Titolo originale:
Bad Lieutenant

Anno:
1992

NazionalitÓ:
USA

Produzione:
Bad Lt. Productions

Genere:
Drammatico

Durata:
1 ora e 31 minuti (Vers. orig.: 1 ora e 36 minuti)

Divieto:
Minori di 18 anni (Divieto precedente: minori di 14 anni)
Abel Ferrara   
title screen

Regia:
Abel Ferrara

Cast:
Harvey Keitel, Victor Argo, Paul Calderon, Leonard L. Thomas, Robin Burrows, Frankie Thorn

Sceneggiatura:
Abel Ferrara, Victor Argo, Paul Calderon, Zoë Lund

Fotografia:
Ken Kelsch

Musica:
Joe Delia


A New York, tenente di Polizia corrotto, drogato e giocatore d'azzardo pieno di debiti, stanco del proprio itinerario sceglie prima la fede e poi la morte, come liberazione dal male che lo possiede.
Crudele esposizione del decadimento fisico e morale di un poliziotto depravato e della sua espiazione, da lui agognata attraverso la morte, liberatrice delle coscienze. Metafora universale, agganciata nel trascendente obliquo tra onestà e colpa, in un viaggio allucinante e perverso nel vortice del male, dal quale la debolezza umana, una volta entrata, non può sottrarsi. Memorabile finale, ripreso in hidden-camera in una strada di New York. Miglior regia di Abel Ferrara e superba interpretazione, oltre il limite estremo, di Harvey Keitel, grande attore nel periodo caduto in disuso, poi, da qui, ampiamente recuperato.



Lo scandalo
Lo scandalo fu causato non dal nesso riassuntivo della storia ma dal contenuto visivo ritenuto osceno. Inizialmente, negli USA, fu applicato il divieto NC-17 per sesso violento, dialogo e consumo di droga; la MPPA in sede di revisione gli accollò il temutissimo rating R per il particolarismo di scena a seguito dell'uso di droga, per linguaggio volgare, violenza e nudità indecente. La Mikado, distributrice del film, per evitare guai con i revisori, accorciò due scene: 1) alla sequenza in primissimo piano dove il tenente si inietta l'eroina 2) la masturbazione col Crocefisso. Ma la censura intervenne ugualmente, sforbiciando sei scene con taglio totale allungato a 5 minuti; oltre le due sopra citate: 1) lo stupro della suora 2) la masturbazione notturna davanti all'auto di due ragazze minorenni 3) il protagonista completamente nudo in ripresa frontale 4) il delirio penitenziale nella chiesa. In Italia, vietato ai minori di 14 anni, poi innalzato ai 18 nella versione cut, con la lunga sequenza della masturbazione davanti alle ragazze lasciata incredibilmente quasi intatta, ma nel passaggio televisivo ulteriormente alleggerita.

Clamore dello scandalo:  

(Minimo: Medio: Massimo: )






comments powered by Disqus


image

image

image

image

image

image



original poster
(0.30)
Original Track Music

(1.00)


Indice - Home Page





Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002