Il suo nome completo era Joseph Walton Losey. Il più europeo dei registi americani; anticonformista, impegnato politicamente a sinistra, è tra i grandi nomi del cinema innovatore americano degli anni '50 e '60. Sempre rivolto al sociale con venature pessimistiche, la sua linea si determina attraverso una costante ricerca nell'interiorità del soggetto, reso semplice attraverso l'ambiente psicologico di personaggi circondati da ambiguità e ossessioni nascoste. In questo, ne trae ambientazioni stabilite da atmosfere clustrofobiche, dove lo spazio stretto rappresenta la materialità dell'esistenza immersa in tematiche senza scampo. Studia medicina al Dartmouth College e letteratura inglese a Harvard, ma ben presto la passione per il teatro lo porta fuori dai canoni didattici. Nel 1926 è iscritto alla compagnia teatrale Dartmout Players, dove vi opera per un ventennio circa in qualità di assistente e poi di regista. Collabora in diverse stesure importanti come ´Living Newspaper´ e ´Plowed Under´, entrambi di forte connotazione politica, e nel 1933 esordisce alla regia per il ´Little Ol' Boy´. Diventa critico e recensore, compie numerosi viaggi in Europa e in URSS perfeziona le proprie conoscenze attraverso il teatro di Piscator e Meyerhold; conosce personalmente Bertold Bretch dal quale è ideologicamente influenzato, come da Harold Pinter. Poco prima degli anni '40, si avvicina al cinema, suggestionato da Sergei Eisenstein, dal realismo italiano (e in seguito dal neorealismo) e dall'espressionismo tedesco. Rientrato negli USA, cura trasmissioni radiofoniche per la NBC e CBS, filma diversi short-documentari come "La gioventù ha un'occasione", "Youth Gets a Break", "Pete Roleum e i suoi cugini", "Un'arma nella sua mano" e "Galileo", questo realizzato insieme a Bertold Bretch e Charles Laughton, poi rifatto nel 1975. Nel 1948 si trasferisce a Hollywood su invito del produttore Dore Shary della RKO, che lo fa esordire alla regia per Il ragazzo dai capelli verdi. Nel periodo si affina al genere criminale e con Linciaggio, Sciacalli nell'ombra, La grande notte e M, remake dell'omonimo di Fritz Lang, dove si distingue per forma e stile che spesso variano a secondo del soggetto. Nel 1951, iscritto da tempo al partito comunista, finisce nella lista nera del senatore McCarthy. Hollywood gli chiude le porte e così, per continuare il lavoro, costretto a trasferirsi nuovamente in Europa. Prima in Italia (Imbarco a mezzanotte), poi in Inghilterra, realizza diversi thriller (La tigre nell'ombra, L'amante misteriosa, L'alibi dell'ultima ora) che per non pu firmare, almeno fino agli inizi degli anni '60. Tornato agli accrediti, filma Giungla di cemento - sul tema dei metodi carcerari - Hallucination - dove affronta il problema dei bambini sottoposti a radiazioni atomiche e Per il re e la patria - film antimilitarista. Ma è nel 1963 che ottiene grandi consensi per il suo film di maggiore popolarità, Il servo, in cui si scava nel rapporto esistente tra le classi sociali. In seguito è autore di altri quattro film notevoli: L'incidente, Messaggero d'amore, La scogliera dei desideri e Cerimonia segreta. Nel 1970 dirige Caccia sadica, film dagli ampi scenari, il biografico Galileo e il mozartiano Don Giovanni. Muore improvvisamente nel 1984, appena terminate le riprese di Steaming, il bagno turco. La filmografia di questo grande regista americano estraneo al suo paese (non per propria volontà), seppur succinta a 34 film girati nell'arco di quasi 40 anni, si può scindere in due fasi contrapposte: quella iniziale, appoggiata alla routine dei generi (dramma, nero, thriller) e l'ultima, quella della maturità, la migliore, dove lo sforzo creativo esula da qualsiasi formalismo di corrente per addentrasi in una specifica quanto singolare qualità soggettiva. Inizialmente sposato a Elizabeth Hawes; dopo il divorzio si unisce alla sceneggiatrice Patricia Mohan, scomparsa nel 1984. Ultime nozze con l'attrice Dorothy Bromiley, dalla quale ha un figlio; si separa nel 1963.



Steaming, il bagno turco
Steaming (1985)
La truite
(1982)
Don Giovanni
(1979)
Le strade del sud
Les routes du sud (1978)
Chi è Mr. Klein?
Monsieur Klein (1976)
Una romantica donna inglese
The Romantic Englishwoman (1975)
Galileo
(1975)
A Doll's House
(1973)
L'assassinio di Trotsky
The Assassination of Trotsky (1972)
Messaggero d'amore
The Go-Between (1970)
Caccia sadica
Figures in a Landscape (1970)
Cerimonia segreta
Secret Ceremony (1968)
La scogliera dei desideri
Boom (1968)
L'incidente
Accident (1967)
Modesty Blaise - La bellissima che uccide
Modesty Blaise (1966)
Per il re e per la patria
King & Country (1964)
Il servo
The Servant (1963)
Hallucination
The Damned (1963)
Eva
(1962)
La giungla di cemento
The Criminal (1960)
L'inchiesta dell'ispettore Morgan
Blind Date (1959)
First on the Road
(1959)
La zingara rossa
The Gypsy and the Gentleman (1958)
L'alibi dell'ultima ora
Time Without Pity (1957)
L'amante misteriosa
The Intimate Stranger (1956)
A Man on the Beach
(1955)
La tigre nell'ombra
The Sleeping Tiger (1954)
Imbarco a mezzanotte
(1952)
La grande notte
The Big Night (1951)
M
(1951)
Sciacalli nell'ombra
The Prowler (1951)
Linciaggio
The Lawless (1950)
Il ragazzo dai capelli verdi
The Boy with Green Hair (1948)




BAFTA (ING)
L'incidente (film - nomination)
Cerimonia segreta (regia - nomination)


FESTIVAL DI CANNES (FRA)
Modesty Blaise - La bellissima che uccide (film - nomination)
L'incidente (film - nomination)
Cerimonia segreta (film - Palma d'oro)
Chi Mr. Klein? (film - nomination)


CESAR (FRA)
Chi è Mr. Klein? (film e regia - Csar)
Don Giovanni (film e regia - nomination)


FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
Il servo (film - nomination)
Per il re e per la patria (film - nomination)


NASTRO D´ARGENTO (ITA)
Il servo (film e regia - Nastro)












Web Page











comments powered by Disqus


Home - Registi

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002