Brother Rat
(1938)
Il circo insanguinato
(1941, The Wagons Roll at Night)
Fuori dalla nebbia
(1941, Out of the Fog)
Tutta la città ne sparla
(1946, Rendezvous with Annie)
Prigionieri del destino
(1947, Time Out of Mind)
Il comandante Johnny
(1951)
Vacanze romane
(1953, Roman Holiday)
Oklahoma!
(1955)
Piangerò domani
(1955, I'll Cry Tomorrow)
Prima linea
(1956, Attack)
Il Jolly è impazzito
(1957, The Joker Is Wild)
Il sole sorgerà ancora
(1957, The Sun Also Rises)
Ordine di uccidere
(1958, Orders to Kill)
Le radici del cielo
(1958, The Roots of Heaven)
Agguato nei Caraibi
(1958, The Gun Runners)
Adorabile infedele
(1959, Beloved Infidel)
Giorni senza fine
(1961, The Young Doctors)
Il giorno più lungo
(1962, The Longest Day)
L'ultimo treno da Vienna
(1963, Miracle of the White Stallions)
Missione in Manciuria
(1966, 7 Women)
Il rompicuori
(1972, The Heartbreak Kid)
É una sporca faccenda, tenente Parker!
(1974, McQ)
Quella sporca ultima meta
(1974, The Longest Yard)
Un gioco estremamente pericoloso
(1975, Hustle)
Airport '80
(1979, The Concorde - Airport '79) Dreamscape, fuga nell'incubo
(1984, Dreamscape)








NOMINATION ALL'OSCAR
Vacanze romane
(non protagonista)
Il rompicuori
(non protagonista)



Web Page



Il suo vero nome era Edward Albert Heimberger. Attore e cantante statunitense, per circa 70 anni attivo in radio, nel cinema, in teatro e in televisione. Presenza affabile, alto, biondo con il sorriso sempre pronto, ha interpretato nel corso della lunga carriera i ruoli più disparati; prevalentemente nella commedia, dove appare a suo agio in figure un po' casiniste, ma spesso è chiamato a coprire personaggi privi di valore etico o in autentiche parti da villan, uomini vili e spietati. Iscritto controvoglia alla University of Minnesota, non prosegue il tirocinio da avvocato e si presta a una breve attività circense prima di dedicarsi alla radio e in seguito al teatro, che non lascerà mai, dove compare per la prima volta nel 1936, al Biltmore Theatre di New York per la rappresentazione di "Bing" e a Broadway per la comedy "Brother Rat", ruolo che riprenderà nell'esordio cinematografico del 1938 attraverso l'analogo film, interpretato al fianco di Ronald Reagan, nel ruolo di un lanciatore di baseball. Dal 1938 è sotto contratto con la Warner Bros, impegno che dura solo 2 anni, rescisso nel 1941 a quanto sembra per via di pressanti avance dell'attore, non ricambiate, nei confronti di Ann Boyar, moglie di Jack L. Warner, potente magnate dello studios. Resosi indipendende, con breve parentesi alla Fox nella metà degli anni '50, lavora con i registi più affermati, per lo più in ruolo di spalla al protagonista o da semplice caratterista, solo raramente come interprete principale. Partecipa attivamente alla Seconda Guerra Mondiale e dopo aver combattuto in prima linea alla tremenda battaglia nell'isola di Tarawa, nel Pacifico, al termine del conflitto riceve l'onorificenza della Stella di Bronzo al Valore, per aver posto in salvo centinaia di feriti, altrimenti destinati ai campi di concentramento giapponesi. Rientrato in patria, nel 1953 riceve la prima nomination all'Oscar per Vacanze romane di William Wyler, al fianco di Gregory Peck e Audrey Hepburn, interprete di un reporter sul tipo dell'ancora non inventato 'paparazzo'. Nel 1955 è pregevole nel western-musical Oklahoma! e nello stesso anno è protagonista nel dramma sociale contro l'alcolismo Piangerò domani. Grande interpretazione del capitano codardo nel bellico Prima linea (1956) e notevole performance anche nel film-fiume Il sole sorgerà ancora (1957). Attivo in televisione già dall'inizio degli anni '50, intensifica l'attività al volgere del decennio, con grande successo per il series 'Green Acres' in coppia con Eva Gabor. E' nel cast del kolossal Il giorno più lungo (1962), ma da qui in avanti le sua apparizioni sul grande schermo sono saltuarie e per film trascurabili. Torna prepotentemente alla ribalta all'inizio degli anni '70; conquista la seconda nomination all'Oscar in Il rompicuori, nella parte di un inflessibile genitore, poi è presente in É una sporca faccenda, tenente Parker! e Quella sporca ultima meta, entrambi del 1974, quindi nel noir Un gioco estremamente pericoloso e infine in Airport '80 (1979), quarto dell'omonima serie catastrofica. Poi routine tra cinema e TV con ritorno a Broadway negli anni '80, applaudito in "You Can't Take It With You", "The Stagehand, Parade of Stars Playing the Palace", "Our Town" e "Seven Year Itch". Si ritira dalle scene nel 1997 per dedicarsi alla difesa dell'ambiente. Nel 2001 è colpito da Alzheimer; muore quattro anni dopo, a 99 anni, per improvviso attacco di polmonite. Sposato all'attrice messicana Margo (María Marguerita Guadalupe Teresa Estela Bolado Castilla y O'Donnell, deceduta nel 1985; due figli, Edward jr., attore e Maria, adottata).







Top Star - Home