Il suo vero nome era Wilhelm Dieterle. Cineasta tedesco trasferitosi a Hollywood nel 1930. Giovanissimo, esordisce in teatro a Berlino e con la compagnia di Max Reinhardt dove, tra le altre apparizioni, interprete in ´Sogno di una notte di mezza estate´, trasposizione shakespeariana che, per il cinema, dirigerà in America nel 1935, insieme allo stesso Reinhardt. Sul grande schermo è attore in numerosi film tedeschi del periodo muto come Fiesko, Der rattenfänger von Hameln, Lucrezia Borgia, Faust e Geschlecht in Fesseln. Nel 1930 si trasferisce negli USA, dove in seguito otterrà la cittadinanza; firma un contratto con la Warner Bros ma inizialmente solo per occuparsi delle versioni americane distribuite in Germania. Due anni dopo è alla sua prima regia. L'impronta surrealista e impressionista della scuola germanica accompagna il suo stile anche a Hollywood, ma non sempre il regista può considerarsi appagato; la sua vena intellettuale, accompagnata da un razionalismo di base sempre portato verso l'impegno sociale, è spesso calpestata dalle esigenze produttive di un'inarrestabile catena di montaggio che si chiama Hollywood. Le sue opere maggiori si recuperano nella metà degli anni '30, quando realizza in serie film biografici di grande importanza indirizzati ad illustri personaggi storici come nei casi de Il conquistatore del Messico, La vita del dottor Pasteur e, su tutti, Emilio Zola, realizzati con notevoli mezzi ed estrema cura del particolare. Nel 1940 lascia la Warner per un breve periodo alla RKO, dove dirige subito il suo film più famoso, Notre Dame, con un immenso Charles Laughton. Poi, da indipendente, appoggiato ad altri studios come la MGM e la Paramount, è artefice di altri ottimi lavori; dal possente L'oro del demonio al fantasioso Kismet, per arrivare, prima del drammatico Gli amanti del sogno con Ronald Colman e Marlene Dietrich, all'enigmatico e superlativo Il ritratto di Jennie. Per Dieterle, gli anni '50 segnano il decennio più combattuto della carriera. Per i suoi ideali di sinistra è accusato di propaganda filocomunista in piena era maccartista. Il suo impegno ne risente e, pur lasciato libero di lavorare non concreta più il suo estro. Dopo il riuscito La città nera e Vulcano con Anna Magnani (questo realizzato in concorrenza a Stromboli di Roberto Rossellini), si abbandona a regie facili per film avventurosi (La pista degli elefanti), pseudo-storici (Salomé) ed esotici (Le avventure e gli amori di Omar Khayyam). Negli anni '60 torna in Europa dove dirige film modesti in Italia (Il vendicatore) e Germania (Il mistero dei tre continenti, realizzato in due parti). Dopo qualche puntata in televisione (germanica), si ritira dal cinema nel 1964 per tornare al palcoscenico in qualità di regista, al Teatro Tedesco di Monaco. Muore per cause naturali a 79 anni, nel 1972. Due matrimoni: con l'attrice tedesca Charlotte Hagenbruch, deceduta nel 1968; poi, in età avanzata con l'interprete del teatro itinerante Elisabeth Daum.



Il tesoro del santo
The Confession (1964)
La confessione di carnevale
Die fastnachtsbeichte (1960)
Il mistero dei tre continenti
Herrin der Welt - Die Teil I (1960)
Il mistero dei tre continenti - Seconda parte
Herrin der Welt - Die Teil III (1960)
Il vendicatore
(1959)
Le avventure e gli amori di Omar Khayyam
Omar Khayyam (1957)
Fuoco magico
Magic Fire (1955)
La pista degli elefanti
Elephant Walk (1954)
Salome
(1953)
Furore sulla città
The Turning Point (1952)
La vita che sognava
Boots Malone (1952)
La montagna dei sette falchi
Red Mountain (1951)
L'espresso di Pechino
Peking Express (1951)
La città nera
Dark City (1950)
Accadde in settembre
September Affair (1950)
Vulcano
(1950)
La mia vita per tuo figlio
Paid in Full (1950)
La corda di sabbia
Rope of Sand (1949)
Delitto senza peccato
The Accused (1949)
Il ritratto di Jennie
Portrait of Jennie (1948)
Duello al sole
Duel in the Sun (1946 - non accreditato)
The Searching Wind
(1946)
Questo nostro amore
This Love of Ours (1945)
Gli amanti del sogno
Love Letters (1945)
Al tuo ritorno
I'll Be Seeing You (1944)
Kismet
(1944)
Tennessee Johnson
(1942)
Stella nel cielo
Syncopation (1942)
L'oro del demonio
The Devil and Daniel Webster (1941)
La vita di Giulio Reuter
A Dispatch from Reuter's (1940)
Un uomo contro la morte
Dr. Ehrlich's Magic Bullet (1940)
Notre Dame
The Hunchback of Notre Dame (1939)
Il conquistatore del Messico
Juarez (1939)
Marco il ribelle
Blockade (1938)
Emilio Zola
The Life of Emile Zola (1937)
Aurora sul deserto
Another Dawn (1937)
Il principe e il povero
The Prince and the Pauper (1937 - non accreditato)
The Great O'Malley
(1937)
Satan Met a Lady
(1936)
L'angelo bianco
The White Angel (1936)
La vita del dottor Pasteur
The Story of Louis Pasteur (1935)
Il dottor Socrate
Dr. Socrates (1935)
Sogno di una notte di mezza estate
A Midsummer Night's Dream (1935)
La sposa nell'ombra
The Secret Bride (1934)
The Firebird
(1934)
Madame Du Barry
Madame DuBarry (1934)
Dr. Monica
(1934 - non accreditato)
Fog Over Frisco
(1934)
Le armi di Eva
Fashions of 1934 (1934)
From Headquarters
(1933)
Female
(1933 - non accreditato)
Orizzonti di fuoco
The Devil's in Love (1933)
La principessa innamorata
Adorable (1933)
Il giocatore
Grand Slam (1933)
Lawyer Man
(1933)
Scarlet Dawn
(1932)
Ancora sei ore di vita
Six Hours to Live (1932)
The Crash
(1932)
L'avventura di Teri
Jewel Robbery (1932)
Man Wanted
(1932)
Her Majesty, Love
(1931)
The Last Flight
(1931)
Die heilige flamme
(1931)
Stunde glück, eine
(1931)
Dämon des Meeres
(1931 - non accreditato)
Der tanz geht weiter
(1930)
Ludwig der Zweite, König von Bayern
(1930)
Kismet
(1930)
Die maske fällt
(1930)
Das schweigen im Walde
(1929)
Frühlingsrauschen
(1929)
Ich lebe für dich
(1929)
Geschlecht in fesseln - Die sexualnot der gefangenen
(1928)
Die heilige und ihr narr
(1928)
Das geheimnis des abbe X
(1927)
Der mensch am wege
(1923)




NOMINATION ALL´OSCAR
Emilio Zola (regia)

FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
La vita del dottor Pasteur (film - nomination)
Il ritratto di Jennie (film - nomination)












Web Page











comments powered by Disqus


Home - Registi

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002