Il sonno nero del dottor Satana
The Black Sleep (1956)
La sposa del mostro
Bride of the Monster (1955)
Glen or Glenda
(1953)
Bela Lugosi Meets a Brooklyn Gorilla
(1952)
Mother Riley Meets the Vampire
(1952)
Il cervello di Frankenstein
Bud Abbott Lou Costello Meet Frankenstein (1948)
Scared to Death
(1947)
Genius at Work
(1946)
La jena
The Body Snatcher (1945)
Zombies on Broadway
(1945)
One Body Too Many
(1944)
Return of the Ape Man
(1944)
Voodoo Man
(1944)
Il ritorno del vampiro
The Return of the Vampire (1944)
Spettri all'arrembaggio
Ghosts on the Loose (1943)
Frankenstein contro l'uomo lupo
Frankenstein Meets the Wolf Man (1943)
L'omo scimmia
The Ape Man (1943)
A mezzanotte corre il terrore
Bowery at Midnight (1942)
Night Monster
(1942)
Il corpo scomparso
The Corpse Vanishes (1942)
Il terrore di Frankenstein
The Ghost of Frankenstein (1942)
Black Dragons
(1942)
L'uomo lupo
The Wolf Man (1941)
Spooks Run Wild
(1941)
The Black Cat
(1941)
Invisible Ghost
(1941)
You'll Find Out
(1940)
Notti di terrore
The Devil Bat (1940)
Black Friday
(1940)
The Saint's Double Trouble
(1940)
Occhi neri di Londra
The Dark Eyes of London (1940)
Ninotchka
(1939)
The Gorilla
(1939)
Il figlio di Frankenstein
Son of Frankenstein (1939)
The Phantom Creeps
(1939)
S.O.S. Coast Guard
(1937)
Shadow of Chinatown
(1936)
Postal Inspector
(1936)
Il raggio invisibile
The Invisible Ray (1936)
Un dramma per televisione
Murder by Television (1935)
The Raven
(1935)
The Mystery of the Marie Celeste
(1935)
I vampiri di Praga
Mark of the Vampire (1935)
La morte azzurra
The Best Man Wins (1935)
The Mysterious Mr. Wong
(1934)
The Return of Chandu
(1934)
Gift of Gab
(1934 - cammeo)
The Black Cat
(1934)
The Devil's in Love
(1933 - non accreditato)
International House
(1933)
Night of Terror
(1933)
The Whispering Shadow
(1933)
Island of Lost Souls
(1933)
Bacio mortale
The Death Kiss (1932)
Chandu the Magician
(1932)
L'isola degli zombies
White Zombie (1932)
Il dottor Miracolo
Murders in the Rue Morgue (1932)
Broadminded
(1931)
Il cammello nero
The Black Camel (1931)
Sempre rivali
Women of All Nations (1931 - non accreditato)
50 Million Frenchmen
(1931 - non accreditato)
Dracula
(1931)
Oh, for a Man
(1930)
Valzer viennese
Viennese Nights (1930)
La spia
Renegades (1930)
La seduzione del peccato
Wild Company (1930)
Such Men Are Dangerous
(1930)
La tredicesiam sedia
The Thirteenth Chair (1929)
Prisoners
(1929)
The Veiled Woman
(1929)
How to Handle Women
(1928 - non accreditato)
Punchinello
(1926)
Daughters Who Pay
(1925)
The Midnight Girl
(1925)
L'uomo che prende gli schiaffi
He Who Gets Slapped (1924 - non accreditato)
The Rejected Woman
(1924)
The Silent Command
(1923)
Ihre Hoheit die Tänzerin
(1922)
Apachenrache, 3. Teil - Die verschwundene Million
(1921)
L'ultimo dei Mohicani
The Last of the Mohicans (1920 - non accreditato)
Die todeskarawane
(1920)
Lederstrumpf, 2. Teil: Der Letzte der Mohikaner
(1920)
Auf den Trümmern des Paradieses
(1920)
Der fluch der menschheit - Im rausche der milliarden
(1920)
Lederstrumpf - Teil: der wildt÷ter und Chingachgook
(1920)
La testa di giano
Der januskopf (1920)
Nat Pinkerton im kampf - Teil - Das ende des artisten Bartolini
(1920)
Tanz auf dem vulkan - Der sybil young
(1920)
Tanz auf dem vulkan - Der tod des großfürsten
(1920)
Hypnose
(1920)
Fluch der menschheit - Der die tochter der arbeit
(1920)
Frau im Delphin, die oder 30 tage auf dem meeresgrund
(1920)
Die teufelsanbeter
(1920)
99
(1918)
Az élet királya
(1918)
Lili
(1918)
Tavaszi vihar
(1918)
Álarcosbál
(1918)
Küzdelem a létért
(1918)
Lulu
(1918)
Casanova
(1918)
A régiséggyüjtö
(1917)
Leoni Leo
(1917)
Nászdal
(1917)
Az ezredes
(1917)




(da Dracula - 1931)




OFFICIAL SITE



Il suo vero nome era Bèla Ferenc Dezsõ Blaskó.

