Le avventure del Capitano Orazio Hornblower, il temerario
(1951, Captain Horatio Hornblower)
Lilli Marlene
(1951)
Mare crudele
(1953, The Cruel Sea)
I cavalieri della tavola rotonda
(1953, Knights of the Round Table)
Trafficanti d'oro
(1954, Beautiful Stranger)
L'età della violenza
(1954, The Good Die Young)
Riccardo III
(1955, Richard III)
Alessandro il grande
(1956, Alexander the Great)
Elena di Troia
(1956, Helen of Troy)
Criminali sull'asfalto
(1956, Checkpoint)
Sea Fury
(1958)
L'incendiario
(1958, Violent Playground)
Le colline dell'odio
(1959, The Angry Hills)
L'inchiesta dell'ispettore Morgan
(1959, Blind Date)
La giungla di cemento
(1960, The Criminal)
L'assassino è alla porta
(1960, Hell Is a City)
I cannoni di Navarone
(1961, The Guns of Navarone)
Eva
(1962, Eve)
Sodoma e Gomorra
(1962, Sodom and Gomorrah)
Zulu
(1964)
L'incidente
(1967, Accident)
Dov'è Jack?
(1969, Where's Jack?)
Sole rosso sul Bosforo
(1972, Innocent Bystanders)








GOLDEN GLOBES
L'ingenua maliziosa



Tribute Site



Il suo nome completo era William Stanley Baker. Attore gallese presente nel panorama cinematografico britannico e americano. Per la sua arcigna espressione, dotata di sguardo che incute disagio, inizialmente è usato come caratterista per ruoli da uomo duro o criminale e, in gran parte della carriera, come personaggio contorto di sfida al protagonista. Appassionato di rubgy, studia negli USA, alla High Schools di Ferndale, nel dipartimento di Washington. Tornato in patria durante il secondo conflitto mondiale, debutta nel cinema in Undercover (1943), prima della ferma militare per due anni come cadetto nella Royal Army Service Corps. Presente in vari film a basso costo, alterna l'attività tra cinema e teatro con rappresentazioni a Londra e Birmingham. Nel 1951 ottiene una certa visibilità nel ruolo di un mozzo nel marinaresco Le avventure del Capitano Orazio Hornblower, il temerario e due anni dopo la critica lo applaude per l'intensa interpretazione in Mare crudele. Con L'età della violenza e, soprattutto nello shakespeariano Riccardo III, ottiene grande visibilità che lo porta nel giro di 3 anni ad interpretare altrettanti kolossal in costume, quali il precedente I cavalieri della tavola rotonda (1953), Modred, perfido compagno della Fata Morgana, Alessandro il grande (1956), Attalo, braccio destro di Filippo di Macedonia e Elena di Troia (1956), nel leggendario ruolo di Achille. Dopo successi personali conseguiti in L'incendiario (1957) e L'inchiesta dell'ispettore Morgan (1958) è presente nel cast del suo film più famoso, il super bellico I cannoni di Navarone (1961) nel quale fa parte di un commando alleato intento a distruggere una postazione tedesca nell'arcipelago greco. Seguono buone prove sia in Eva (1962) che in Sodoma e Gomorra (1962). Politicamente laburista, progressista e contrario a ogni tipo di armamento, nel 1964 è interprete e produttore con la sua Diamond Productions di Zulu, altro kolossal d'impegno anticolonialista che gli procurò alcune grane in sede di distribuzione. Lavora anche in televisione (famoso nel tv-series 'How Green Was My Valley' e nel cinema si fa ancora apprezzare in L'incidente (1967) e Sole rosso sul Bosforo (1972). Eletto dalla Regina Elisabetta II, Sir Cavaliere della Corona Inglese nel 1976, a tre mesi dalla sua morte sopraggiunta per cancro. Nel corso della carriera fonda tre case di produzione: nel 1960, assieme al regista Joseph Losey e Alun Owen forma la Cambria Films, nel 1963, in proprio, la Diamond Productions e nel 1967, con Michael Deeley, la Oakhurst Productions. Sposato per tutta la vita a Ellen Martin; quattro figli (Martin, Glyn, Adam e Sally).







Top Star - Home