Tre piccole parole
(1950, Three Little Words)
Cantando sotto la pioggia
(1952, Singin' in the Rain)
Tre ragazze di Broadway
(1953, Give a Girl a Break)
I Love Melvin
(1953)
Susanna ha dormito qui
(1954, Susan Slept Here)
Athena e le 7 sorelle
(1954, Athena)
Il fidanzato di tutte
(1955, The Tender Trap)
Pranzo di nozze
(1956, The Catered Affair)
Un turbine di gioia
(1956, Bundle of Joy)
Tammy fiore selvaggio
(1957, Tammy and the Bachelor)
La tentazione del signor Smith
(1958, This Happy Feeling)
Il gioco dell'amore
(1959, The Mating Game)
Gazebo
(1959, The Gazebo)
Ragazzi di provincia
(1960, The Rat Race)
Lo sceriffo in gonnella
(1961, The Second Time Around)
La conquista del West
(1962, How the West Was Won)
Voglio essere amata in un letto d'ottone
(1964, The Unsinkable Molly Brown)
Ciao, Charlie
(1964, Goodbye Charlie)
Dominique
(1966, The Singing Nun)
Uffa papÓ quanto rompi
(1968, How Sweet It Is!)
Guardia del corpo
(1992, The Bodyguard)
Tra cielo e terra
(1993, Heaven & Earth)
Mamma torno a casa
(1996, Mother)
In & Out
(1997)








PREMIO OSCAR
Premio Jean Hersholt alla carriera


NOMINATION ALL'OSCAR
Voglio essere amata in un letto d'ottone


GOLDEN GLOBES NOMINATION
Tre piccole parole
Un turbine di gioia
Voglio essere amata in un letto d'ottone
Mamma torno a casa



OFFICIAL SITE



Il suo vero nome era Mary Frances Reynolds. Attrice, cantante e ballerina americana, texana di nascita, trasferitasi ancora bambina in California a seguito della famiglia. Nome illustre della commedia musicale anni '50, si distingue, special modo ad inizio carriera, in una serie di musical di notevole successo. Relegata e riconoscibile solo in questo genere, prova, negli anni a seguire, il salto verso produzioni di differente tenore, tuttavia senza mai incidere. Rossa, bella, non alta, aspetto tipico della ragazza ingenua ma dal carattere esuberante, dotata di grande verve, compie gli studi d'obbligo al John Burroughs High School di Burbank in California; iscritta ai boyscout, a 15 anni vince un concorso di bellezza locale ed è subito ingaggiata dalla Warner Bros che la fa esordire nel cinema, a sedici anni, nella commedia Vorrei sposare (1948). Passa alla M-G-M nel 1950 e due anni dopo, richiesta direttamente da Gene Kelly, ottiene il suo primo successo attraverso l'ottima prova, grazie alla sua agilità da ballerina, in Cantando sotto la pioggia. È il lancio verso la popolarità, che acquista in breve tempo attraverso altri film di risonanza, quali Tre ragazze di Broadway (1953), l'inedito in Italia I Love Melvin (1953), Susanna ha dormito qui (1954), Il fidanzato di tutte (1955), Pranzo di nozze (1956), Tammy fiore selvaggio (1957) e La tentazione del signor Smith (1958). Si distingue anche in lavori di routine, come nei casi di Gazebo (1959) o Lo sceriffo in gonnella (1962). Nel 1962 prova a rinnovare il suo stile e appare nel superwestern La conquista del West, in una performance dal sapore agrodolce che la convince a rientrare nel genere a lei più conforme, la commedia. Infatti, due anni dopo è nominata all'Oscar per la smaliziata prestazione offerta in Voglio essere amata in un letto d'ottone. Ma è solo un lampo; non riesce più ad incidere come un tempo e gli insuccessi derivati da Ciao, Charlie (1964), Dominique (1966) e Uffa papà quanto rompi (1968), la costringono ad abbandonare il cinema per dedicarsi prima al teatro, con debutto a Broadway nel 1974 in ´Irene´, poi presente nello special ´Debbie´ e nel 1981 nel musical ´Woman of the Year´, quindi in televisione, in una lunghissima pagina che la vede eccellere in "Ciao Debby!", incluso in "The Debbie Reynolds Show" di 26 episodi e nei tv-series "Aloha Paradise" e "Will & Grace". Dopo circa 25 anni di assenza, nel 1992 torna al cinema in Guardia del corpo, dove interpreta se stessa, ruolo che ricopre anche nel successivo Paura e delirio a Las Vegas (1998). Offre buone prove in Tra cielo e terra (1993) e In & Out (1997); è voce off nel cartoon televisivo "Rugrats" (1991), esperienza già provata per il personaggio principale nel film ad animazione La meravigliosa stupenda storia di Carlotta e del porcellino Wilbur (1973). Ancora attiva negli anni 2000, presente nel cast del tv-movie "Behind the Candelabra" (2013), al fianco di Matt Damon e Michael Douglas, diretta da Steven Soderbergh. Muore d'infarto a 84 anni, il 28 Dicembre 2016, il giorno dopo aver perso la figlia Carrie Fisher, attrice contemporanea, nota nella prima trilogia di Guerre Stellari nella parte della Principessa Leia, deceduta il 27 Dicembre 2016 a 60 anni, anche lei per infarto. Ha scritto due autobiografie: ´If I Knew Then´ nel 1963 e ´Debbie-My Life´ nel 1988. Vita sentimentale abbastanza movimentata; sposata tre volte con altrettanti divorzi: primo matrimonio con il cantante Eddie Fisher (due figli, Carrie e Todd, operatore di ripresa), in seguito con il documentarista Harry Karl ed infine con l'immobiliarista Richard Hamlett. Nella vita, è stata amante degli attori Glenn Ford, Robert Wagner, Scott Brady, Tab Hunter, Gustavo Rojo, del magnate dell'aviazione Howard Hughes, del produttore Arthur Loew jr., del colonnello dell'esercito Grover Asmus, dell'affarista Robert Fallon, del giornalista sportivo Bob Neal e, sembra, ma non è assolutamente accertato, abbia intrapreso una breve relazione lesbica con l'attrice Agnes Moorehead.










comments powered by Disqus


Top Star - Home