Il giuramento dei quattro
(1938, Four Men and a Prayer)
Pattuglia sottomarina
(1938, Submarine Patrol)
Kentucky
(1938)
La piccola principessa
(1939, The Little Princess)
Il mastino dei Baskerville
(1939, The Hound of the Baskervilles)
L'esploratore scomparso
(1939, Stanley and Livingstone)
I ribelli del porto
(1940, Little Old New York)
Ambra
(1947, Forever Amber)
Soldato di ventura
(1949, The Fighting O'Flynn)
Il ventaglio
(1949, The Fan)
Tramonto d'amore
(1949, That Dangerous Age)
L'aquila del deserto
(1950, The Desert Hawk)
Mia figlia Joy
(1950, My Daughter Joy)
Shadow of the Eagle
(1950)
Il mistero del castello nero
(1952, The Black Castle)
La marcia del disonore
(1953, Rogue's March)
Il ritorno dei vendicatori
(1953, Bandits of Corsica)
Gli arcieri di Sherwood
(1960, Sword of Sherwood Forest)
Racconti dalla tomba
(1972, Tales from the Crypt)











Web Page



Il suo nome completo era Richard Marius Joseph Greene. Attore inglese di carriera cinematografica in larga parte americana, mai pienamente espresso malgrado lusinghiere premesse, principalmente legate alla sua fattezza fisica, dotato di gran bellezza e fisico aitante. Alto, bello, possente, da famiglia di attori da generazioni, nipote di William Friese-Greene, regista dal 1888 e pioniere del cinema britannico, studia al Cardinal Vaughn Memorial School, di Kensington e ben presto si affaccia in teatro, presso la compagnia Old Vic, dove si fa apprezzare nel ´Julius Caesar´ di William Shakespeare. Non ancora ventenne, nel 1934 debutta nel cinema, in una piccola parte, nella commedia musicale Sing As We Go. Poi si fa notare in numerosi tour in giro per il Commonwealth inglese. Notato dal produttore Darryl F. Zanuck, č chiamato a Hollywood nel 1937, messo sotto contratto con la 20th Fox, che vuol farne l'alter ego di Robert Taylor della Metro-Goldwyn-Mayer. Subito protagonista in film commerciali, Il giuramento dei quattro, Pattuglia sottomarina, Kentucky, La piccola principessa, Il mastino dei Baskerville, L'esploratore scomparso, I ribelli del porto, si mostra abile in ruoli di romantico avventuriero, ma il dualismo, che non lo vedrà mai primeggiare, con Tyrone Power, autentico mattatore dello studios, non gli consente di raggiungere il top della celebrità. Interrompe la carriera nel tempo di durata della Seconda Guerra Mondiale, impegnato con grado di Capitano dei Lancieri della Royal Armoured Corps, torna sul grande schermo nel 1947, al suo ultimo impegno con la Fox, nel cappa e spada Ambra. Alla Universal, è al fianco di Douglas Fairbanks jr. in Soldato di ventura, poi dagli anni '50 si alterna tra film americani e altri di produzione inglese. A corto di denaro, sperperato con il vizio del gioco, coglie al volo l'occasione televisiva e spopola attraverso il tv-series "Robin Hood", 143 puntate in onda per cinque anni dal 1955 al 1960. Il successo televisivo è straripante, al punto che la Columbia, nel 1960, gli offre la parte del principe della foresta in Gli arcieri di Sherwood, film d'avventura di medio valore. Continua a lavorare per la tv e saltuariamente nel cinema, dove compare per l'ultima volta nel 1972, in una puntata dell'horror Racconti dalla tomba. Occasionalemente presente in tv, si dedica all'allevamento di cavalli. Si ritira nel 1982, causa l'insorgere di un male incurabile. Muore per arresto cardiaco tre anni dopo. Inizialmente sposato all'attrice Patricia Medina, a seguito del divorzio sposa la ricca ereditiera colombiana Beatriz Robledo-Summers (due figlie, Patricia Leigh, attrice teatrale e Shirley Alice, ballerina classica), matrimonio anche questo concluso con la separazione consensuale.








comments powered by Disqus


Top Star - Home