Il suo vero nome era Wilhelm Weiller. Il suo nome è incluso tra i grandi registi della Hollywood classica, indissolubilmente legato al suo capolavoro, Ben-Hur del 1959. Partito dalla gavetta e arrivato ai massimi livelli, Wyler si è sempre distinto per la capacità assoluta nel saper disporre ogni suo lavoro alle esigenze del pubblico, costruendo film di carattere popolare in qualità assoluta e allo stesso tempo pellicole adattate da opere letterarie e teatrali. Sempre attento alla narrativa del soggetto, curatore del particolare, improvvisatore, riesce ad immedesimare negli attori quelle condizioni psicologiche tali da riprodurre ambienti e situazioni in un prospetto d'indubbio fascino. Nella sua ricca filmografia, divisa tra cinema muto e sonoro, Wyler tocca ogni genere filmico; dalla commedia al noir, dal western al melodramma, dal film sentimentale alle grandi produzioni spettacolari, fino a giungere al musical nel versante finale della carriera. Tedesco alsaziano, di estrazione ebraica da famiglia modesta, in gioventù studia violoncello al conservatorio di Parigi ma senza molta fortuna che, al contrario, trova in un occasionale incontro con il produttore della Universal Carl Leammle, il quale lo esorta a trasferirsi negli USA assicurandogli lavoro sicuro e redditizio. Giunge così a Hollywood nel 1921; firma un contratto con la Universal e dopo varie mansioni è assistente di Wallace Worsley in Il gobbo di Notre Dame (1923) e nel 1925 è direttore della seconda unità in Ben Hur di Fred Niblo. Nello stesso anno fa il suo esordio alla regia e si fa notare per la qualità espressiva dei suoi lavori (Il cacciatore di imbroglioni, La polvere del deserto, Gli eroi del deserto, Ritorno alla vita) sempre identificati da una lussuosa messa in scena e dal virtuosismo caratteriale degli interpreti. Nel 1928 ottiene la cittadinanza americana e con il cinema parlato passa alla Samuel Goldwyn Production e poi alla MGM; otto anni vissuti tra successi e menzioni speciali con film ambiziosi come Infedeltà, La calunnia, Strada sbarrata, La figlia del vento, Cime tempestose, L'uomo del west, Ombre malesi e Le piccole volpi. Vince l'Oscar per La signora Miniver (1942, film e regia), ottiene diverse nomination, poi si arruola nella Air Force e partecipa alla Seconda Guerra Mondiale. Al ritorno, nel 1946, realizza una delle sue opere più importanti, I migliori anni della nostra vita. Resosi indipendente, svaria da uno studios all'altro e sul finire degli anni '40 mette a segno un altro film sensazionale, L'ereditiera. Negli anni '50, dopo aver diretto Pietà per i giusti (1951) si trasferisce a Roma per girare, tra le strade della città, il famoso Vacanze romane, che vede il lancio di Audrey Hepburn fortemente voluta dal protagonista maschile Gregory Peck. È poi la volta del noir Ore disperate (1955), prima di passare al trittico dei kolossal (La legge del Signore, Il grande paese) culminato nel 1959 con Ben-Hur che si aggiudica il record degli Oscar (11), tutt'oggi imbattuto anche se condiviso con altri due film (Titanic e Il signore degli anelli). Negli anni '60 si mette ancora in luce con altri tre film di successo; Quelle due (1961), Il collezionista (1964) e il musical Funny Girl che, di fatto, chiude la sua carriera. Marito per due anni dell'attrice Margaret Sullavan; dopo il divorzio si risposa con Margaret Tallichet (quattro figli, tra i quali le attrici Chaterine e Judy Wyler).



