Era mio padre
Road to Perdition (2002)
Per amore dei soldi
Where the Money Is (2000)
Le parole che non ti ho detto
Message in a Bottle (1999)
Twilight
(1998)
La vita a modo mio
Nobody's Fool (1994)
Mister Hula Hoop
The Hudsucker Proxy (1994)
Mr. & Mrs. Bridge
(1990)
Scandalo Blaze
Blaze (1989)
L'ombra di mille soli
Fat Man and Little Boy (1989)
Il colore dei soldi
The Color of Money (1986)
Harry e Son
Harry & Son (1984)
Il verdetto
The Verdict (1982)
Diritto di cronaca
Absence of Malice (1981)
Bronx 41 distretto di polizia
Fort Apache the Bronx (1981)
Ormai non c'è più scampo
When Time Ran Out... (1980)
Quintet
(1979)
Colpo secco
Slap Shot (1977)
Buffalo Bill e gli indiani
Buffalo Bill and the Indians, or Sitting Bull's History Lesson (1976)
Detective Harper: Acqua alla gola
The Drowning Pool (1975)
L'inferno di cristallo
The Towering Inferno (1974)
La stangata
The Sting (1973)
L'agente speciale Mackintosh
The MacKintosh Man (1973)
L'uomo dai 7 capestri
The Life and Times of Judge Roy Bean (1972)
Per una manciata di soldi
Pocket Money (1972)
Sfida senza paura
Sometimes a Great Notion (1971)
Un uomo oggi
WUSA (1970)
Butch Cassidy
Butch Cassidy and the Sundance Kid (1969)
Indianapolis, pista infernale
Winning (1969)
Guerra amore e fuga
The Secret War of Harry Frigg (1968)
Nick mano fredda
Cool Hand Luke (1967)
Hombre
(1967)
Il sipario strappato
Torn Curtain (1966)
Detective's Story
Harper (1966)
Lady L
(1965)
L'oltraggio
The Outrage (1964)
La signora e i suoi mariti
What a Way to Go! (1964)
Intrigo a Stoccolma
The Prize (1963)
Il mio amore con Samantha
A New Kind of Love (1963)
Hud il selvaggio
Hud (1963)
Le avventure di un giovane
Hemingway's Adventures of a Young Man (1962)
La dolce ala della giovinezza
Sweet Bird of Youth (1962)
Paris Blues
(1961)
Lo spaccone
The Hustler (1961)
Exodus
(1960)
Dalla terrazza
From the Terrace (1960)
I segreti di Filadelfia
The Young Philadelphians (1959)
Missili in giardino
Rally 'Round the Flag, Boys! (1958)
La gatta sul tetto che scotta
Cat on a Hot Tin Roof (1958)
Furia selvaggia
The Left Handed Gun (1958)
La lunga estate calda
The Long, Hot Summer (1958)
Quattro donne aspettano
Until They Sail (1957)
Quando l'amore è romanzo
The Helen Morgan Story (1957)
Supplizio
The Rack (1956)
Lassù qualcuno mi ama
Somebody Up There Likes Me (1956)
Il Calice d'argento
The Silver Chalice (1954)




(da Lo spaccone - 1961)




OFFICIAL SITE
OFFICIAL SITE 2
OFFICIAL SITE 3
Fan Site



Il suo nome completo era Paul Leonard Newman.

Studi e formazione: 'Heights High School' di Shaker - 'Ohio University' di Athens (espulso) - 'Kenyon College' di Gambier - 'Yale Drama Scholl' di New Haven - 'Actors Studio' di New York.

Tra i grandi attori della 'nuova Hollywwod', sorta nella metà degli anni '50 sulle ceneri del 'divismo assoluto', corrente che tenne banco nel cinema americano praticamente dalla sue origini. Considerato l'erede di James Dean, anche a livello di tratti somatici, adatto a qualsiasi personaggio e per ogni genere di film (escluso quello in costume), stabilizza la propria immagine attraverso un versatile personalismo che gli consente di primeggiare in qualsiasi ruolo gli sia affidato.

