Singing on the Trail
(1946)
Cowboy Blues
(1946)
Over the Santa Fe Trail
(1947)
Don Daredevil Rides Again
(1951)
La nave matta di Mr. Roberts
(1955)
Le ali delle aquile
(1957, The Wings of Eagles)
L'ultimo urrà
(1958, The Last Hurrah)
Selvaggio West
(1958, Escort West)
Là dove il sole brucia
(1959, The Young Land)
Soldati a cavallo
(1959, The Horse Soldiers)
La battaglia di Alamo
(1960, The Alamo)
Cavalcarono insieme
(1961, Two Rode Together)
Il grande sentiero
(1964, Cheyenne Autumn)
Pony Express Rider
(1976)








GOLDEN GLOBES
L'ingenua maliziosa



Appreciation Site



Il suo vero nome era Curtis Wain Gates. Attore e caratterista americano, noto negli anni '40 e '50, alternativamente nel cinema e in TV, per aver interpretato numerosi western low-budget (a basso costo) molto in voga nel periodo. Anche se la sua carriera principalmente riconoscibile in questo tipo di cinema, il suo score comunque apprezzabile, special modo per le convincenti apparizioni in ruoli drammatici per film di gran successo, per lo pi diretti da John Ford. Magro, espressione del viso accigliata, spesso utilizzato in parti di uomo rude o incolto, si comunque distinto anche in ruoli bonari, spesso vittima di situazioni avverse. Figlio dello sceriffo di Las Animas nel Colorado, studia prima al Colorado College e in seguito si iscrive a medicina al Colorado Springs College, che ben presto lascia per dedicarsi carriera artistica, inizialmente come cantante nella mitica band di Tonny Dorsey; poi, dal 1944, dopo aver partecipato per due anni alla Seconda Guerra Mondiale, sottoscrive un accordo con la Columbia Pictures, passa al cinema e fa il suo esordio, nello stesso anno non accreditato in Cowboy Canteen. Dopo una lunga trafila in film commerciali, ignoti in Italia, appare, sempre senza accredito, in Rio Bravo (1950), Un uomo tranquillo (1952), La lunga linea grigia (1955), Sentieri selvaggi (1956) e La conquista del West (1962), tutti diretti da John Ford. Sempre con il re del western in cabina di regia, si fa notare nel bellico Le ali delle aquile (1957), in L'ultimo urrà (1958), Soldati a cavallo (1959) e Il grande sentiero (1964). Buone prove anche in Selvaggio west (1958) e nella superproduzione di John Wayne La battaglia di Alamo (1960). Salto nel buio con il pessimo horror The Killer Shrews (1959), poi tutta televisione, con enorme successo in due serie: "Ripcord" (72 episodi) e "Storie del vecchio west" ("Gunsmoke", presente in ben 304 puntate dal 1959 al 1975). Muore nel sonno a 74 anni, colpito da infarto. Inizialmente sposato a Barbara Ford, figlia del regista John Ford; dopo il divorzio si unisce in matrimonio con la rodeista Torrie Ahern Connelly. Non ha avuto figli.










comments powered by Disqus


Top Star - Home