Noto regista di commedie, musical e melodrammi, ma anche abile direttore di drammi sociali e attento costruttore di storie, nate nella finzione cinematografica e sempre magistralmente rappresentare sullo schermo. Nella sua filmografia, attraversata da quasi mezzo secolo di cinema hollywoodiano, si ritrovano tutti gli elementi tipici dei generi consacrati, mai venuti meno nella sua ideologia di base. A soli 16 anni perde tutto nel terrificante terremoto di San Francisco, sua città natale, del 1906. Il cugino, Jesse Louis Lasky, poi produttore di punta della Warner, ma già inserito nel sistema, lo aiuta nella risalita economica. Giovanissimo, è chiamato a Los Angeles dove, all'interno della major, svolge qualsiasi attività, da costumista a operatore ad attore e nel periodo è anche autore di una stesura per il soggetto di Ella Cinders (1926). Inizialmente, nel muto, proprio da attore riceve consensi un po' da tutte le parti, ma con l'avvento del sonoro passa alla regia realizzando immediatamente due grandi film: Piccolo Cesare (1931), famosissimo gangster-movie con Edward G. Robinson che riscosse un successo impensabile e Io sono un evaso (1932), noir d'implicazione sociale sui terribili sistemi carcerari in atto negli USA. Con La danza delle luci (1933) filma il suo primo musical e in seguito gestisce storie basate su melodrammi di base con fortissime interazioni sentimentali. E' quindi la commedia a dargli maggior prestigio; opere come Top Speed, High Pressure e Cuori in burrasca sintetizzano in modo chiaro e definitivo la sua maniera di fare cinema. Il decennio 1940 è il più ricco di soddisfazioni. Ambizioso, allinea la sua attività di regista a quella di produttore e passa alla MGM per realizzare film d'alto contenuto artistico (Il mago di Oz, dove interviene anche nella regia), romantico-sentimentale (Fiori nella polvere e Prigionieri del passato), solenni melodrammi (Il ponte di Waterloo), biografie (Madame Curie) e di affascinante intrattenimento (Piccole donne). Nel periodo si concede, senza mai sfigurare anche a lavori prettamente drammatici (I marciapiedi di New York) o vivaci ricostruzioni belliche (Missione segreta). Negli anni '50 è superbo direttore del super kolossal Quo Vadis (1951), ma il richiamo alle origini è troppo forte e di conseguenza ritorna alla commedia musicale, sua vera passione, filmando in rapida successione Modelle di lusso, La ninfa degli antipodi, Amanti latini e Il giglio nero. L'ultimo periodo, quello relativo ai primi anni '60, lo vede ancora saldamente in breccia; prima con Il diavolo alle 4 e poi con Il molto onorevole ministro e l'acclamato La donna che inventò lo strip-tease. Lascia le scene nel 1968, dopo aver ricoperto il ruolo di consulente di scena per il discusso Berretti verdi, film sulla guerra del Vietnam diretto e interpretato da John Wayne. Nel 1974 pubblica un'interessante autobiografia, 'Mervyn LeRoy: Take One', (non pubblicata in lingua italiana) da dove emergono vizi e virtù dell'antica Hollywood. Dieci anni dopo muore di Alzheimer. Inizialmente marito dell'attrice Edna Murphy, divorzia per unirsi a Doris Warner dalla quale si separa per sposare Kitty Spiegel, matrimonio che darà alla luce tre figli..



Berretti verdi
The Green Berets (1968 - non accreditato)
Da un momento all'altro
Moment to Moment (1965)
Te la senti stasera?
Mary, Mary (1963)
La donna che inventò lo strip-tease
Gypsy (1962)
Il molto onorevole ministro
A Majority of One (1961)
Il diavolo alle 4
The Devil at 4 O'Clock (1961)
Svegliami quando è finito
Wake Me When It's Over (1960)
Sono un agente FBI
The FBI Story (1959)
Pietà per la carne
Home Before Dark (1958)
Tempi brutti per i sergenti
No Time for Sergeants (1958)
Soli nell'infinito
Toward the Unknown (1956)
noir/1950/giglionero Il giglio nero
The Bad Seed (1956)
Mister Roberts
(1955)
La straniera
Strange Lady in Town (1955)
Rose Marie
(1954)
Amanti latini
Latin Lovers (1953)
La ninfa degli antipodi
Million Dollar Mermaid (1952)
Modelle di lusso
Lovely to Look at (1952)
Quo Vadis
(1951)
I marciapiedi di New York
East Side, West Side (1949)
Fate il vostro gioco
Any Number Can Play (1949)
Piccole donne
Little Women (1949)
La lunga attesa
Homecoming (1948)
DesideramiDesire Me (1947 - non accreditato)
California Express
Without Reservations (1946)
The House I Live In
(1945)
Missione segreta
Thirty Seconds Over Tokyo (1944)
Madame Curie
(1943)
You, John Jones!
(1943)
Prigionieri del passatoRandom Harvest (1942)
Sorvegliato speciale
Johnny Eager (1942)
Unholy Partners
(1941)
Fiori nella polvere
Blossoms in the Dust (1941)
Incontro senza domani
Escape (1940)
Il ponte di Waterloo
Waterloo Bridge (1940)
Il mago di Oz
The Wizard of Oz (1939 - non accreditato)
Il piacere dello scandalo
Fools for Scandal (1938)
Vendetta
They Won't Forget (1937 - non accreditato)
Il Re e la ballerina
The King and the Chorus Girl (1937 - non accreditato)
Three Men on a Horse
(1936 - non accreditato)
Avorio nero
Anthony Adverse (1936)
La scomparsa di Stella Parish
I Found Stella Parish (1935)
Page Miss Glory
(1935)
La lampada cinese
Oil for the Lamps of China (1935)
Sweet Adeline
(1934)
Verso la felicità
Happiness Ahead (1934)
Heat Lightning
(1934)
L'imprevistoHi, Nellie! (1934)
Il mondo cambia
The World Changes (1933)
Cuori in burasca
Tugboat Annie (1933)
La danza delle luci
Gold Diggers of 1933 (1933)
Elmer the Great
(1933)
L'affare si complica
Hard to Handle (1933)
Io sono un evaso
I Am a Fugitive from a Chain Gang (1932)
Three on a Match
(1932) Big City Blues
(1932) Two Seconds
(1932) The Heart of New York
(1932)
High Pressure
(1932)
Tonight or Never
(1931)
Local Boy Makes Good
(1931)
Five Star Final
(1931)
Broadminded
(1931)
Too Young to Marry
(1931)
Gentleman's Fate
(1931)
Piccolo Cesare
Little Caesar (1931)
Top Speed
(1930)
Numbered Men
(1930)
Show Girl in Hollywood
(1930)
Vertigine del lusso
Playing Around (1930)
Little Johnny Jones
(1929)
Ragazze d'America
Broadway Babies (1929)
La studentessa dinamica
Hot Stuff (1929)
Monella bionda
Naughty Baby (1928)
Oh Kay!
(1928)
Harold Teen
(1928)
Cohen e Kelly aviatori
Flying Romeos (1928)
No Place to Go
(1927)




NOMINATION ALL'OSCAR
Prigionieri del passato (regia)
Premio speciale per il documentario 'The House I Live In' (1945)
Premio Irving Thalberg (1976)


GOLDEN GLOBES (USA)
La donna che inventò lo strip-tease (film - nomination)
Premio Cecil B. DeMille (1957)












Web Page






Home - Registi

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002