Dr. O'Dowd
(1940)
Schiavo del passato
(1947, he Late George Apley)
I verdi pascoli del Wyoming
(1948, Green Grass of Wyoming)
Il fuggitivo
(1948, Escape)
La sanguinaria
(1949, Deadly Is the Female/Gun Crazy)
L'idolo
(1954, The Love Lottery)
La notte del demonio
(1957, Night of the Demon)
I piloti dell'inferno
(1957, Hell Drivers)











Web Page



Il suo vero nome è Augusta Margaret Diane Fuller. Attrice gallese presente in soli 26 film totali interpretati in carriera ed attiva a Hollywood, a partire dall'immediato dopoguerra, in diversi noir classificati minori. Bellissima e sensuale, bionda, magra, sguardo piccante, studia alla Alexandra School di Dublino e, sempre a Dublino, recitazione al Gate Theatre Company. A 12 anni è già sul palcoscenico del Saville Theatre per la rappresentazione di 'Alice In Wonderland'. Quindicenne, fa il suo esordio nel cinema, in un ruolo adolescenziale di Dr. O'Dowd (1940), primo di una decina di film realizzati in Inghilterra. Scoperta dal produttore Darryl Zanuck, si trasferisce negli USA e, messa sotto contratto con la 20th Fox, ha modo di emergere immediatamente con Ambra (1947), ma durante la lavorazione è sostituita (perché 'troppo giovane' e fisicamente gracile) da Linda Darnell. L'attrice fa causa allo studios che, tra risarcimento e perdite varie, ci rimette ben 487 mila dollari. Relegata in produzioni minori, ha modo, grazie al suo stile recitativo e soprattutto alla voluttuosa presenza, di emergere come femme fatale in una serie di b-noir. Dopo la buona prova offerta ne Il fuggitivo (1948), trova il culmine nel 1950, nel ruolo maledetto della rapinatrice senza scrupoli in La sanguinaria, film che per molti versi ricalca tematiche alla Bonnie e Clyde e che nel futuro sarà preso come esempio da altri registi di genere gangsteristico. Nel 1957, altri due successi in altrettanti film ravvicinati: I piloti dell'inferno e, soprattutto, La notte del demonio, qui memorabile nel ruolo di Joanna Harrington. Lascia l'attività artistica nel 1961 (esclusa una presenza nel tv-series "The Human Jungle" del 1964); si ritira nel Hampshire in Inghilterra e dal 1969 è promotrice di attività benefiche e sociali attraverso la Organisation for Spastics per i bambini disabili. Nel 2006, a Borehamwood nello Hertfordshire, in occasione del restauro di La notte del demonio (1957), assiste per la prima volta in un cinematografo alla proiezione del film al tempo da lei interpretato. Sposata a William Herbert Derek Dunnett (due figli), matrimonio durato ben 51 anni fino al decesso di lui nel 2001.







Top Star - Home