Notturno viennese
(1933, Reunion in Vienna)
Sotto i ponti di New York
(1936, Winterset)
Le cinque schiave
(1937, Marked Woman)
Lettera anonima
(1937, Super-Sleuth)
Una donna in gabbia
(1937, Hitting a New High)
Gunga Din
(1939)
Angeli senza cielo
(1939, The Angels Wash Their Faces)
L'isola del diavolo
(1940, Strange Cargo)
Il prigioniero di Amsterdam
(1940, Foreign Correspondent)
Forgotten Girls
(1940)
Zanzibar
(1940)
Kitty Foyle
(1940)
Avventura a Bombay
(1941, They Met in Bombay)
Avventura al Cairo
(1942, Cairo)
Aquile sul Pacifico
(1943, Flight for Freedom)
Per chi suona la campana
(1943, For Whom the Bell Tolls)
Il giuramento dei forzati
(1944, Passage to Marseille)
I cospiratori
(1944, The Conspirators)
La maschera di Dimitrios
(1944, The Mask of Dimitrios)
Lo sterminatore
(1945, Dillinger)
Bionda incendiaria
(1945, Incendiary Blonde)
La contessa di Montecristo
(1946, The Wife of Monte Cristo)
Vacanze pericolose
(1946, Perilous Holiday)
Gilda
(1946)
Il mistero delle sette chiavi
(1947, Seven Keys to Baldpate)
Vecchia California
(1947, California)
La donna del traditore
(1948, To the Victor)
Io non t'inganno, t'amo!
(1948, I Love Trouble)
La strada della felicità
(1948, On Our Merry Way)
Il principe delle volpi
(1949, Prince of Foxes)
Patto col diavolo
(1950, Pact with the Devil)
La strada buia
(1950, Fugitive Lady)
Vulcano
(1950, Volcano)
Gli inesorabili
(1950, The Fighting Men)
Omertà
(1951, The People Against O'Hara)
Processo alla città
(1952)
La voce del silenzio
(1953, Voice of Silence)
I vinti
(1953)
Attila, il flagello di Dio
(1954, Attila)
Elena di Troia
(1956, Helen of Troy)
Un marito per Cinzia
(1958, Houseboat)
Massacro al Grande Canyon
(1964, Grand Canyon Massacre)
La caccia
(1966, The Chase)
L'oro di Mackenna
(1969, Mackenna's Gold)
La collina degli stivali
(1969)
Colpo rovente
(1970)











Web Page



Caratterista italiano di formazione teatrale con carriera cinematografica e televisiva quasi esclusivamente americana. Altezza media, viso scavato, espressione da vero duro, sguardo penetrante, tipica figura italo-americana (notevole somiglianza con il famigerato Lucky Luciano), nelle movenze e nel modo eccentrico di vestire, perfetto in ruoli di cattivo, utilizzato dal cinema hollywoodiano in parti inquietanti di assassino e killer senza pietá. Nasce a Ischia da padre dottore, proprietario, sull'isola, di un centro di benessere termale. Segue le orme del genitore e prende la laurea in medicina all'Università di Napoli, ma il suo interesse ben presto si rivela nel mondo dello spettacolo. Dotato di perfetto timbro vocale, è baritono alla Scala di Milano e compie numerose tournèe in Europa, fino al trasferimento negli USA nel 1917, dove prova subito il cinema, nel ruolo di un italiano nello sconosciuto dramma The Food Gamblers (1917). Nel 1920, a New York, debutta nel teatro di Broadway in 'Always You' e dai primi anni '20 fino alla metà del decennio successivo è artefice sui palchi newyorkesi in numerosi musical, operette, drammi, tragedie e commedie: 'Rose-Marie', 'Puppets of Passion', 'The Front Page', 'This Man's Town', 'Uncle Vanya', 'Reunion in Vienna', di eccellenza su altre rappresentazioni. Sempre a New York, nel 1931 appare nel film Così la vita, trampolino di lancio per una fitta carriera di attore cinematografico, che lo vedrà attivo in oltre 140 film. Da uno studios all'altro (RKO, M-G-M, Warner, Republic, ecc.), si impone, in aspetto hard boiler, versatile in tutta una serie di noir, gangster-movie, drammi, avventura, senza dimenticare la commedia. Da ricordare in Le cinque schiave, Lettera anonima, Gunga Din, L'isola del diavolo, Il prigioniero di Amsterdam, Kitty Foyle, Per chi suona la campana, Il giuramento dei forzati, La maschera di Dimitrios, Lo sterminatore, Gilda, La donna del traditore, Il principe delle volpi, Vulcano, Gli inesorabili. Negli anni '50 richiesto anche dal cinema italiano, presente in Processo alla città (1952, di Luigi Zampa), I vinti (1953, di Michelangelo Antonioni) e in altri lavori di minore tenuta. Lavora nel kolossal in costume, Attila (1954), Elena di Troia (1956) e sa farsi valere persino nel western, Massacro al Grande Canyon e L'oro di Mackenna. Nel 1958 è pregevole nella commedia brillante Un marito per Cinzia e nel 1966 è nel cast di La caccia. Chiude la carriera con due produzioni italiane di successo: La collina degli stivali (1969) e Colpo rovente (1970), suo ultimo film. Nel 1961 calca per l'ultima volta il palcoscenico di Broadway, in 'The Devil's Advocate'. Attivo anche per la televisione americana in vari tv-series popolari: "Climax", "Johnny Staccato", "Dr. Kildare". Terminata la carriera artistica, rientra in Italia e si stabilisce a Roma, dove muore, a 80 anni per cancro, nel 1969. Sposato per tutta la vita con l'americana Alma Wolfe, deceduta un anno prima della sua scomparsa (due figli, Eduardo jr. e Lewis).








comments powered by Disqus


Top Star - Home