Non pi signore
(1935, No More Ladies)
The Man Who Found Himself
(1937)
You Can't Beat Love
(1937)
Una magnifica avventura
(1937, A Damsel in Distress)
Musica per signora
(1937, Music for Madame)
Dolce inganno
(1937, Quality Street - non accreditata)
A Million to One
(1938)
Blond Cheat
(1938)
Maid's Night Out
(1938)
Sky Giant
(1938)
I tre cadetti
(1938, The Duke of West Point)
Gunga Din
(1939)
Cavalcata ardente
(1939, Man of Conquest)
Donne
(1939, The Women)
Rebecca, la prima moglie
(1940, Rebecca)
Il sospetto
(1941, Suspicion)
Sono un disertore
(1942, This Above All)
The Constant Nymph
(1943)
L'avventura viene dal mare
(1944, Frenchman's Creek)
La porta proibita
(1944, Jane Eyre)
Gli amori di Susanna
(1945, The Affairs of Susan)
Tutte le spose sono belle
(1946, From This Day Forward)
Sfinge del male
(1947, Ivy)
Per te ho ucciso
(1948, Kiss the Blood Off My Hands)
Lettera da una sconosciuta
(1948, Letter from an Unknown Woman)
Il valzer dell'imperatore
(1948, The Emperor Waltz)
Devi essere felice
(1948, You Gotta Stay Happy)
La seduttrice
(1950, Born to Be Bad)
Accadde in settembre
(1950, September Affair)
La mia donna un angelo
(1951, Darling, How Could You)
Ivanhoe
(1952)
Perdonami se ho peccato
(1952, Something to Live For)
Otello
(1952, Tragedy of Othello: The The Moor of Venice - non accreditata)
Notti del decamerone
(1953, Decameron Nights)
Contrabbando a Tangeri
(1953, Flight to Tangier)
La grande nebbia
(1953, The Bigamist)
La grande notte di Casanova
(1954, Casanova's Big Night)
L'alibi era perfetto
(1956, Beyond a Reasonable Doubt)
Serenata
(1956, Serenade)
L' isola nel sole
(1957, Island in the Sun)
Quattro donne aspettano
(1957, Until They Sail)
Un certo sorriso
(1958, A Certain Smile)
Viaggio in fondo al mare
(1961, Voyage to the Bottom of the Sea)
Tenera la notte
(1962, Tender Is the Night)
The Devil's Own
(1967)




(da Rebecca - 1940)




Tribute Site



Il suo vero nome era Joan Beauvoir De Havilland.

Studi e formazione: 'American School' di Kami-Meguro - 'High School' di Los Gatos - 'Max Reinhardt Drama School' di Vienna.

Sorella minore dell'attrice Olivia De Havilland, prima cresciuta alla sua ombra per poi surclassarla, con la quale non ha mai legato alcun rapporto. Anzi, invidie reciproche le hanno divise al punto che la Fontaine cambiò nome due volte; la prima in Joan Burfield e poi come la conosciamo oggi. Le due non si parlano dal 1975 (breve conversazione telefonica), anno in cui si celebrò il funerale della madre, alla cui cerimonia la Fontaine non si presentò per evitare l'incontro con la sorella. Ma i veri dissidi iniziarono nel 1942, quando, durante la serata degli Oscar, Olivia le si avvicinò per congratularsi con lei, appena eletta vincitrice della statuetta, ma Joan, dinnanzi alla platea ammutolita e esterefatta le voltò il viso dall'altra parte, invitandola con il braccio ad allontanarsi.

E' stata l'attrice preferita di Hitchcock e Cukor, per i quali ha lavorato in diversi film.

Dopo aver stipulato, nel 1936, un contratto con Jesse Lasky per la RKO, due anni dopo lo straccia per passare alle dipendenze di David O. Selznick.

E' la sola star ad aver vinto l'Oscar come miglior attrice in un film diretto da Alfred Hitchcock, per Il sospetto (1941).

Con il secondo marito William Dozier, fonda la casa di produzione indipendente Rampart Productions che fallisce l'anno seguente dopo aver prodotto solo due film: Devi essere felice e Lettera da una sconosciuta.

Nel 1954, entusiasmò le platee di Broadway per la rappresentazione teatrale di 'Tea and Sympathy'.

A 46 anni è rimasta incinta due volte, costretta ad abortire in entrambe le occasioni per problemi legati all'età .

Nel 1978, ha scritto un'autobiografia, "No Bed of Roses".

Negli ultimi anni e fino al '94 apparsa in alcuni serial tv americani; tra questi, "Crossings", di grande successo.

Muore nel Dicembre 2013, alla veneranda età di 96 anni.

Vita coniugale caratterizzata da quattro matrimoni seguiti da altrettanti divorzi: il primo con l'attore Brian Averne, poi con i produttori William Dozier (una figlia, Deborah) e Collier Young (una figlia adottata, Martita, poi abbandonata poiché le leggi americane del tempo non consentivano di adottare bambini peruviani); infine con il giornalista sportivo Alfred Wright Jr.

Ha detto: - "Tra i tanti hobby, devo riconoscere che quello del matrimonio senza dubbio il mio preferito".




La sua migliore interpretazione
Lettera da una sconosciuta
Il suo film pi famoso
Rebecca, la prima moglie
La sua peggiore performance
Ivanhoe








OSCAR
Il sospetto

NOMINATION ALL'OSCAR
Rebecca, la prima moglie
The Constant Nymph










comments powered by Disqus


Top Star - Home