a> Nabonga
(1944)
La casa rossa
(1947, The Red House)
La quercia dei giganti
(1948, Tap Roots)
Aquile del mare
(1949, Task Force)
La congiura dei rinnegati
(1950, Return of the Frontiersman)
Pista insanguinata
(1955, The Fighting Chance)
The Great Man
(1956)
Lo sperone insanguinato
(1958, Saddle the Wind)
Dove la terra scotta
(1958, Man of the West)
A Question of Adultery
(1958)
Questa è la mia donna
(1959, Night of the Quarter Moon)
La terza voce
(1960, The 3rd Voice)











Fan Site



Il suo vero nome era Julie Peck. Attrice e cantante statunitense, presente in svariati film tra il decennio 1940 e successivo, attivissima in televisione dalla metà degli anni '50 fine '70. Sexy, non eccessivamente slanciata ma ugualmente di aspetto conturbante, rimane famosa per diverse interpretazioni in film western e drammatici - spesso a raffigurazione di donna occasionale o spregiudicata pronta a cambiare l'improprio sistema di vita - ma nel corso della carriera non è mai riuscita a diventare stella di prima grandezza, limitando e di molto le sue apparizioni sul grande schermo. Figlia d'arte da genitori cantanti per spettacoli vaudeville e radiofonici, con i quali esercita in parte sin da bambina, terminati gli studi d'obbligo allo Junior College di Santa Rosa, si trasferisce con la famiglia a San Bernardino, sempre in California e poi a Los Angeles dove trova lavoro da ascensorista in un grande magazzino. Nel 1941 si iscrive alla Professional High School di Hollywood e subito dopo inizia a cantare nell'Orchestra Malnech Matty. L'incontro con Sue Carol, moglie e agente di Alan Ladd, è determinate per il proseguo della carriera artistica. Dopo un provino andato a buon punto, fa in suo esordio senza accredito in Janie (1944) di Michael Curtiz. Nello stesso anno ottiene il ruolo femminile principale nel pessimo avventuroso Nabonga; poi è sempre in piccoli ruoli fino al 1947, quando inizia a farsi notare, prima nel noir La casa Rossa, poi nel bellico Aquile del mare (1948) e in seguito nel mistery Storia di un detective (1951). Nel 1956 è una cantante alcolizzata in The Great Man (inedito in Italia) e nel 1958, dopo un periodo oscuro vittima di un forte esaurimento nervoso, ottiene consensi in rapida successione per due western di successo, Lo sperone insanguinato e Dove la terra scotta e per il drammatico A Question of Adultery (anche questo mai arrivato sugli schermi italiani). Già attiva in televisione da diversi anni, nel 1961 lascia definitivamente il cinema, dopo l'opaca prova nell'insulso Testa o croce, per dedicarsi esclusivamente al piccolo schermo, attraverso il quale emerge nell'interminabile tv-series "Squadra emergenza" di 131 episodi messi in onda dal 1972 al 1979. Anche autrice di show televisivi, si esibisce attraverso tournée in Brasile e Giappone dove registra programmi folkloristici locali. Sul versante esclusivamente canoro, di stile blues, riconosciuta per il sensuale timbro di voce come tra le migliori vocalist femminili del periodo, si ricorda per la sua prima apparizione in pubblico al 881 Club di Los Angeles (1955) e per diverse pregevoli canzoni, ad iniziare da 'Cry Me a River', prima incisione discografica (nel 1957 su 45 giri) con tre milioni di copie vendute, presente al primo posto delle hit per 5 mesi consecutivi. Ha inciso diverse canzoni per titoli di testa di film, come nel caso di Gli evasi del terrore (1958), da lei stessa interpretato. Tra gli altri testi da ricordare 'Sway', 'Desafinado' e 'Fly Me to the MoonSway'. Per tutta la vita accanita fumatrice, muore nel 2000, settantaquattrenne a seguito di un infarto. Inizialmente sposata all'attore televisivo Jack Webb (due figlie, Stacy morta nel 1999 in un incidente stradale e Lisa), dopo il divorzio sposa Bobby Troup, musicista jazz e compositore (tre figli, Kelly, attrice e costumista deceduta nel 2002 a 39 anni, Jody e Reese).







Top Star - Home