Mentre Adamo dorme
The Pleasure Seekers (1964)
La porta dei sogni
Toys in the Attic (1963)
Las cuatro noches de la luna llena
(1963)
Tempesta su Washington
Advise & Consent (1962)
La mano sinistra di DioThe Left Hand of God (1955)
L'agente sconosciuto
Black Widow (1954)
Sinuhe l'egiziano
The Egyptian (1954)
La voce della calunnia
Personal Affair (1953)
Arrivò l'alba
Never Let Me Go (1953)
Gli avventurieri di Plymouth
Plymouth Adventure (1952)
Il grande gaucho
Way of a Gaucho (1952)
Il segreto del lago
The Secret of Convict Lake (1951)
Divertiamoci stanotte
On the Riviera (1951)
La madre dello sposo
The Mating Season (1951)
Figlio di ignoti
Close to My Heart (1951)
Sui marciapiedi
Where the Sidewalk Ends (1950)
I trafficanti della notte
Night and the City (1950)
Il segreto d'una donna
Whirlpool (1949)
Quel meraviglioso desiderio
That Wonderful Urge (1948)
Il sipario di ferro
The Iron Curtain (1948)
Il fantasma e la signora Muir
The Ghost and Mrs. Muir (1947)
Il filo del rasoio
The Razor's Edge (1946)
Il castello di Dragonwyck
Dragonwyck (1946)
Femmina folle
Leave Her to Heaven (1945)
Una campana per Adano
A Bell for Adano (1945)
Vertigine
Laura (1944)
Il cielo può attendere
Heaven Can Wait (1943)
Ragazza cinese
China Girl (1942)
Sparvieri di fuoco
Thunder Birds (1942)
Ragazze che sognano
Rings on Her Fingers (1942)
Il figlio di Furia
Son of Fury: The Story of Benjamin Blake (1942)
I misteri di Shanghai
The Shanghai Gesture (1941)
Inferno nel deserto
Sundown (1941)
La ribelle del sud
Belle Starr (1941)
La via del tabacco
Tobacco Road (1941)
La baia di Hudson
Hudson's Bay (1941)
Il vendicatore di Jess il bandito
The Return of Frank James (1940)




(da Femmina folle - 1945)




OFFICIAL SITE
Unofficial Site



Il suo nome completo era Gene Eliza Tierney.

Studi e formazione: 'Chateau Brilliantmont' di Losanna - 'Porter's School' di Farmington.

Attrice americana di bellezza e sensualità travolgente, sguardo misterioso, fotogenica come poche altre. Da famiglia facoltosa, dopo gli studi in Svizzera rientra negli Stati Uniti e frequenta una scuola teatrale nel Connecticut per poi esordire sui palcoscenici di Broadway nel 1939, attraverso la piéce 'Mrs. O'Brien Entertains' e successivamente, da protagonista, in 'The Male Animal'.

Nel cinema, deve la sua carriera al produttore Darryl Zanuck, il quale intravede nell'attrice il giusto temperamento drammatico e quindi la donna ideale per film di carattere tenebroso. Nel 1940, firma un contratto rinnovabile ogni due anni con la 20th Fox.

Negli anni '40 è protagonista in numerosi film-noir, diretta sempre da registi di punta e, tra questi, Otto Preminger, con il quale stringe rapporto di solida amicizia.

Per rimanere fedele allo studios di Zanuck, nel 1944 rifiuta l'alto l'ingaggio proposto dalla MGM che la voleva protagonista in Gran premio.

Al suo primo film, Il vendicatore di Jess il bandito, il regista Fritz Lang, insoddisfatto, dopo averla maltrattata duramente voleva sostituirla, ma Henry Fonda riuscì a mantenerla nel ruolo per tutta la lavorazione salvandole probabilmente la carriera, poiché un azione o giudizio espresso dalla titolarità di una persona come Lang poteva essere decisivo.

Negli anni '50 e poi '60 si presta a film non certo all'altezza del suo carisma; in alcuni casi riesce ugualmente a convincere, ma per il resto le sue prestazioni appaiono mediocri se non addirittura inconciliabili con la propria natura d'attrice.

Tra gli amanti, da ricordare le relazioni con John F. Kennedy, interrotta da lui per l'ascesa politica e con l'attore Tyrone Power, conosciuto sul set di Il filo del rasoio (1946). Per puntiglio, alle elezioni presidenziali, appoggia e vota il rivale di Kennedy, Richard Nixon.

A causa di un forte esaurimento nervoso, probabilmente determinato dalla malattia della figlia affetta da ritardo mentale, tenta più volte il suicidio. A questo si aggiunge il fallimento del primo matrimonio con Oleg Cassini e la tormentata storia d'amore con il magnate arabo Ali Khan. Nel 1950 si sottopone volontariamente a una cura antidepressiva trattata direttamente all'interno del Institute of Living di Hartford. Si riprende in parte, ma nel 1955, lascia improvvisamnte il set di La mano sinistra di Dio. Due anni dopo è ricoverata d'urgenza al Menninger Clinic di Topeka nel Kansas, dove vi rimane per 12 mesi; poi lascia il lavoro per 7 anni, dal 1955 al 1962. Al rientro, si dedica sporadicamente alla televisione ('Scruples') ed è interprete in alcuni film di routine, all'infuori di Tempesta su Washington, dove sa tirar fuori ancora una volta la sua capacità interpretativa.

Si ritira definitivamente nel 1981, dopo la perdita del secondo marito che la fa piombare ancora una volta in uno stato depressivo acuto. Muore 10 anni più tarsi a causa di un enfisema polmonare.

Sposata allo stilista Oleg Cassini (2 figlie, Daria Antoniette e Christina), dal quale divorzia per unirsi in matrimonio con W. Howard Lee, petroliere texano ed ex marito di Hedy Lamarr. Rimane vedova dal 1981 per sopraggiunta morte di lui.

Ha detto: - "La gelosia è il peggiore dei mali, perché entrambe le parti, per motivi opposti, diventano vittime".

Hanno detto di lei: - "Nei miei lunghi anni di carriera per il cinema, non ho mai visto un'attrice più bella di lei; con una sola pecca: è priva di sorriso" (Darryl F. Zanuck).




La sua migliore interpretazione
Femmina folle
Il suo film più famoso
Vertigine
La sua peggiore performance
Gli avventurieri di Plymouth








NOMINATION ALL'OSCAR
Femmina folle










comments powered by Disqus


Top Star - Home