One Wild Oat
(1951)
Monte Carlo Baby
(1951)
Risate in paradiso
(1951, Laughter in Paradise)
L'incredibile avventura di Mr. Holland
(1951, The Lavender Hill Mob)
Racconto di giovani mogli
(1951, Young Wives' Tale)
Nous irons à Monte Carlo
(1952)
The Secret People
(1952)
Vacanze romane
(1953, Roman Holiday)
Sabrina
(1954)
Guerra e pace
(1956, War and Peace)
Cenerentola a Parigi
(1957, Funny Face)
Arianna
(1957, Love in the Afternoon)
Verdi dimore
(1959, Green Mansions)
La storia di una monaca
(1959, The Nun's Story)
Gli inesorabili
(1960, The Unforgiven)
Colazione da Tiffany
(1961, Breakfast at Tiffany's)
Quelle due
(1961, The Children's Hour)
Il mio amore con Samantha
(1963, A New Kind of Love - non accred.)
Sciarada
(1963, Charade)
My Fair Lady
(1964)
Insieme a Parigi
(1964, Paris - When It Sizzles)
Come rubare un milione di dollari e vivere felici
(1966, How to Steal a Million)
Due per la strada
(1967, Two for the Road)
Gli occhi della notte
(1967, Wait Until Dark)
Robin e Marian
(1976, Robin and Marian)
Linea di sangue
(1979, Bloodline)
...e tutti risero
(1981, They All Laughed)
Always per sempre
(1989, Always)




(da Vacanze romane - 1953)




OFFICIAL SITE



Il suo vero nome era Edda H. Van Heemstra.

Studi e formazione: 'Arnhem Conservatory of Music' di Amsterdam - 'Marie Rambert's Ballet School' di Londra.

Tra le più famose e affermate attrici di Hollywood. Di gran cultura, amante del ballo e del balletto classico; studia in Olanda e in Inghilterra, frequenta corsi privati di lingue straniere che gli permettono di esprimersi correttamente in inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, italiano e arabo.

Debutta nel coro "High Button Shoes" e in seguito, sotto la guida di Felix Aylmer, è ballerina nei teatri di Londra. Si trasferisce negli USA, dove continua la sua attività a New York, prima di ottenere, a Broadway, grande successo per la versione teatrale del musical Gigi, poi portato sugli schermi nel 1958.

Durante la Seconda Guerra Mondiale agisce giovanissima da crocerossina e soccorre un giovane paracadutista britannico, Terence Young, futuro regista. I due si perdono di vista per oltre 25 anni, ma nel 1967 si ritrovano sul set di Gli occhi della notte, thriller diretto dallo stesso Young. Nel mezzo delle riprese, soltanto allora, ricordano il loro lontano incontro, quando entrambi erano ancora sconosciuti al grande pubblico.

Terminata la guerra, cambia nome in Hepburn e malgrado alcune voci girate nel periodo, non esiste alcun grado di parentela con l'attrice Katharine Hepburn.

Il successo, arrivato inatteso ma straripante, lo deve in gran parte alla tenacia di Gregory Peck. Ancora sconosciuta, l'attore la volle al fianco in Vacanze romane (1953) e pretese, contro i voleri della produzione, che il nome della Hepburn apparisse accanto al suo nei titoli di testa del film. La pronosticò vincitrice dell'Oscar e i fatti gli diedero ragione.

Rifiuta il ruolo da protagonista in Il diario di Anna Frank (1959), perchè ancora psicologicamente tormentata da avvenimenti negativi subiti in Olanda durante l'ultimo conflitto mondiale.

In Colazione da Tiffany (1961), attraverso l'acconciatura dei suoi capelli lancia la moda delle méches, che in breve tempo fa presa in tutto il mondo.

Nel 1963 canta "Happy Birthday Mr. President" al ricevimento del Presidente USA John Kennedy, per il suo ultimo compleanno.

Scelta per il ruolo di Cleopatra nell'analogo super-kolossal del 1963, è poi sostituita da Elizabeth Taylor dal produttore Walter Wagner, il quale pur preso da viva ammirazione, non la considerava particolarmente adatta nelle scene dove la regina d'Egitto andava in escandescenze.

Ingaggiata dalla Warner Bros per impersonare Chris MacNeil ne L'esorcista (1973), decide di accettare il ruolo ma a patto che le riprese del film si effettuino a Roma. Il regista William Friedkin e lo scrittore-sceneggiatore, nonché produttore, William Peter Blatty rifiutano la proposta e assegnano la parte a Ellen Burstyn.

Nel 1979 accetta il ruolo di protagonista in Linea di sangue, ma pone la condizione che tutti i costumi venissero disegnati dallo stilista francese Givenchy e, inoltre, che al termine delle riprese tutto il guardaroba del valore di 100 mila dollari fosse assegnato a lei.

Ha pubblicamente affermato che non avrebbe mai accetto il ruolo di Eliza Dolittle in My Fair Lady (1964), se prima avesse saputo che il produttore Jack L. Warner aveva previsto di doppiarla in tutte le sequenze dove canta.

Dal 1988 e fino alla sua morte nel 1993 - a 64 anni, in una clinica svizzera di Losanna, colpita appena un anno prima da cancro al colon inoperabile - è stata ambasciatrice mondiale dell'U.N.I.C.E.F.

Ha stretto relazione sentimentale con l'attore Ben Gazzara ed è stata follemente amata da William Holden ma, a quanto si dice, solo platonicamente.

Su di lei scritte un numero imprecisato di biografie. Più volte indicata da vari sondaggi e sempre nei primi 20 posti, come attrice di livello superiore e anche come una tra le più belle donne del jet-set cinematografico di tutti i tempi. E', ad oggi, considerata l'attrice di sempre più elegante del mondo.

Nel dicembre 2009, venduta all'asta Kerry Taylor Auctions di Londra un suo abito da sera di pizzo nero disegnato da Hubert de Givenchy alla cifra record di 268.320 sterline, circa 300.000 euro. L'abito fu indossato dall'attrice una sola volta in un film; accadde per la scena al bar dell'Hotel Ritz di Londra in Come rubare un milione di dollari e vivere felici (1966).

Si è sposata due volte con due divorzi. Inizialmente con l'attore Mel Ferrer (un figlio, Sean, futuro regista e produttore), poi, subito dopo la separazione con l'italiano Andrea Dotti (un figlio, Luca). Dopo i due matrimoni ha intrapreso rapporto di convivenza con l'attore Robert Wolders, ex marito dell'attrice Merle Oberon.

Ha detto: - "Sono nata con un gran bisogno di affetto e cresciuta con un gran desiderio di dare".




La sua migliore interpretazione
Sabrina
Il suo film più famoso
Vacanze romane
La sua peggiore performance
Linea di sangue










OSCAR
Vacanze romane
Oscar alla carriera (1992)


NOMINATION ALL'OSCAR
Sabrina
La storia di una monaca
Colazione da Tiffany
Gli occhi della notte


GOLDEN GLOBES (USA)
Vacanze romane
Miglior attrice dell'anno (1955)
Sciarada (nomination)
My Fair Lady (nomination)
Due per la strada (nomination)
Gli occhi della notte (nomination)
Premio Cecil B. De Mille(1990)


BAFTA (ING)
Vacanze romane
Sabrina (nomination)
Guerra e pace (nomination)
La storia di una monaca
Sciarada


FESTIVAL DI BERLINO (GER)
Il filo del rasoio










comments powered by Disqus


Top Star - Home