Il suo vero nome era John Martin Sean Aloysius O'Feeney (o O'Fearna). Tra le massime figure della regia classica americana, vero monumento di Hollywood, autorità assoluta e indiscussa nel campo del filmaker statunitense. Celebrato come 're del western', precursore dei 'generi', ha costruito nella sua lunga filmografia (oltre 150 film) l'immagine quotidiana rappresentata dalla ricchezza interiore e dallo spirito di fratellanza come ideale identificazione del popolo americano. Il regista più premiato di Hollywood (quattro Oscar per altrettanti film di genere diverso), non è stato soltanto 'regista della frontiera', così spesso identificato, ma ha spaziato nel campo etico-sociale con solenni rappresentazioni e ha dato vita a adattamenti ricavati da autorevoli opere letterarie. Il successo dei suoi film, sono determinati da quattro aspetti principali: semplicità narrativa, maestosità di rappresentazione (celebri e indimenticabili le carrellate nella Monument Valley), poeticità del soggetto, direzione degli interpreti. Nel tutto, il regista semplifica gli eccessi portandoli a dimensioni naturali, esalta nello spettacolarismo scenografico il segno di una ritrovata forza interiore, accumula sentimentalismo e ideologismo nelle forme comprovate dalla realtà quotidiana, sempre valida in qualsiasi tempo sia proposta. Di discendenza irlandese, operaio, lascia il lavoro in fabbrica per seguire le orme del fratello Francis, più grande di lui di 13 anni, già impegnato alla Universal come attore e regista. Intraprende la carriera nel 1916 dirigendo commedie, melò, war-movie, ma soprattutto western, genere dove riesce ad esprimersi come nessun altro fino a quei tempi. Nel periodo si firma Jack Ford e compare da attore in diversi cortometraggi a due bobine spesso al fianco da Harry Carrey. Nel 1924 è suo primo film importante, Cavallo d'acciaio, epica ricostruzione del mitico periodo della 'ferrovia'. La piena celebrità giunge con l'avvento del sonoro, prima con l'acclamato Il traditore (1935), poi con Il prigioniero dell'isola degli squali (1936) e in seguito con due kolossal, il primo storico, Maria di Scozia (1936), l'altro catastrofico, Uragano (1937), per giungere ad uno dei suoi film più acclamati, Ombre rosse (1939), capolavoro del genere western, che lancia definitivamente John Wayne (che per decenni, come Henry Fonda, sarà presente in moltissimi film diretti da Ford) come grande star nel firmamento hollywoodiano. Propone opere di richiamo alle sue origini (Com'era verde la mia valle, 1941) o altre da best-seller internazionali come il caso di Furore (1940) tratto dal libro di J.Steinbeck. Durante il secondo conflitto mondiale, è impegnato sul fronte occidentale come documentarista; pregevoli opere in tal senso sono riscontrabili in 'La battaglia delle Midway' (1942) e 'Si salpa a mezzanotte' (1943); poi, ferito è congedato con gli onori e fa ritorno in USA per riprendere il lavoro lasciato interrotto. Nell'immediato dopoguerra, a seguito del successo di Sfida infernale (1946) mette insieme la famosa 'trilogia militare', composta da Il massacro di Fort Apache, I cavalieri del Nord Ovest e Rio Bravo. Negli anni cinquanta si affida ancora una volta a John Wayne per Un uomo tranquillo (1952), Sentieri selvaggi (1956, capolavoro assoluto) e Soldati a cavallo, reminiscenza dell'antica trilogia militare. Gli anni '60, quelli della maturità, ci consegnano un John Ford appagato ma non per questo sminuito nella sua carica inventiva; in rapida successione si ripresenta con pregevoli lavori come Cavalcarono insieme (1961), L'uomo che uccise Liberty Wallace (1962) e I tre della Croce del Sud (1963), per concludere una sfolgorante carriera nel 1966 con Missione in Manciuria, suo ultimo film. Al passo con i tempi d'inizio secolo, nei suoi lavori, ha sempre evidenziato il totale rifiuto dell'integrazione indiana a quella americana, portando così ad identificare il popolo pellerossa come esempio ostile annoverato in un complesso non marginalmente negativo. Ma non per questo, il pensiero di John Ford può essere identificato in una sorta di ideologismo razzista; anzi, nel volgere della carriera si è distinto con opere a favore dell'etnia locale, prima con I dannati e gli eroi (1960) e in seguito con Il grande sentiero (1964); e prima ancora, nel 1948, attraverso Il massacro di Fort Apache aveva si evidenziato il percolo indiano, ma mostrando anche la retrospettiva di un popolo oppresso. Nel 1973, poco prima di morire, ha ricevuto dal presidente Nixon la Medaglia di Valore al Congresso. Nel 1976, in occasione del duecentesimo anniversario della costituzione è stato nominato da una giuria internazionale miglior regista di ogni tempo, giungendo davanti a altri colossi come D.W. Griffith, Charles Chaplin e Orson Welles. Sposato a Mary McBryde Smith, dalla quale ha avuto due figli, Barbara e Patrick.



