La Tunica
(1953, The Robe)
I gladiatori / Demetrio e i gladiatori
(1954, Demetrius and the Gladiators)
Il favorito della grande regina
(1955, The Virgin Queen)
L'uomo dalla forza bruta
(1956, The Wild Party)
L'impareggiabile Godfrey
(1957, My Man Godfrey)
Tell Me in the Sunlight
(1965)
Provaci ancora mamma
(1971, Bunny O'Hare)
Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso ma non avete mai osato chiedere
(1972, Everything You Always Wanted to Know About Sex - But Were Afraid to Ask)
Omicidio per un dirottamento
(1973, This Is a Hijack)
Dinamite agguato pistola
(1974, Three the Hard Way)
Shampoo
(1975)
Train Ride to Hollywood
(1975)
Born Again
(1978)
Il detective con la faccia di Bogart
(1980, The Man with Bogart's Face)
Lui è mio
(1982, Partners)
La spada a tre lame
(1982, The Sword and the Sorcerer)
Transylvania Twist
(1989)
Dracula di Bram Stoker
(1992, Dracula)
Ghost Ship
(1992)








ACADEMY OF SCIENCE FICTION, FANTASY & HORROR FILMS (USA)
Train Ride to Hollywood
(Premio Scroll d'Oro)



Web Page



Caratterista americano proveniente dal teatro, attivo anche in televisione, di lunga carriera ma limitata a causa di continui guai giudiziari e, in parte, per l'irritante provocatorio modo di agire sui set. Magro, altezza media, voce nitida e profonda, sopracciglia arcuate, dotato di sguardo sinistro e ghigno da cattivo, figlio di una danzatrice e di uno stilista, nativo di New York, studia in patria e in Europa, per affacciarsi poi al teatro classico attraverso rappresentazioni locali, fino a giungere a Broadway nel 1949, con debutto in ´The Shop at Sly Corner´, attivo per tre anni sul palco newyorkese in comedy e nel repertorio shakespeariano. Chiamato a Hollywood, sotto contratto con la 20th Fox, fa il suo esordio nel cinema alla grande, nella parte di un terribile imperatore Caligola in La Tunica (1953), ruolo che riprende l'anno successivo nel sequel I gladiatori (o Demetrio e i gladiatori), in entrambi con interpretazioni al limite dell'oltraggio per due film di genere religioso, ma capace di rubare le scene ai due protagonisti, nel primo Richard Burton e nel successivo Victor Mature. Due performance ravvicinate che ad ogni modo conquistano il pubblico e gran parte della critica. Nel 1955, è partecipe in un altro kolossal in costume, Il favorito della grande regina; quindi è nel cast del noir L'uomo dalla forza bruta (1956) e della commedia di buon successo L'impareggiabile Godfrey (1957). Quando tutto poteva far presagire una carriera di buon livello, nel 1958 iniziano per lui i guai di carattere giudiziario; arrestato per uso e detenzione di sostanze stupefacenti, è subito rimesso in libertà dietro cauzione, ma lo scandalo è ormai sulla bocca di tutti. Fuori da ogni giro, non riceve proposte di lavoro per circa sette anni. Nel 1965, quando tutto sembra dimenticato, è ingaggiato per la romanza Tell Me in the Sunlight, dove agisce da co-protagonista e nello stesso anno appare in una puntata del tv-series "Il tempo della nostra vita". Ma la mannaia della giustizia è ancora dietro l'angolo; causa un vecchio mandato di cattura, sempre per questioni di droga, è nuovamente arrestato e questa volta sconta un anno e mezzo di prigione. Dopo tre anni di inattività, riemerge dal baratro e ricompare in tv, nel series di successo "Star Trek". Inizia così una nuova carriera, concentrata nella maggioranza in televisione, presente in "Vita da strega", dove offre due prove maiuscole e in vari telefilm, "Il virginiano", "Hawaii squadra cinque zero" e altri. Grazie all'interessamento di Bette Davis, sua amica a sincera ammiratrice, torna al cinema nel 1971 in "Provaci ancora mamma". Per circa un ventennio interpreta film di valore minimo e continua a lavorare assiduamente per la tv, "Una famiglia americana", "I predatori dell'Idolo d'Oro", "La signora in giallo", "Sinatra", fin quando, nel 1992, seppur in un ruolo marginale, lascia la sua impronta in Dracula di Bram Stoker. Sono le ultime apparizioni; dopo Ghost Ship (1992) e il pessimo Skeeter (1993), si mostra nei tv-series "La tata" e, in special modo, "Mad Jack the Pirate," che di fatto chiude la sua carriera. Si ritira a vita privata. Muore a 83 anni per infarto, nel 2013. Nel 1979, ha pubblicato l'autobiografia ´The Comeback´. Sposato due volte; primo matrimonio con Pauline Flowers, deceduta nel 2002 (un figlio, Jay Paul), seconda unione con Gloria Casas.








comments powered by Disqus


Top Star - Home