Prisoner of War
(1954)
L´uomo dal braccio d´oro
(1955, The Man with the Golden Arm)
I Dieci Comandamenti
(1956, The Ten Commandments)
Il giro del mondo in 80 giorni
(1956, Around the World in Eighty Days)
L'aquila solitaria
(1957, The Spirit of St. Louis)
Duello nell'Atlantico
(1957, The Enemy Below)
I giovani leoni
(1958, The Young Lions)
I bucanieri
(1958, The Buccaneer)
Un dollaro d'onore
(1959, Rio Bravo)
Spartacus
(1960)
Maciste nella terra dei ciclopi
(1961)
Il conquistatore di Corinto
(1961)
Vulcano, figlio di Giove
(1962)
Giulio Cesare contro i pirati
(1962)
Il figlio dello sceicco
(1962)
Col ferro e col fuoco
(1962)
L'ira di Achille
(1962)
Brenno il nemico di Roma
(1963)
Gli schiavi più forti del mondo
(1964)
La vendetta di Spartacus
(1964)
Simbad contro i sette saraceni
(1964)
Erik il vichingo
(1965)
Il tesoro della foresta pietrificata
(1965)
La vendetta di Lady Morgan
(1965)
3 colpi di Winchester per Ringo
(1966)
È mezzanotte... butta giù il cadavere
(1966)
Nato per uccidere
(1967)
Riflessi in un occhio d'oro
(1967, Reflections in a Golden Eye)
Sette volte sette
(1968)
Sapevano solo uccidere
(1968)
Al di là della legge
(1968)
T'ammazzo!... Raccomandati a Dio
(1968)
Fellini - Satyricon
(1969)
Sono Sartana, il vostro becchino
(1969)
Inginocchiati straniero... i cadaveri non fanno ombra!
(1970)
Arrivano Django e Sartana... è la fine
(1970) Se t'incontro t'ammazzo
(1971)
La schiava io ce l'ho e tu no
(1973)
La polizia ordina: sparate a vista
(1976)
Mafia, una legge che non perdona
(1980)
Un nuovo mondo di rabbia
(2002, An Enraged New World)
Malevolence
(2004)











Web Page



Il suo vero nome era Charles Allen Pendleton. Caratterista americano di lunghissima carriera, prevalentemente esercitata in Europa, special modo in Italia, interprete in più di centocinquanta film, in stragrande maggioranza a basso costo, tra peplum in costume, spaghetti-western, horror e polizieschi. Bodybuilder, palestrato dal fisico roccioso, alto oltre un metro e novanta, biondo, occhi celesti, tratti del viso scavati, dotato di sguardo gelido e pietrificatore, utilizzato nel cinema in ruoli di cattivo, talvolta dalla parte dei giusti, occasionalmente protagonista, nasce a Denver, nel Colorado, ma presto si trasferisce in California dove studia alla High School di Inglewood. Arruolato nell'esercito durante la Seconda Guerra Mondiale, partecipa attivamente alla tremenda battaglia delle Ardenne dove è fatto prigioniero. Al temine del conflitto, rientra in patria, si laurea alla University of Southern California e per breve tempo è insegnante dai "metodi duri" per giovani studenti di carattere rissoso nel college di Los Angeles. Chiamato nuovamente alle armi nella Guerra di Corea, rimpatria dopo un anno; inizia a frequentare le palestre e ben presto, articolato in un fisico ben definito, trova lavoro in spettacoli da Muscle Beach organizzati a Las Vegas dall'attrice Mae West. Scritturato per il cinema, debutta nel 1954 in una piccola parte del bellico Prisoner of War. In seguito appare in ruoli occasionali e senza accredito in numerosi film di grande successo internazionale: figurante in L'uomo dal braccio d'oro (1955), guardia egizia in I Dieci Comandamenti (1956, soldato che trascina Charlton Heston in ceppi dinnanzi al faraone), passeggero in Il giro del mondo in 80 giorni (1956), militare tedesco in Duello nell'Atlantico (1957) e in I giovani leoni (1958), pirata in I bucanieri (1958), cowboy all'interno del saloon in Un dollaro d'onore (1959) e gladiatore in Spartacus (1960). Nel 1958, a seguito dell'enorme consenso di pubblico ottenuto dal connazionale Steve Reeves in Italia per Le fatiche di Ercole, di Pietro Francisci, decide di trasferirsi a Cinecittà, dove cambia nome in Gordon Mitchell e trova subito ingaggio per il mitologico di serie b Maciste nella terra dei ciclopi (1961). Segue la moda degli attori muscolari, molto in voga nell'Italia degli anni '60 e da qui in avanti interpreta un gran numero di peplum. Con Brenno il nemico di Roma (1963), ottiene il suo primo ruolo da protagonista, poi partecipe in altre prove da primo attore, Simbad contro i sette saraceni (1964), Erik il vichingo (1965), Il tesoro della foresta pietrificata (1965) e nel western 3 colpi di Winchester per Ringo (1966), prima esperienza nel lungo filone all'italiana ricavato dal genere principe americano, nel quale si distingue spesso in figurazioni da malvagio. Successivamente appare anche in thriller commediali, È mezzanotte... butta giù il cadavere (1966), Sette volte sette (1968), prima di affrontare il nascente poliziottesco anni '70, presente in La polizia ordina: sparate a vista (1976), Mafia, una legge che non perdona (1980). John Huston, a Roma per girare il dramma Riflessi in un occhio d'oro (1967) lo chiama nel cast principale e due anni dopo, Federico Fellini lo pretende nella parte del predone in Fellini - Satyricon (1969). Negli anni '80 lavora anche in produzioni francesi e tedesche; poi è interprete in alcune puntate dei mini-series televisivi di co-produzione italiana, "Marco Polo" e "I promessi sposi". Subito dopo, torna negli USA; si dedica all'attività di manager nel circuito di palestre World Gym International, gestite da Arnold Schwarzenegger e nei primi anni 2000 ricompare sul grande schermo in due film hollywoodiani, Un nuovo mondo di rabbia (2002) e Malevolence (2004), girato l'anno precedente. Muore per infarto al termine delle riprese del suo ultimo film; aveva 80 anni di età. Si spos˛ nell'immediato dopoguerra, ma l'unione ebbe termine con il divorzio; impossibile risalire al nome della moglie.








comments powered by Disqus


Top Star - Home