Il suo nome completo era Michael Anatole Litvak. Regista di stile non propriamente definito, ma che sa abilmente adattarsi alle esigenze produttive e all'espressione interna dettata da ogni paese in cui ha lavorato. Da famiglia di commercianti ebrei, nasce in Russia sotto l'impero zarista nell'attuale regione dell'Ucraina e dopo gli studi di filosofia a San Pietroburgo, frequenta la scuola teatrale di Mosca. Nel cinema lavora inizialmente in vari ruoli, compreso scenografo e montatore, negli studi della Nordkino dove dirige, nel 1923, a 21 anni, il suo primo cortometraggio, Tatiana, il solo realizzato in patria. Due anni dopo si trasferisce in Germania dove gira alcuni film per la UFA. All'avvento del nazismo ripara in Francia e qui filma Mayerling (1936), film di successo che lo proietta verso gli USA. A Hollywood è messo sotto contratto dalla Warner Bros, ottiene la cittadinanza americana e dirige film neri a sfondo sociale (Il sapore del delitto, La città del peccato, Il castello sull'Hudson, Paradiso proibito). Allo scoppio delle ostilità, partecipa alla Seconda Guerra Mondiale; in loco, realizza una serie di documentari bellici prodotti da Frank Capra riordinati nel serial 'Why We Fight' (letteralmente 'Perché combattiamo') e che comprendono "Divide and Conquer", "The Nazis Strike", "Preludio alla guerra" e "La battaglia di Russia". Terminato il conflitto, rientra nella regia classica e ottiene meritato riconoscimento per due film noir di spessore (Disperata notte e Il terrore corre sul filo) e per il drammatico La fossa dei serpenti, realizzato a basso costo ma che ottiene 5 candidature all'Oscar. Negli anni '50 dirada e di molto il suo lavoro; si adagia in produzioni di poco conto e per svariati studios come la Fox e altri, ma filma Profondo come il mare (1955) e Anastasia (1956), due prodotti di un certo peso. Poi, negli anni '60, prima del ritiro è autore di Le piace Brahms? e del kolossal La notte dei generali. Sposato per due anni con l'attrice Miriam Hopkins; dopo il divorzio si è unito alla costumista Sophie Steur.



La signora dell'auto con gli occhiali e un fucile
The Lady in the Car with Glasses and a Gun (1970)
La notte dei generali
The Night of the Generals (1967)
La terza dimensioneLe couteau dans la plaie (1962)
Le piace Brahms?
Goodbye Again (1961)
Il viaggio
The Journey (1959)
Anastasia
(1956)
Profondo come il mare
The Deep Blue Sea (1955)
Atto d'amore
Un acte d'amour (1953)
I dannati
Decision Before Dawn (1951)
La fossa dei serpenti
The Snake Pit (1948)
Il terrore corre sul filo
Sorry, Wrong Number (1948)
La disperata notte
The Long Night (1947)
Sono un disertore
This Above All (1942)
Blues in the Night
(1941)
Fuori dalla nebbia
Out of the Fog (1941)
La città del peccato
City for Conquest (1940)
Paradiso proibito
All This, and Heaven Too (1940)
Trovarsi ancora
'Til We Meet Again (1940 - non accreditato)
Il castello sull'Hudson
Castle on the Hudson (1940)
Confessions of a Nazi Spy
(1939)
Io ti aspetterò
The Sisters (1938)
Il sapore del delitto
The Amazing Dr. Clitterhouse (1938)
Tovarich
(1937)
Adorazione
The Woman I Love (1937)
Mayerling
(1936)
L'equipaggio
L'équipage (1935)
L'uomo senza tramonto
Cette vieille canaille (1933)
Sleeping Car
(1933)
La chanson d'une nuit
(1932)
Tell Me Tonight
(1932)
Questa notte o mai più
Das lied einer nacht (1932)
Coeur de lilas
(1932)
Calais-Douvres
(1931)
Mai più l'amore
Nie wieder Liebe (1931)
Dolly macht karriere
(1930)




NOMINATION ALL'OSCAR
La fossa dei serpenti (regia)
I dannati (film)


FESTIVAL DI CANNES (FRA)
Le piace Brahms? (film - nomination)

FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
Mayerling (Coppa Mussolini - nomination)
La fossa dei serpenti (Leone d'oro - nomination)
Profondo come il mare (Leone d'oro - nomination)












Web Page






Home - Registi

Kolossal a confronto - Made in Italy - 2002