Missione in Manciuria
7 Women (1966)
Il magnifico irlandese
Young Cassidy (1965 - non accreditato)
Il grande sentiero
Cheyenne Autumn (1964)
I tre della croce del Sud
Donovan's Reef (1963)
L'uomo che uccise Liberty Valance
The Man Who Shot Liberty Valance (1962)
La conquista del West
How the West Was Won (1962 - un episodio)
Cavalcarono insieme
Two Rode Together (1961)
I dannati e gli eroi
Sergeant Rutledge (1960)
Soldati a cavallo
The Horse Soldiers (1959)
Korea
(1959)
L'ultimo urrà
The Last Hurrah (1958)
24 ore a Scotland Yard
Gideon's Day (1958)
Storie irlandesi
The Rising of the Moon (1957)
Le ali delle aquile
The Wings of Eagles (1957)
Sentieri selvaggi
The Searchers (1956)
Mister Roberts
(1955)
La lunga linea grigia
The Long Gray Line (1955)
Mogambo
(1953)
Hondo
(1953 - non accreditato) Il sole splende alto
The Sun Shines Bright (1953)
Uomini alla ventura
What Price Glory (1952)
Un uomo tranquillo
The Quiet Man (1952)
Questa è la Corea!
This Is Korea! (1951)
Rio Bravo
Rio Grande (1950)
La carovana dei mormoni
Wagon Master (1950)
Bill sei grande!
When Willie Comes Marching Home (1950)
I cavalieri del Nord Ovest
She Wore a Yellow Ribbon (1949)
Pinky, la negra bianca
Pinky (1949 - non accreditato)
In nome di Dio
3 Godfathers (1948)
Il massacro di Fort Apache
Fort Apache (1948)
La croce di fuoco
The Fugitive (1947)
Sfida infernale
My Darling Clementine (1946)
I sacrificati
They Were Expendable (1945)
7 dicembre
December 7th (1943)
Si salpa a mezzanotte
We Sail at Midnight (1943 - non accreditato)
La battaglia delle Midway
The Battle of Midway (1942)
Igiene sessuale
Sex Hygiene (1942 - due sequenze)
Torpedo Squadron
(1942)
Com'era verde la mia valle
How Green Was My Valley (1941)
La via del tabacco
Tobacco Road (1941)
Il lungo viaggio di ritorno / Viaggio senza fine
The Long Voyage Home (1940)
Furore
The Grapes of Wrath (1940)
La più grande avventura
Drums Along the Mohawk (1939)
Alba di gloria
Young Mr. Lincoln (1939)
Ombre rosse
Stagecoach (1939)
Pattuglia sottomarina
Submarine Patrol (1938)
Il giuramento dei quattro
Four Men and a Prayer (1938)
Le avventure di Marco Polo/Uno scozzese alla corte del Gran Khan
The Adventures of Marco Polo (1938 - non accreditato)
Uragano
The Hurricane (1937)
Alle frontiere dell'India
Wee Willie Winkie (1937)
L'aratro e le stelle
The Plough and the Stars (1936)
Maria di Scozia
Mary of Scotland (1936)
Il prigioniero dell'isola degli squali
The Prisoner of Shark Island (1936)
Il battello pazzo
Steamboat Round the Bend (1935)
Il traditore
The Informer (1935)
Tutta la città ne parla
The Whole Town's Talking (1935)
Il giudice
Judge Priest (1934)
Il mondo va avanti
The World Moves On (1934)
La pattuglia sperduta
The Lost Patrol (1934)
Dottor Bull
Doctor Bull (1933)
Pellegrinaggio
Pilgrimage (1933)
Carne
Flesh (1932 - non accreditato)
L'aeroporto del deserto
Air Mail (1932)
Un popolo muore
Arrowsmith (1931)
La trovatella
The Brat (1931)
In fondo ai mari
Seas Beneath (1931)
Risalendo il fiume
Up the River (1930)
Temerario nato
Born Reckless (1930)
Il sottomarino
Men Without Women (1930)
Saluto militare
Salute (1929 - non accreditato)
Il Black Watch
The Black Watch (1929)
Forzuto
Strong Boy (1929)
Riley il poliziotto
Riley the Cop (1928 - non accreditato)
Il barbiere di Napoleone
Napoleon's Barber (1928)
La casa del boia
Hangman's House (1928 - non accreditato)
L'ultima gioia
Four Sons (1928)
