Acque del Sud
(1944, To Have and Have Not)
L'agente confidenziale
(1945, Confidential Agent)
Il grande sonno
(1946, The Big Sleep)
Royal Flush
(1946, Two Guys from Milwaukee - non accred.)
La fuga
(1947, Dark Passage)
L' isola di corallo
(1948, Key Largo)
Le foglie d'oro
(1950, Bright Leaf)
Chimere
(1950, Young Man with a Horn)
Come sposare un milionario
(1953, How to Marry a Millionaire)
Il mondo è delle donne
(1954, Woman's World)
Oceano rosso
(1955, Blood Alley)
La tela del ragno
(1955, The Cobweb)
Come le foglie al vento
(1956, Written on the Wind)
La donna del destino
(1957, Designing Woman)
Dono d'amore
(1958, The Gift of Love)
Frontiera a Nord-Ovest
(1959, North West Frontier)
Donne v'insegno come si seduce un uomo
(1964, Sex and the Single Girl)
Elettroshock
(1964, Shock Treatment)
Detective's Story
(1966, Harper)
Assassinio sull'Orient Express
(1974, Murder on the Orient Express)
Pret-a-Porter
(1974)
Il pistolero
(1976, The Shootist)
Un'ombra nel buio
(1981, The Fan)
Heal
(1982)
Mr. North
(1988)
Appuntamento con la morte
(1988, Appointment with Death)
Tree of Hands
(1990)
Misery non deve morire
(1990, Misery)
A Foreign Field
(1993)
La classe américaine
(1993)
Prêt-à-Porter
(1994)
L'amore ha due facce
(1996 The Mirror Has Two Faces)
Fuga dalla Casa Bianca
(1996, My Fellow Americans)
Le jour et la nuit
(1997)
Diamonds
(1999)
Presence of Mind
(1999)
The Venice Project
(1999)
Dogville
(2003)
The Limit
(2003)
Birth - Io sono Sean
(2004, Birth)
Manderlay
(2005)
These Foolish Things
(2006)
The Walker
(2007)
Wide Blue Yonder
(2010)
Carmel
(2011)
The Forger
(2012)




(da Il grande caldo - 1946)




OFFICIAL SITE



Il suo vero nome era Betty Joan Weinstein Perske.

Studi e formazione: ´Julia Richman High School´ di New York - ´American Academy of Dramatic Arts´ di New York.

Soprannominata The Look (lo sguardo), è stata regina dei film noir anni quaranta.

Da giovanissima inizia a lavorare nello spettacolo come comparsa teatrale, poi da ballerina, fotomodella e indossatrice. Il suo idolo: Fred Astaire.

Scoperta dal regista Howard Hawsk, che la fece esordire nel cinema in Acque del Sud, direttamente con ruolo da protagonista.

Per mantenere inalterato il tono roco della sua voce, che gli trasmetteva un look seducente misto a torbida sensualità, la Bacall arrivò a fumare oltre sessanta sigarette al giorno.

A New York assiste dal vivo ad un attentato a colpi di pistola che uno psicopatico compie ai danni del cantante John Lennon.

Nel 1979 ha pubblicato la sua autobiografia, tradotta anche in lingua italiana, Io, Lauren Bacall. Nel 1994 anni scrive un altro libro di memorie, Now.

Il suo più grande sogno fu quello di interpretare un film diretto da Martin Scorsese.

Durante gli anni bui del macchartismo, si è schierata pubblicamente, insieme a Humphrey Bogart, a difesa dei colleghi accusati di ideologia comunista.

Democratica convinta, ha sostenuto la campagna presidenziale di Harry Truman, eletto alla Casa Bianca nel 1945.

Sotto contratto con la Warner Bros., nel 1950 rifiuta il ruolo di protagonista nel western Il 7º lancieri carica! e il potente produttore Jack Warner la sospende. Ugualmente stipendiata, ma tenuta fuori dalle produzioni per tre anni, é definitivamente licenziata nel 1954.

Muore nel 2014, un mese prima del suo 90º compleanno.

Ha amato realmente un solo uomo, l'attore Humphrey Bogart, suo primo marito, più grande di lei di vent'anni e dal quale ha avuto due figli (Stephen, scrittore di gialli e Leslie) rimasti orfani di padre nel 1957. Si risposa nel 1959 con l'attore Jason Robards ma divorzia due anni dopo la nascita del terzo figlio, Sam, anch'esso attore, con il quale, nel 1974, lavorerà insieme nel film di Robert Altman Prêt-á-Porter.

Un buon numero di relazioni hanno contraddistinto la sua vita sentimentale; è stata amante degli attori Frank Sinatra, Anthony Franciosa, James Garner, Burgess Meredith, Harry Guardino, Len Cariou, dell'attore di teatro Jack Sadler, del designer Emanuel Ungaro, del costumista Moss Mabry, del politico Adlai Stevenson e del famosissimo torero spagnolo Luis Miguel Dominguín.

Ha detto: - "Un giorno incontrai mister Bogart. Senza di lui avrei potuto fare più' carriera, ma io ho preferito Mr. Bogart".




La sua migliore interpretazione
Il pistolero
Il suo film più famoso
Il grande sonno
La sua peggiore performance
Le jour et la nuit









NOMINATION ALL'OSCAR
L'amore ha due facce (non protagonista)

GOLDEN GLOBES (USA)
1993 - Premio Cecil B. De Mille
L'amore ha due facce (non protagonista)


BAFTA AWARDS (ING)
Il pistolero (nomination)
L'amore ha due facce (nomination)


FESTIVAL DI BERLINO (GER)
1997 - Orso d'oro alla carriera










comments powered by Disqus


Top Star - Home