La reginetta delle nevi
(1939, Winter Carnival)
Laddie
(1940)
Jennie
(1940)
Fred il ribelle
(1941, Western Union)
La palude della morte
(1941, Swamp Water)
Tall, Dark and Handsome
(1941)
L'idolo delle folle
(1942, The Pride of the Yankees)
Berlin Correspondent
(1942)
The Loves of Edgar Allan Poe
(1942)
Voglio essere più amata
(1942, Orchestra Wives)
L'uomo meraviglia
(1945, Wonder Man)
Close-Up
(1948)
Il delitto del secolo
(1952, Walk East on Beacon!)











Web Page



Il suo vero nome era Sherman Virginia Poole. Attrice americana di scuola teatrale, nel cinema protagonista e di supporto in una quindicina di film interpretati nel decennio 1940, all'epoca ricordata soprattutto per la burrascosa unione con l'attore Yul Brynner, conclusa con il divorzio dopo sedici anni di matrimonio e per il vizio del bere, alcolista riconosciuta in età matura. Di fulgida bellezza, castana, misure perfette, tanto bella nella vita quando odiosa sullo schermo, utilizzata prevalentemente in ruoli detestabili per figurazioni femminili antipatiche, provocanti e sgarbate. Californiana di nascita da genitori separati, studia nel convento cattolico Immaculate Heart Convent di Los Angeles. Inizia a praticare la recitazione già da adolescente e dopo alcune apparizioni nel teatro locale di Monterey, nel 1935, quindicenne, debutta a Broadway nella comedy ´A Successful Calamity´. Ben presto si affaccia al cinema e grazie all'interessamento del potente produttore Samuel Goldwyn effettua diversi provini che la portano all'esordio sul grande schermo nel 1939, in una parte limitrofa della commedia drammatica La reginetta delle nevi. Nel 1940 è protagonista al fianco di Tim Holt in Laddie e nello stesso anno, dopo aver sottoscritto un contratto con la 20th Fox appare da prima attrice nel dramma Jennie. Nel western Fred il ribelle (1941), primo film americano del tedesco Fritz Lang, è al centro di un menage a trois con Robert Young e Randolph Scott, quindi è diretta da Jean Renoir in La palude della morte (1942), dove agisce nel personaggio più detestabile interpretato in carriera. Nel periodo, tra b-movie e rari film di prestigio, continua nel suo trend ormai stabilizzato: maliziosa corteggiatrice di Gary Cooper in L'idolo delle folle (1942), sostenitrice nazista in Berlin Correspondent (1942), scaltra donna dello scrittore Edgar Allan Poe in The Loves of Edgar Allan Poe (1942), manipolatrice in Voglio essere più amata (1942). In pari tempo, torna al teatro di Broadway, presente in vari spettacoli, ´Those Endearing Young Charms´, ´The World's Full of Girls´, ´Dear Ruth´, ´Truckline Cafe´. Nel cinema sembra ormai aver dato tutto, soprattutto a livello di immagine, ormai standardizzata e dopo un ruolo nel noir Close-Up (1948) passa decisamente alla televisione, assidua nel proporsi in vari tv-series, tuttavia senza incidere un granché. Interpreta il suo ultimo film nel 1952, Il delitto del secolo; poi ancora tv per un altro decennio, fino all'inizio degli anni '60, quando in contemporanea con l'addio al teatro broadwayano, presente sul palco newyorkese nel 1961 in ´Critic's Choice´, saluta anche la televisione per l'addio definitivo dalla scene, ma nel 1970 apparirà ancora in un ruolo periferico per il tv-movie "The Brotherhood of the Bell". Terminata la professione e superata la crisi derivata dall'alcolismo, si appassiona alle scienze animali; studia e si laurea in zoologia prima all'universitÓ di Los Angeles e poi in Europa, in quella di Vienna. Insegna per diversi anni alla Yale University di New Haven, nel Connecticut e aderisce all'organizzazione Alcoholics Anonymous (Alcolisti anonimi) dove porta testimonianze dirette attraverso esperienze vissute. Malata di enfisema polmonare, muore a 66 anni, nel 1986. Sposata e poi divorziata con l'attore Yul Brynner (un figlio Yul jr., autore nel 1989 della biografia "Yul: The Man Who Would be King : a Memoir of Father and Son", dove racconta il turbinoso matrimonio dei suoi genitori).








comments powered by Disqus


Top Star - Home