La donna del giorno
(1942, Woman of the Year)
L'isola della gloria
(1942, Wake Island)
La chiave di vetro
(1942, The Glass Key)
Domani sarò tua
(1943, The Crystal Ball)
Guadalcanal
(1943, Guadalcanal Diary)
Prigionieri dell'oceano
(1944, Lifeboat)
Il diavolo nero
(1944, The Hairy Ape)
Una campana per Adano
(1945, A Bell for Adano)
I forzati del mare
(1946, Two Years Before the Mast)
Non dirmi addio
(1946, Sentimental Journey)
Grattacielo tragico
(1946, The Dark Corner)
La dalia azzurra
(1946, The Blue Dahlia)
Calcutta
(1947)
Bagliore a mezzogiorno
(1947, Blaze of Noon)
Passione che uccide
(1947, The Web)
L'ultima sfida
(1948, The Babe Ruth Story)
Labbra avvelenate
(1948, Race Street)
La corte di re Artù
(1949, A Connecticut Yankee in King Arthur's Court)
Il tesoro di Vera Cruz
(1949, The Big Steal)
I corsari della strada
(1949, Thieves' Highway)
Prigioniero del male
(1949, Johnny Holiday)
I ragni della metropoli
(1950, Gambling House)
Pietà per i giusti
(1951, Detective Story)
L'avventuriero di Macao
(1952, Macao)
Squali d'acciaio
(1951, Submarine Command)
Il pirata Barbanera
(1952, Blackbeard, the Pirate)
I sanguinari
(1955, Crashout)








GOLDEN GLOBES
L'isola della gloria
(non protagonista)



Web Page



Caratterista americano, raramente protagonista, negli anni '40 e '50 incisivo interprete di polizieschi e drammi attraverso figure losche e brutali o, al contrario, gentili, ingenui, di apparente semplicità. Alto, fisico massiccio, espressione ambigua, figlio di Max Bendix, direttore d'orchestra e violinista del Metropolitan Opera Orchestra, a soli cinque anni, alla Vitagraph, appare in diversi muti d'inizio secolo e dopo gli studi d'obbligo alla scuola pubblica del Bronx, a New York e una breve frequentazione alla Townsend Harris High School, si presta in svariati lavori, come droghiere, sorvegliate in locali notturni e giocatore di baseball. Negli anni '30 si distingue nel teatro periferico, fino ad approdare a Broadway nel 1939 per ´The Time of Your Life´. Si fa notare anche in radio, presentatore del programma "Life of Riley", in replica televisiva negli anni cinquanta. Debutta nel cinema nel 1942 in Brooklyn Orchid e nello stesso anno è al fianco del celebre duo Spencer Tracy-Katharine Hepburn nella comedy La donna del giorno. Dopo due prove in altrettanti film bellici, L'isola della gloria (nominato all'Oscar) e Guadacanal, si specializza presto nel noir, presente in La chiave di vetro e nell'hitchcockiano Prigionieri dell'oceano. È primo attore in Il diavolo nero e Una campana per Adano; quindi, spesso diretto da John Farrow, si distingue in una serie di thriller di buon riscontro, alcuni dei quali al fianco di Alan Ladd, Grattacielo tragico, La dalia azzurra, Calcutta, Passione che uccide, Labbra avvelenate, Il tesoro di Vera Cruz, I corsari della strada, Prigioniero del male, L'ultima sfida, qui ancora protagonista. Negli anni '50, fa coppia con Kirk Douglas in Pietà per i giusti (1951) e l'anno successivo si fa valere in L'avventuriero di Macao, prima di far parte del cast de Il pirata Barbanera (1952). L'ultimo film di spessore interpretato in quel periodo è I sanguinari (1955); poi dedica attenzione alla TV e solo raramente torna al cinema, per lo più in film trascurabili. Nel 1959 torna a Broadway per la commedia musicale ´Ah, Wilderness´ e dopo varie apparizioni in tv-series, buon successo per "Overland Trail", nel 1964 interpreta il b-western I lupi del Texas. Colpito da polmonite, muore nello stesso anno. Sposato con Theresa Stefanotti (tre figlie, Lorraine, Stephanie e Anne), è stato mante dell'attrice Joan Carroll.








comments powered by Disqus


Top Star - Home