Il suo nome completo era William Augustus Wellman. Figura leggendaria e pregevole autore della cinematografia americana, produttivo e multiforme per ogni genere, ha diretto nell'arco della carriera un'ottantina di film, tra i quali, titoli famosi e di esemplare qualità. Di carattere irascibile (famosi i corpo a corpo con attori e produttori sui set di ripresa) ma di indubbia qualità artistica, eccelle soprattutto nei film di guerra e nel western, ma anche nel gangster-movie e nel film d'azione riesce a conciliare il vigore drammatico con moderazione narrativa, attraverso la sintesi psicologica dei personaggi mai chiamati al ricorso della facile eloquenza. Giovanissimo, arruolato alla Legione Straniera, partecipa da pilota di caccia nella squadriglia Lafayette (da cui ricaverà il soggetto nel suo ultimo film, La squadriglia Lafayette del 1958) nella prima guerra mondiale. Abbattuto in volo e ferito, è decorato al valor militare con medaglia d'onore del Congresso. Si cimenta da istruttore in capo aviatorio e durante una prova atterra in emergenza su un campo di proprietà di Douglas Faibanks, con il quale stringe solida amicizia. Grazie agli auspici dell'attore, entra nel mondo del cinema e dopo tre anni passati alla Fox come attore, nel 1919 passa alla regia. Dopo una serie di film nell'ambito del silent-movie, nel 1927 dirige Ali, colossale produzione della Paramount incentrata su episodi della Grande Guerra dove Wellman, grazie all'esperienza personale maturata sul campo, allestisce le immagini con perfetto dettaglio di situazioni; Ali è il primo film a vincere l'Oscar all'esordio della manifestazione. Con il sonoro, il regista si lega alla Warner Bros e in seguito alla MGM; si specializza nel cinema d'azione e dirige opere indimenticabili come Nemico pubblico (1931, che lancia il mito di James Cagney), il dramma E' nata una stella (1937, diretto per il produttore David O' Selznick) e Beau Geste (1939. film-mito sulla legione straniera dove mette a punto proprie conoscenze del passato). Negli anni '40 e poi '50, il regista consolida i maggiori sforzi nel western, estremamente maschile, duro e con punte di esecrabile asprezza; dirige Alba fatale (1943, sul tema del razzismo), Buffalo Bill (1944), Cielo giallo (1948, sofisticato disegno psicologico dei protagonisti), Il cacciatore del Missouri (1951), Donne verso l'ignoto (1951), La belva (1954), senza tralasciare altri generi come nei casi del war-movie Bastogne (1949), di I forzati della gloria (1945) e di Prigionieri del cielo (1954). Durante le infauste annate del maccartismo si schiera apertamente in favore alla corrente puritana dell'anti-comunismo. Si ritira nel 1958 e tra il 1974 e il 1975 pubblica due autobiografie (puntualmente non tradotte in italiano), 'A Short Time for Insanity' e 'Growing Old Disgracefully'. Sposato quattro volte con tre divorzi: inizialmente con l'attrice Helene Chadwick (una figlia, Gloria), poi con la ballerina Margery Chapin, in seguito con Marjorie Crawford e infine con l'attrice Dorothy Coonan, dalla quale ha ben sei figli; tra questi, gli attori Michael, Cissy, James e William Wellman jr.



La squadriglia Lafayette
Lafayette Escadrille (1958)
Commandos
Darby's Rangers (1958)
Addio Lady!
Good-bye, My Lady (1956)
Oceano rosso
Blood Alley (1955)
La belva
Track of the Cat (1954)
Il circo delle meraviglie
Ring of Fear (1954 - non accreditato)
Prigionieri del cielo
The High and the Mighty (1954)
L'isola nel cielo
Island in the Sky (1953)
Il mio uomo
My Man and I (1952)
Donne verso l'ignoto
Westward the Women (1951)
It's a Big Country (1951)
Il cacciatore del Missouri
Across the Wide Missouri (1951)
The Happy Years (1950)
The Next Voice You Hear... (1950)
Bastogne
Battleground (1949)
Cielo giallo
Yellow Sky (1948)
Il sipario di ferro
The Iron Curtain (1948)
La città magica
Magic Town (1947)
Ultimo orizzonte
Gallant Journey (1946)
I forzati della gloria
Story of G.I. Joe (1945)
This Man's Navy (1945)
Buffalo Bill (1944)
Alba fatale
The Ox-Bow Incident (1943)
Le stelle hanno paura
Lady of Burlesque (1943)
Sparvieri di fuoco
Thunder Birds (1942)
L'ispiratrice
The Great Man's Lady (1942)
Condannatemi se vi riesce!
Roxie Hart (1942)
Reaching for the Sun (1941)
La luce che si spense
The Light That Failed (1939)
Beau Geste (1939)
Men with Wings (1938)
Le avventure di Tom Sawyer
The Adventures of Tom Sawyer (1938 - non accreditato)
Nulla sul serio
Nothing Sacred (1937)
È nata una stella
A Star Is Born (1937)
La fuga di Tarzan
Tarzan Escapes (1936 - non accreditato)
La provinciale
Small Town Girl (1936)
Robin Hood dell'Eldorado
The Robin Hood of El Dorado (1936)
Il richiamo della foresta
The Call of the Wild (1935)
The President Vanishes (1934)
Stingari il bandito sentimentale
Stingaree (1934)
Viva Villa! (1934 - non accreditato)
Distruzione
Looking for Trouble (1934)
Female (1933 - non accreditato)
College Coach (1933)
Wild Boys of the Road (1933)
Midnight Mary (1933)
Heroes for Sale (1933)
Lilly Turner (1933)
Ala errante
Central Airport (1933)
Silenzio sublime
Frisco Jenny (1932)
I conquistatori
The Conquerors (1932)
The Purchase Price (1932)
Love Is a Racket (1932)
So Big! (1932)
L'uomo dalla scure
The Hatchet Man (1932)
L'isola della perdizione
Safe in Hell (1931)
The Star Witness (1931)
L'angelo bianco
Night Nurse (1931)
Nemico pubblico
The Public Enemy (1931)
Other Men's Women (1931)
Maybe It's Love (1930)
L'aquila grigia
Young Eagles (1930)
Dangerous Paradise (1930)
Woman Trap (1929)
The Man I Love (1929)
Chinatown Nights (1929)
Beggars of Life (1928)
Ladies of the Mob (1928)
La squadriglia degli eroi
The Legion of the Condemned (1928)
Ali
Wings (1927)
The Cat's Pajamas (1926)
You Never Know Women (1926)
The Boob (1926)
When Husbands Flirt (1925)
The Circus Cowboy (1924)
The Vagabond Trail (1924)
Not a Drum Was Heard (1924)
Cupid's Fireman (1923)
Big Dan (1923)
The Man Who Won (1923)
Second Hand Love (1923)
The Twins of Suffering Creek (1920 - non accreditato)




OSCAR
E' nata una stella (sceneggiatura)

NOMINATION ALL'OSCAR
E' nata una stella (regia)
Bastogne (regia)
Prigionieri del cielo (regia)


FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
E' nata una stella (film - nomination)












Web Page






Home - Registi

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002