Titolo originale:
Triumphs of a Man Called Horse

Anno:
1983

NazionalitÓ:
USA-SPA-CAN

Produzione:
Transpacific Media
Hesperia Films Redwing Productions


Regia:
John Hough

Cast:
Michael Beck
Ana De Sade
Vaughn Armstrong
Richard Harris
Anne Seymour
Buck Taylor


Sceneggiatura:
Ken Blackwell
Carlos Aured

(dal soggetto di Jack DeWitt e da presonaggi creati da Dorothy M. Johnson, Jack DeWitt e Miriam DeWitt)

Musica:
Georges Garvarentz

Fotografia:
John Alcott
John Cabrera



original poster



Original Track Music

(1.00 - 476 kb Wav)







titolo del film

Malgrado un trattato di pace impedisca ai bianchi di invadere i territori Sioux assegnati dal governo, un gruppetto di cercatori d'oro viola l'accordo, invade le terre e uccide il loro capo, un inglese. Il figlio adottivo di quest'ultimo, fa un macello e vendica il papÓ.
Terzo della serie dopo Un uomo chiamato cavallo (1970) a traino da La vendetta dell'uomo chiamato cavallo (1976); il peggiore. Nulla pu˛ apparentare questa spicciola storiella al valore medio-buono del primo e, in parte, del secondo film. Qui tutto viaggia nella ripetizione assoluta di tematiche filoindiane, messe su da andirivieni di galoppate, sparatorie, agguati, uccisioni a freddo, vendette programmate. Richard Harris (presente in poche scene) consegna il ruolo da protagonista a Michael Beck, che non gli vale un sandalo. Regia indecorosa, sceneggiatura banale, interpretazioni da mercato delle fiere. L'insuccesso totale al botteghino diede modo al progetto del quarto capitolo, giÓ in cantiere, di auto-precipitare in fondo al WC.


*****






(Video Clip WMP - 1.00)
scena del film
scena del film
scena del film
scena del film
scena del film
scena del film
scena del film
scena del film




Premi


Nessun riconoscimento artistico
Indice Western - Home Page





Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002