Studi e formazione: ´Ginnasio Superiore´ di Lugos - ´Accademia delle Arti´ di Budapest.

Erede naturale di Lon Chaney, è stato per anni rivale di Boris Karloff, altro attore di punta del cinema vampiresco del periodo, con il quale ha spesso lavorato in diversi film. Tra i due, contrariamente alle apparenze dettate dal regime gossipiano di Hollywood, non esisteva alcuna competizione in quanto, nel privato, erano molto amici.

Figlio di un banchiere, abbandona l'attivitÓ contabile per dedicarsi alla recitazione. Debutta nel teatro ungherese e subito riceve consensi sia di pubblico che di critica. Nel 1902, si firma Bela Lugossy ed è sul palco del teatro di Deva, in Ungheria, in un tributo di applausi a scena aperta per la rappresentazione del ´Ocskay Brigaderos´. Notevoli performance anche in campo shakespeariano; con lodevoli interpretazioni nelle tragedie ´Amleto´, ´Macbeth´, ´Re Lear´ e ´Riccardo III´.

Partecipa alla Prima Guerra Mondiale nella fanteria ungherese e, suo malgrado, è autore di un numero imprecisato di fucilazioni a danno di nemici catturati.

In seguito è nella compagnia di Franz Joseph; assume il nome di Arisztid Olt, ma ben presto è costretto ad emigrare in Germania per via della sua attività politica non allineata ai canoni del regime ungherese.

Sbarca negli USA nel 1921 e subito si impone a Broadway con una serie di caratterizzazioni, tra queste, nel famoso ´The Red Poppy´ del 1922 e culminate nel 1927 con l'adattamento di ´Dracula´, da lui stesso interpretato nel cinema dieci anni dopo.

Appena giunto in America, mette a frutto l'esperienza sindacale maturata nel suo paese e fonda la Screen Actors Guild, oggi ancora in essere come il più potente sindacato degli attori.

Oltre che attore è considerato da decenni tra le più importanti icone del cinema horror. Dall'aspetto truce, viso scavato e sguardo magnetico, non ha saputo gestire sino in fondo la propria immagine come avrebbe dovuto, lasciandosi andare, nell'ultimo decennio della carriera, in interpretazioni sconcertanti per film grossolani e a basso costo.

Ha spesso confuso la vita quotidiana con quella della finzione e, perseguitato nella psiche dai personaggi interpretati nell'arco della carriera, ha trascorso gli ultimi anni della propria esistenza, ormai depresso e psicologicamente instabile, da morfinomane e in totale stato di indigenza.

Muore per infarto a 74 anni. Ormai ridotto sul lastrico, le spese per il suo funerale furono pagate da Frank Sinatra.

Nel 1994, Martin Landau lo ha interpretato in Ed Wood, film-omaggio di Tim Burton al regista meno considerato di Hollywood. Nel cast anche Johnny Depp, il quale acquistò la sua casa di Los Angeles.

Sposato cinque volte con quattro divorzi: dalla prima moglie Ilona Szmik, seguirono Ilona von Montagh, Beatrice Weeks (matrimonio durato solo tre giorni), Lilion Arch (un figlio, Bela jr.) e Hope Lininger, una psicopatica che lo tormentò fino al giorno della morte; tremenda figura che fu tra le cause scatenanti dei suoi malesseri fisici e mentali.

Nel corso della vita è stato amante dell'attrice americana Clara Bow, nota come Spitfire e dell'attrice tedesca Violetta Napierska.

Ha detto: - "Sono sincero. Al di là di qualsiasi gratifica, applausi ed encomi pubblici a seguito delle mie prestazioni da attore, quello che a me interessa realmente è la paga settimanale".

Hanno detto di lui: - "Era talmente forte l'emozione provata quando recitava film del terrore, che quando morì suggerii all'amico Vincent Price se non era il caso di piantargli un paletto nel cuore, così da essere sicuri che non sarebbe tornato nei panni di un vero vampiro" (Peter Lorre).




La sua migliore interpretazione
Dracula
Il suo film più famoso
Il figlio di Frankenstein
La sua peggiore performance
La sposa del mostro


















comments powered by Disqus


Top Star - Home