Where Angels Go, Trouble Follows
(1968)
Hot-Line
Le rouble à deux faces (1968)
Il ritorno del pistolero
Return of the Gunfighter (1967)
La sfinge d'oro
(1967)
El Cjorro
Savage Pampas (1966)
Johnny Tiger
(1966)
Passi nella notte
The Night Walker (1964)
Madame P... e le sue ragazze
A House Is Not a Home (1964)
Il vendicatore del Texas
Cattle King (1963)
L'ultimo treno da Vienna
Miracle of the White Stallions (1963)
Ombre sul Kilimanjaro
Killers of Kilimanjaro (1959)
La casa dei sette falchi
The House of the Seven Hawks (1959)
Il boia
The Hangman (1959)
Il dominatore di Chicago
Party Girl (1958)
Sfida nella città morta
The Law and Jake Wade (1958)
Lo sperone insanguinato
Saddle the Wind (1958)
Contrabbando sul mediterraneo
Tip on a Dead Jockey (1957)
I filibustieri della finanza
The Power and the Prize (1956)
Operazione Normandia
D-Day the Sixth of June (1956)
L'ultima caccia
The Last Hunt (1956)
L'arciere del re
Quentin Durward (1955)
Un napoletano nel Far West
Many Rivers to Cross (1955)
Senza scampo
Rogue Cop (1954)
La valle dei re
Valley of the Kings (1954)
Fratelli senza paura
All the Brothers Were Valiant (1953)
Cavalca vaquero!
Ride, Vaquero! (1953)
I cavalieri della tavola rotonda
Knights of the Round Table (1953)
Il prezzo del dovere
Above and Beyond (1952)
Ivanhoe
(1952)
Donne verso l'ignoto
Westward the Women (1952)
Quo Vadis
(1951)
Il passo del diavolo
Devil's Doorway (1950)
Alto tradimento
Conspirator (1949)
Corruzione
The Bribe (1949)
L'imboscata
Ambush (1949)
La muraglia delle tenebre
High Wall (1947)
Tragico segreto
Undercurrent (1946)
Song of Russia
(1944)
Bataan
(1943)
Forzate il blocco
Stand by for Action (1942)
Avventura all'avana
Her Cardboard Lover (1942)
Sorvegliato speciale
Johnny Eager (1942)
Quando le signore si incontrano
When Ladies Meet (1941)
Terra selvaggia
Billy the Kid (1941)
Ritorna se mi ami
Flight Command (1940)
Incontro senza domani
Escape (1940)
Il ponte di Waterloo
Waterloo Bridge (1940)
Una donna dimentica
Remember? (1939)
Signora dei tropici
Lady of the Tropics (1939)
Lucky Night
(1939)
Sfida a Baltimora
Stand Up and Fight (1939)
The Crowd Roars
(1938)
Three Comrades
(1938)
Un americano a Oxford
A Yank at Oxford (1938)
Follie di Broadway
Broadway Melody of 1938 (1937)
Lest We Forget
(1937)
Sigillo segreto
This Is My Affair (1937)
Proprietà riservata
Personal Property (1937)
Margherita Gauthier
Camille (1936)
Troppo amata
The Gorgeous Hussy (1936)
L'ultima prova
His Brother's Wife (1936)
Difendo il mio amore
Private Number (1936)
La provinciale
Small Town Girl (1936)
Al di là delle tenebre
Magnificent Obsession (1935)
Follie di Broadway
Broadway Melody of 1936 (1935)
L'incrociatore misterioso
Murder in the Fleet (1935)
Aquile
West Point of the Air (1935)
Times Square Lady
(1935)
La carne e l'anima
Society Doctor (1935)
Refurtiva nascosta
Buried Loot (1935 - non accreditato)
A Wicked Woman
(1934)
There's Always Tomorrow
(1934)
The Spectacle Maker
(1934 - non accreditato)
Handy Andy
(1934)




(da Quo Vadis - 1951)




Robert Taylor Page
Remembering Site



Il suo vero nome era Spangler Arlington Brugh.

Studi e formazione: 'High School' di 'Beatrice - 'Doane College' di Crete - 'Pomona College' di Los Angeles - 'Neely Dixon Dramatic School' di Hollywood.

Tra i 'belli' di Hollywood e paladino del cinema romantico; aspetto seducente, sguardo affilato, viso perfetto, ha svariato concretamente in tutti i generi sempre con talento e grande professionalità.

Studia prima medicina su imposizione dei genitori, poi musica al conservatorio. Abbandona gli studi per dedicarsi al cinema e dopo diversi provini andati male (nel 1933 Sam Goldwyn alla United Artists lo scartò in quanto ritenuto troppo gracile), nel 1934, grazie all'interessamento di Louis B. Mayer, finalmente è scelto come caratterista alla MGM per film minori; il produttore lo guiderà ininterrottamente per 17 anni.

E' il solo tra i grandi attori di Hollywood che si è legato per quasi tutta la carriera a un solo studios. Sotto contratto con la M-G-M per 26 anni consecutivi, a chachet fisso di 35 dollari a settimana e 36mila dollari a film, senza mai un aumento.