Da genitori di origine europea, si stabilisce a Cleveland, nell'Ohio, dove con la famiglia gestisce un negozio di articoli sportivi. Si dedica quindi all'attività artistica e inizialmente è attore di teatro nelle compagnie Williams Bay e Woodstock Players; poi è di scena a Broadway e nel 1953 debutta in 'Picnic'.

Dopo aver firmato un contratto con la Warner Bros, debutta subito da protagonista nel 1954, interprete di Basilio nel kolossal Il Calice d'argento, sua peggiore interpretazione in un film assurdo. L'attore, negli anni a seguire, manda un messaggio registrato e trasmesso attraverso la radio BBC, nel quale si scusa con il pubblico per aver preso parte ad un film così orrendo. Tale identico messaggio fu passato ininterrottamente e a sue spese in uno spazio apposito sulla rivista Variety per oltre tre anni.

Malgrado l'iniziale passo falso, la carriera dell'attore è comunque spianata verso la notorietà e il successo, grazie a film ravvicinati di grande importanza, come Lassù qualcuno mi ama (dove sostituisce James Dean), La lunga estate calda e La gatta sul tetto che scotta, tutti filmati nel giro di tre anni, che contribuirono non poco a fare di Paul Newman il nuovo astro nascente di Hollywood.

Nel 1954, all'accordo con la Warner Bros, riceve uno stipendio netto al fisso di 19mila dollari a film. Dal 1968 ne guadagnerà circa 800mila e dalla metà degli anni '70, 3 milioni, nel periodo, l'attore più pagato.

Negli anni '60 primeggia in Lo spaccone (migliore interpretazione della carriera, con identico ruolo ricoperto nel sequel del 1986, Il colore dei soldi), La dolce ala della giovinezza, Hud il selvaggio e L'oltraggio (entrambi di riferimento a James Dean), Detective's Story, Nick, mano fredda, per giungere al 1969 in Butch Cassidy, suo film più famoso, dove recita al fianco di Robert Redford in un presupposto cambio di consegne con l'attore, da tutti identificato, suo erede.

Nel decennio successivo e oltre, è autore di ottime performance in L'uomo dai sette capestri (recitazione istrionica), La stangata (da ricordare la leggendaria sequenza della partita a poker sul treno) e L'inferno di cristallo (kolossal di genere catastrofico).

Nel 1971 rifiuta il ruolo dell'ispettore di polizia in Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo, poiché ritiene eccessivamente di 'destra' la sceneggiatura del film ed è lui stesso a raccomandare per la parte Clint Eastwood.

Dopo i 50 anni, come poche altre star, riesce ugualmente a rimanere nel giro importante, grazie alla collaudata esperienza professionale, al carisma e alla popolarità che non gli consente il declassamento in film minori. E' dunque ancora sulla breccia con Bronx, 41° distretto di polizia, Il verdetto, il già citato Il colore dei soldi e, in ultimo con Era mio padre, nell'unico ruolo da non protagonista.

Ha recitato con la seconda moglie Joanne Woodward in ben 10 film. In questi eventi e molto spesso, i personaggi da lui interpretati erano accuratamente ideati dalla stessa Woodward.

Nel 2002 annuncia definitivamente il ritiro dalla scene, dopo averlo già annunciato nel 1995, ma continua a lavorare per la televisione, per lo più prestando la propria voce nel doppiaggio.

Non si sa per quale motivo, ma ad inizio carriera, quando nessuno lo conosceva abbastanza, è frequentemente scambiato per Marlon Brando. Nel periodo, Newman sostiene di aver firmato oltre 500 autografi a fans di Brando e con dedica a nome dello stesso.

Appassionato di auto sportive (nel 1979 ha partecipato da pilota alle '24 ore di Le Mans' classificandosi secondo), ancora in età avanzata effettua numerose prove. Nel 1969 si è autoidentificato nel film Indianapolis, pista infernale.

