il miglior periodo. E' antagonista di Marlon Brando nel famoso Fronte del porto (1954) e detestabile personaggio in La parola ai giurati (1957). E' notevole anche in Destino sull'asfalto (1955), La mano sinistra di Dio (1955), La donna dai tre volti (1957), nel western Dove la terra scotta (1958) e nel ruolo più odioso della sua carriera, connesso al boss in Il dominatore di Chicago (1958). Negli anni '60, è da ricordare come patriarca in Exodus (1960) e ne I quattro cavalieri dell'Apocalisse (1962), breve ma determinate apparizione ad inizio film. Poi, torna al western con L'oro di Mackenna (1969) e La legge sono io (1971), dove ricopre il ruolo di un ricco ma vecchio ranchero ormai dimesso. Nel periodo, tenta le produzioni italiane e ottiene successo con Il giorno della civetta (1968) di Damiano Damiani, ma poi si perde nei meandri insignificanti del poliziottesco all'italiana tipo La polizia sta a guardare (1973), Mark il poliziotto e Mark il poliziotto spara per primo, entrambi girati nello spazio di sei mesi nel 1975. La sua ultima interpretazione di grande spessore è per L'esorcista (1973), film di grande risonanza internazionale che lo vede agire nel ruolo di un ufficiale di polizia. In televisione è famoso nel personaggio del giudice Garth nel series 'Il virginiano'. In teatro, mai del tutto abbandonato, si ricorda per il dramma di Arthur Miller, "Morte dei un commesso viaggiatore", portato a Broadway nel 1949 dove interpreta il ruolo di Willy Loman. Inizialmente sposato all'attrice Helen Beverly (una figlia, l'attrice Julie Cobb poi moglie dell'attore James Cromwell), divorzia per unirsi a Mary Hirsch.










comments powered by Disqus


Top Star - Home