La canzone della mamma
Mother Machree (1928 - non accreditato)
Controcorrente
Upstream (1927)
L'aquila azzurra
The Blue Eagle (1926 - non accreditato)
I tre furfanti
3 Bad Men (1926)
La corsa a ostacoli di Shamrock
The Shamrock Handicap (1926)
Cuore di combattente
The Fighting Heart (1925)
Grazie!
Thank You (1925)
L'orgoglio del Kentucky
Kentucky Pride (1925)
La nipote parigina
Lightnin' (1925)
Cuori di quercia
Hearts of Oak (1924)
Il cavallo d'acciaio
The Iron Horse (1924 - non accreditato)
Paraocchi
Hoodman Blind (1923)
A Nord di Hudson BayNorth of Hudson Bay (1923)
Ladro d'amore
Cameo Kirby (1923)
Tre salti in avanti
Three Jumps Ahead (1923)
La faccia sul pavimento del bar
The Face on the Bar-Room Floor (1923)
Il fabbro del villaggio
The Village Blacksmith (1922)
Ali d'argento
Silver Wings (1922)
I favori della signorinetta
Little Miss Smiles (1922)
Jackie
(1921)
A colpo sicuro
Sure Fire (1921)
Azione
Action (1921)
Piste disperate
Desperate Trails (1921)
Un fracco di botte
The Wallop (1921)
Sbaragliare la concorrenza
The Freeze-Out (1921)
La grande forza
The Big Punch (1921)
Amici per la pelle
Just Pals (1920)
Ostacoli
Hitchin' Posts (1920)
La ragazza del n. 29The Girl in Number 29 (1920)
Il principe di Avenue A
The Prince of Avenue A (1920)
Uomini segnati
Marked Men (1919)
Pistola conto gentiluomo
A Gun Fightin' Gentleman (1919)
Il cavaliere della legge
Rider of the Law (1919)
L'asso della stella
Ace of the Saddle (1919)
I proscritti di Poker Flat
The Outcasts of Poker Flat (1919)
The Last Outlaw
(1919)
I cavalieri della vendetta
Riders of Vengeance (1919)
All'agenzia per gli affari indiani
By Indian Post (1919)
L'uomo che si era tolto la pistola
The Gun Packer (1919)
La legge della pistola
Gun Law (1919)
A pugni nudi
Bare Fists (1919)
I razziatori
Rustlers (1919)
Lotta per amore
A Fight for Love (1919)
I fratelli rivali
The Fighting Brothers (1919)
Preso al laccio
Roped (1919)
Tre uomini a cavallo
Three Mounted Men (1918)
The Craving
(1918)
Inganno di donnaA Woman's Fool (1918)
Indemoniato
Hell Bent (1918)
La goccia scarlatta
The Scarlet Drop (1918)
L'oro dei ladri
Thieves' Gold (1918)
Donne selvagge
Wild Women (1918)
I cavalieri fantasma
The Phantom Riders (1918)
All'assalto del viale
Bucking Broadway (1917)
Un uomo segnato
A Marked Man (1917)
L'uomo segreto
The Secret Man (1917)
Centro!
Straight Shooting (1917)
Il pastore di anime
The Soul Herder (1917)
Il compagno di Cheyenne
Cheyenne's Pal (1917)
L'attaccabrighe
The Scrapper (1917)
La pista dell'odio
The Trail of Hate (1917)
The Fighting Gringo
(1917)
Il tornado
The Tornado (1917)




OSCAR
Il traditore (regia)
Furore (regia)
Com'era verde la mia valle (regia)
Un uomo tranquillo (regia)


NOMINATION ALL'OSCAR
Ombre rosse (regia)
Un uomo tranquillo (film)


GOLDEN GLOBES (USA)
Un uomo tranquillo (regia - nomination)
Premio speciale (1955)


FESTIVAL DI CANNES (FRA)
Il sole splende alto (regia - nomination)

FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
Il mondo va avanti (Premio speciale)
Il traditore (Coppa Mussolini)
Maria di Scozia (Premio speciale)
Il fuggitivo (film - nomination)
Un uomo tranquillo (film - Leone d'oro)
Un uomo tranquillo (regia: nomination)
Leone d'oro alla carriera (1971)


NASTRO D'ARGENTO (ITA)
Il sole splende alto (regia - nomination)












Tribute Site






Home - Registi

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002