Oltre che attore è stato anche produttore e regista, qui con risultati soddisfacimenti in Sfida senza paura (1971), Harry e Son (1984) e, in special modo, con Lo zoo di vetro (1987).

Nel 1987 vince finalmente l'Oscar, dopo 8 nomination, per Il colore dei Soldi, premio obbligatorio per un intensa interpretazione ma che lascia interdetti, al paragone di altre sue prestazioni precedenti sicuramente superiori a questa e mai prese in seria considerazione dai giurati.

Con Frank Sinatra detiene il record per aver vinto tre Oscar: da attore protagonista, alla carriera e quello speciale per motivi umanitari.

Nella storia degli Academy Awards, è il quinto attore ad aver ricevuto la nomination all'Oscar per lo stesso personaggio interpretato in due film diversi; ciò avvenne per Eddie Felson, impersonato in Lo spaccone (1961) e Il colore dei soldi (1986). Altri quattro attori: Peter O'Toole per Enrico II in Becket (1964) e Il leone d'inverno (1968), Al Pacino per Michael Corleone in Il Padrino (1972) e Il Padrino: Parte II (1974), Bing Crosby per Padre O'Malley in La mia via (1944) e Le campane di Santa Maria (1945), Cate Blanchett per Elisabetta I in Elizabeth (1998) e Elizabeth: The Golden Age (2007).

Amante della cucina, proprietario di numerosi ristoranti, ha lanciato un marchio personale di prodotti alimentari dal nome 'Paul Newman's Own', reclamizzati da 5 siti internet personali, il cui ricavato è destinato al 100% in beneficenza. Ad oggi, i lasciti si aggirano oltre i 200 milioni di dollari.

Dopo lungo travaglio muore di cancro nel 2008. Aveva 83 anni.

Inizialmente sposato a Jackie Witte (3 figli, Susan, Stephanie e Scott, morto a seguito di overdose da eroina nel 1978); dopo il divorzio si risposa con l'attrice Joanne Woodward (3 figlie, Claire, Melissa e Teresa Nell, queste ultime due attrici).

Ha detto: - "Un uomo non può essere giudicato soltanto per le buone intenzioni o le sue convinzioni, ma soltanto per il suo operato".




La sua migliore interpretazione
Lo spaccone
Il suo film più famoso
Butch Cassidy
La sua peggiore performance
Il Calice d'argento









OSCAR
Oscar alla carriera (1986)
Premio Jean Hersholt (1989 - per le opere umanitarie)
Il colore dei soldi


NOMINATION ALL'OSCAR
La gatta sul tetto che scotta
Lo spaccone
Hud, il selvaggio
Nick mano fredda
Rachel, Rachel (produzione film)
Diritto di cronaca
Il verdetto
La vita a modo mio
Era mio padre (non protagonista)


GOLDEN GLOBES (USA)
Miglio attore maschile dell'anno (1957)
Lo spaccone (nomination)
Le avventure di un giovane (nomination)
La dolce ala della giovinezza (nomination)
Hud, il selvaggio (nomination)
Nick mano fredda (nomination)
Rachel, Rachel (Film produzione)
Il verdetto (nomination)
Premio Cecil B. DeMille (1984)
Il colore dei soldi (nomination)
La vita a modo mio (nomination)
Era mio padre (nomination)


BAFTA (ING)
La gatta sul tetto che scotta (nomination)
Lo spaccone
Hud il selvaggio (nomination)
Butch Cassidy (nomination)
Era mio padre (nomination)


NATIONAL BOARD OF REVIEW (USA)
Il colore dei soldi

FESTIVAL DI BERLINO (GER)
La vita a modo mio (nomination)

FESTIVAL DI CANNES (FRA)
Lunga estate calda (miglior attore)
The Effect of Gamma Rays on Man-in-the-Moon Marigolds (Palama d'oro alla produzione - nomination)
Lo zoo di vetro (Palama d'oro alla regia - nomination)


DAVID DI DONATELLO (ITA)
Il verdetto (miglior attore straniero)










comments powered by Disqus


Top Star - Home