Storie di fantasmi
(1981, Ghost Story)
Un taxi color malva
(1977, Un taxi mauve)
Supercolpo dei 5 dobermann d'oro
(1976, The Amazing Dobermans)
L'inferno di cristallo
(1974, The Towering Inferno)
Il colpo era perfetto ma...
(1969, Midas Run)
L'affittacamere
(1962, The Notorious Landlady)
Il piacere della sua compagnia
(1961The Pleasure of His Company)
L'ultima spiaggia
(1959, On the Beach)
La bella di Mosca
(1957, Silk Stockings)
Cenerentola a Parigi
(1957, Funny Face)
Pap gambalunga
(1955, Daddy Long Legs)
Spettacolo di varietà
(1953, The Band Wagon)
The Belle of New York
(1952)
Sua altezza si sposa
(1951Royal Wedding)
Torna con me
(1950, Let's Dance)
Tre piccole parole
(1950, Three Little Words)
I Barkleys di Broadway
(1949, The Barkleys of Broadway)
Ti amavo senza saperlo
(1948, Easter Parade)
Cieli azzurri
(1946, Blue Skies)
Ziegfeld Follies
(1946)
Jolanda e il re della samba
(1945,Yolanda and the Thief)
Non ti posso dimenticare
(1943, The Sky's the Limit)
Non sei mai stata così bella
(1942, You Were Never Lovelier)
La taverna dell'allegria
(1942, Holiday Inn)
L'inarrivabile felicità
(1941, You'll Never Get Rich)
Follie di jazz
(1940, Second Chorus)
Balla con me
(1940, Broadway Melody of 1940)
Finian's Rainbow
(1939)
La vita di Vernon e Irene Castle
(1939, The Story of Vernon and Irene Castle)
Girandola
(1938, Carefree)
Una magnifica avventura
(1937, A Damsel in Distress)
Voglio danzar con te
(1937, Shall We Dance)
Follie d'inverno
(1936, Swing Time)
Seguendo la flotta
(1936, Follow the Fleet)
Cappello a cilindro
(1935, Top Hat)
Roberta
(1935)
Cerco il mio amore
(1934, The Gay Divorcee)
Carioca
(1933, Flying Down to Rio)




(da Il cappello a cilindro - 1935)




Fan Site



Il suo vero nome era Frederic Austerlitz Jr.

Studi e formazione: ´Alvienne School of Dance´ di New York - ´Ned Wayburn Studio of Stage Dancing´ di New York.

Autentico acrobata-ballerino, innovatore per il genere, ha segnato le generazioni per la fluidità dei suoi movimenti e per il celebre passo del tip-tap.

Figlio di immigrati austriaci - dalla madre Adele Marie Austerlitz Astaire, ballerina - all'età di 5 anni esordisce sui palcoscenici vaudeville in coppia con sua sorella Adele. In seguito entra nel circuito di Mary Pickford e si fa subito apprezzare dalle platee di Broadway dove esordisce nel 1917 attraverso il musical ´Over the Top´ e l'anno seguente riscuote gran successo per ´The Passing Show´.

Dal 1918 al 1931 trionfa in tournée a Londra, alternando cosí le sue prestazioni tra USA e Gran Bretagna.

Nel 1928, è scartato da un provino della Paramount in quanto ritenuto non adatto al canto e non presentabile al pubblico per via delle calvizie precoci.

Forma un sodalizio professionale con Ginger Rogers, con la quale lavorerà due volte in teatro e dieci nel cinema.

Èstato acerrimo rivale di Gene Kelly e Bing Crosby. Quest'ultimo, nella metà degli anni '40 lo supera per popolarità costringendolo al ritiro dal cinema. Ma all'inizio degli anni '50, dopo una petizione popolare, vi ritorna per intraprendere, progressivamente, una nuova carriera di attore non ballerino.

Nella metà degli anni '30 stipula una polizza assicurativa per le sue gambe ad un valore, considerati i tempi, iperbolico: un milione di dollari.

Nel 1959, ha pubblicato un'autobiografia dal titolo ´Steps in Time´.

Negli anni '60 si distingue anche in televisione, attraverso i tv-series "Alcoa Premiere" e "It Takes a Thief".

Sul finire della carriera, si presta anche a film non musicali. Da ricordare la stupenda interpretazione nel kolossal catastrofico L'inferno di cristallo (1974).

Muore di polmonite a Los Angeles nel 1987. Sepolto al Oakwood Memorial Park di Chatsworth in California, nello stesso cimitero dove giace la sua partner Ginger Rogers.

Inizialmente sposato alla high society Phyllis Livingston Potter (due figli, Fred e Ava), rimane vedovo e si risposa con la coreografa-jockey Robyn Smith.
Tra i due matrimoni, ha intrapreso relazione sentimentale con la ballerina Barrie Chase.

Ha detto: - "Sui set, ballo, mi agito e sudo. Può sembrare strano, ma anche questo è un lavoro".

Hanno detto di lui: - "Sul set facevo tutto quello che faceva Fred Astaire, lo imitavo in ogni sua mossa e come lui, lo facevo con tacchi alti saltando all'indietro" (Ginger Rogers)




La sua migliore interpretazione
L'inferno di cristallo
Il suo film più famoso
Cappello a cilindro
La sua peggiore performance
Il colpo era perfetto ma...









OSCAR
1950 - Oscar alla carriera

NOMINATION ALL'OSCAR
L'inferno di cristallo (non protagonista)

GOLDEN GLOBES (USA)
Tre piccole parole (premio)
L'ultima spiaggia (nomination)
Finian's Rainbow (nomination)
L'inferno di cristallo (premio)
1961 - Premio Cecil B. De Mille


BAFTA (ING)
L'inferno di cristallo (non protagonista)

FESTIVAL DI BERLINO (GER)
1970 - Premio speciale della giuria

DAVID DI DONATELLO (ITA)
1975 - Premio speciale della giuria











comments powered by Disqus


Top Star - Home