Nel corso dei decenni ha diviso il suo stile, interpretando sempre personaggi dal carattere forte e risoluto. Inizialmente nel melodramma (Margherita Gauthier, I ponti di Waterloo), successivamente nel noir (Sorvegliato speciale, Il dominatore di Chicago), poi nel fortunato filone kolossal-in costume (Quo Vadis, Ivanhoe, I cavalieri della tavola rotonda, L'arciere del re) e infine nel western (L'ultima caccia, Sfida nella città morta).

Per tre anni di fila, dal 1936 al 1938, è presente nei primi 5 posti come attore più richiesto al box-office.

Con Un americano a Oxford (1938) è stato il primo interprete americano ad aver interpretato un film ambientato in Inghilterra.

Per meglio interpretare il ruolo di Billy the Kid nel western Terra selvaggia (1941), si è particolarmente allenato per un paio di mesi, con l'aiuto del vecchio cowboy William Hart e fuori dai set, ad impugnare la pistola con la mano sinistra, come pretendeva il copione attestato alla figura storica del protagonista, per altro non vera poiché Bonney non era mancino ma fatto diventare tale dagli sceneggiatori del film.

Dal 1943 al 1946, durante il secondo conflitto mondiale, è istruttore presso la Naval Air Corps con il grado di tenente.

Nel 1947, in piena era macchartista, è chiamato dall'HUAC, assieme ad altri 41 testimoni 'amichevoli', sul banco di accusa contro personaggi artistici in odore di attività filo-comuniste e antiamericane. Nella deposizione, chiamò in causa il caratterista Howard Da Silva e dichiarò che la sceneggiatura di Richard Collins e Paul Jarrico per il semi-musical bellico Song of Russia (1944, mai arrivato sugli schermi italiani), da lui stesso interpretato e i testi della canzone "And Russia Is Her Name", scritti da Yip Harburg, inclusa nel film, nascondevano impliciti richiami all'esaltazione ideologica comunista.

Dopo il ritiro di Clark Gable dalla MGM nel 1953, diventa il primo attore dello studios e, in relazione alla sua figura, il meno pagato di tutti.

Dalla metà degli anni '50 è nominato da una giuria formata da giornalisti specializzati di tutti i continenti come l'attore di Hollywood più conosciuto all'estero.

Nel 1958 fonda una propria casa di produzione, la Robert Taylor Productions, attraverso la quale e in collaborazione con la ABC produce un certo numero di film per la TV.

Repubblicano convinto, negli anni '60, prima di essere colpito da cancro che lo porterà alla morte a 57 anni (sin da fanciullo, fumava mediamente 3 pacchetti di sigarette al giorno), dedica il suo spazio tra televisione e attività politica. Nel periodo, promuove la campagna elettorale per l'elezione di Richard Nixon alla Casa Bianca e quella di Ronald Reagan a governatore della California.

Le sorelle Angela e Luciana Giussani, ideatrici di Diabolik, celebre personaggio dei fumetti nato nel 1962, si sono ispirate, nel disegnare i tratti somatici del famoso ladro, proprio a Robert Taylor.

Ottimo anche in televisione. "The Detective", tv-series di successo, ottiene i massimi ascolti per ben 4 anni consecutivi, dal 1959 al 1962. In seguito, si distingue anche nella serie di telefilm "Death Valley Days", "Hondo" e "Hot-Line".

Appassionato di lettere e musica classica, molto bravo nell'usare il violoncello, tra i tanti hobby anche quelli di caccia e pesca che spesso intraprendeva insieme a colleghi come Gary Cooper, Robert Stack, John Wayne e con lo scrittore Ernest Hemingway.

Non si è mai capita l'acredine nei suoi confronti da parte della critica specializzata (che lo ha praticamente massacrato per tutta la carriera, arrivando persino a eleggerlo per diversi anni consecutivi come il peggior attore di Hollywood) e dai membri di varie associazioni awards, compresa l'Academy, che lo hanno sempre totalmente ignorato, se non in alcuni casi persino boicottato.

Nel corso della carriera ha intrapreso numerosi flirt con attrici ben note come Virginia Bruce, Lia Di Leo, Virginia Grey, Irene Hervey e Eleanor Parker.

Al suo funerale, presenti un gran numero di personalità del campo artistico e politico, compreso il suo amico fraterno Ronald Reagan, autore dell'elogio funebre.

L'anno seguente alla sua morte, come altri attori prestigiosi, entra di diritto al National Cowboy e Western Heritage Museum di Oklaoma City.

Nessun rapporto di parentela, neppure lontano, con Elizabeth Taylor.

Sposato all'attrice Barbara Stanwyck. Dopo il divorzio si è unito in matrimonio con Ursula Thiess (due figli, Terrance e Tessa).

Ha detto: - "Sono stato interprete protagonista in diversi film di gran successo; quindi, nella mia carriera, pur non essendo un bravo attore come molti critici sostengono, qualcosa di buono avrò pur fatto".

Hanno detto di lui: - "La prima volta che baciai un attore su un set di ripresa fu nel 1949 per il film Conspitator e l'attore era Robert Taylor. Non potrò mai scordarlo" (Elizabeth Taylor)




La sua migliore interpretazione
Il dominatore di Chicago
Il suo film più famoso
Quo Vadis
La sua peggiore performance
La casa dei sette falchi








GOLDEN GLOBES (USA)
Premio Henrietta Award (miglior attore maschile dell'anno - 1954)










comments powered by Disqus


Top Star - Home