Il silenzio si paga con la vita
The Liberation of L.B. Jones (1970)
Funny Girl
(1968)
Come rubare un milione di dollari e vivere felici
How to Steal a Million (1966)
Il collezionista
The Collector (1965)
Quelle due
The Children's Hour (1961)
Ben-Hur
(1959)
Il grande paese
The Big Country (1958)
La legge del signore
Friendly Persuasion (1956)
Ore disperate
The Desperate Hours (1955)
Vacanze romane
Roman Holiday (1953)
Gli occhi che non sorrisero
Carrie (1952)
Pietà per i giusti
Detective Story (1951)
L'ereditiera
The Heiress (1949)
Colpo di fulmine
Thunderbolt (1947)
I migliori anni della nostra vita
The Best Years of Our Lives (1946)
The Fighting Lady
(1944 - non accreditato)
La bella di Memphis
The Memphis Belle: A Story of a Flying Fortress (1944)
La signora Miniver
Mrs. Miniver (1942)
Le piccole volpi
The Little Foxes (1941)
Ombre malesi
The Letter (1940)
L'uomo del west
The Westerner (1940)
Cime tempestose
Wuthering Heights (1939)
La figlia del vento
Jezebel (1938)
Strada sbarrata
Dead End (1937)
Ambizione
Come and Get It (1936)
Infedeltà
Dodsworth (1936)
La calunnia
These Three (1936)
La costa dei barbari
Barbary Coast (1935 - non accreditato)
L' allegro inganno
The Gay Deception (1935)
Le vie della fortuna
The Good Fairy (1935)
Scandalo
Glamour (1934)
Ritorno alla vita
Counsellor at Law (1933)
Il suo ufficiale di marina
Her First Mate (1933)
Il figlio del disertore
Tom Brown of Culver (1932)
La sposa nella tempesta
A House Divided (1931)
Notte di bufera
The Storm (1930)
Gli eroi del deserto
Hell's Heroes (1930)
Trappola d'amore
The Love Trap (1929)
Clem, bizzarro monello
The Shakedown (1929)
A New York si fa cosė
Anybody Here Seen Kelly? (1928)
I cavalieri del tuono
Thunder Riders (1928)
La polvere del deserto
Desert Dust (1927)
Il cavaliere della frontiera
The Border Cavalier (1927)
Daze of the West
(1927)
Il mercante di cavalli
The Horse Trader (1927)
Una persona per bene
The Square Shooter (1927)
Il bandito fantasma
The Phantom Outlaw (1927)
La giustizia della colt
Gun Justice (1927)
Il sentiero di casa
The Home Trail (1927)
I predoni del giacimento aurifero
The Ore Raiders (1927)
La stella solitaria
The Lone Star (1927)
Pugni saldi
Hard Fists (1927)
La dimora infestata
The Haunted Homestead (1927)
Giustizia al galoppo
Galloping Justice (1927)
Colpire al centro
Shooting Straight (1927)
Giorni di fuoco
Blazing Days (1927)
Il compagno silenzioso
The Silent Partner (1927)
Il coraggio del novellino
Tenderfoot Courage (1927)
Kelcy cattura il suo uomo
Kelcy Gets His Man (1927)
L'ambidestro
The Two Fister (1927)
The Stolen Ranch
(1926)
Fulmine pigro
Lazy Lightning (1926)
Martin delle guardie a cavallo
Martin of the Mounted (1926)
Il cavaliere delle vette
The Pinnacle Rider (1926)
Non sparate
Don't Shoot (1926)
Barriera di fuoco
The Fire Barrier (1926)
Cavalcata d'amore
Ridin' for Love (1926)
Un cattivo senza pistola
The Gunless Bad Man (1926)
Il cacciatore di imbroglioni
The Crook Buster (1925)




OSCAR
La signora Miniver (regia)
I migliori anni della nostra vita (regia)
Ben-Hur (film, regia)
Premio Irving Thalberg (1966)


NOMINATION ALL'OSCAR
Infedeltà (regia)
Cime tempestose (regia)
Ombre malesi (regia)
Le piccole volpi (regia)
L'ereditiera (regia)
Pietà per i giusti (regia)
Vacanze romane (film, regia)
La legge del Signore (film, regia)
Il collezionista (regia)


GOLDEN GLOBES (USA)
L'ereditiera (regia - nomination)
Ben-Hur (film, regia - Golden Globes)
Quelle due (regia - nomination)
Il collezionista (regia - nomination)
Funny Girl (regia - nomination)


BAFTA (ING)
Il grande paese (film - nomination)
Ben-Hur (film - Bafta)


FESTIVAL DI CANNES (FRA)
Pietà per i giusti (film - nomination)
La legge del signore (film - Palma d'oro)
Il collezionista (film - nomination)


FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
La figlia del vento (film - Coppa Mussolini)
Gli occhi che non sorrisero (film - nomination)












Web Page






Home - Registi

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002