I corridoi del potere
True Colors (1991)
Due vite in gioco
Against All Odds (1984)
Chi osa vince
Who Dares Wins (1982)
Hanky Panky, fuga per due
Hanky Panky (1982)
National Lampoon Goes to the Movies
(1982)
L'isola della paura
Bear Island (1979)
The Swarm
(1978)
Coma profondo
Coma (1978)
Rollercoaster - Il grande brivido
Rollercoaster (1977)
Principio del domino: la vita in gioco
The Domino Principle (1977)
Ultimi bagliori di un crepuscolo
Twilight's Last Gleaming (1977)
La spia senza domani
The Sell-Out (1976)
La figlia per il diavolo
To the Devil a Daughter (1976)
Assassinio sull'Orient Express
Murder on the Orient Express (1974)
Quando le leggende muoiono
When the Legends Die (1972)
I contrabbandieri degli anni ruggenti
The Moonshine War (1970)
Ultima notte a Cottonwood
Death of a Gunfighter (1969)
A Talent for Loving
(1969)
Squadra omicidi, sparate a vista!
Madigan (1968)
La via del west
The Way West (1967)
Alvarez Kelly
(1966)
Stato d'allarme
The Bedford Incident (1965)
Il grande sentiero
Cheyenne Autumn (1964)
I tre da Ashiya
Flight from Ashiya (1964)
Le lunghe navi
The Long Ships (1964)
La conquista del West
How the West Was Won (1962)
Vincitori e vinti
Judgment at Nuremberg (1961)
Cavalcarono insieme
Two Rode Together (1961)
Le vie segrete
The Secret Ways (1961)
La battaglia di Alamo
The Alamo (1960)
Ultima notte a Warlock
Warlock (1959)
L'agguato
The Trap (1959)
Il tunnel dell'amore
The Tunnel of Love (1958)
Sfida nella città morta
The Law and Jake Wade (1958)
Il fronte del silenzio
Time Limit (1957)
Santa Giovanna
Saint Joan (1957)
L'ultima carovana
The Last Wagon (1956)
La preda umana
Run for the Sun (1956)
La frustata
Backlash (1956)
La tela del ragno
The Cobweb (1955)
Oro
A Prize of Gold (1955)
La lancia che uccide
Broken Lance (1954)
Il prigioniero della miniera
(1954, Garden of Evil)
Operazione mistero
Hell and High Water (1954)
Femmina contesa
Take the High Ground! (1953)
Mano pericolosa
Pickup on South Street (1953)
Destinazione Mongolia
Destination Gobi (1953)
Senza madre
My Pal Gus (1952)
La giostra umana
O. Henry's Full House (1952)
La tua bocca brucia
Don't Bother to Knock (1952)
Duello nella foresta
Red Skies of Montana (1952)
Le rane del mare
The Frogmen (1951)
Okinawa
Halls of Montezuma (1950)
Uomo bianco tu vivrai!
No Way Out (1950)
Bandiera gialla
Panic in the Streets (1950)
I trafficanti della notte
Night and the City (1950)
Furia dei tropici
Slattery's Hurricane (1949)
Naviganti coraggiosi
Down to the Sea in Ships (1949)
Cielo giallo
Yellow Sky (1948)
La strada senza nome
The Street with No Name (1948)
I quattro rivali
Road House (1948)
Il bacio della morte
Kiss of Death (1947)




(da Il bacio della morte - 1947)




Tribute Page
Richard Widmark Profile and Film Noir



Il suo nome completo era Richard Weedt Widmark.

Studi e formazione: ´High School´ di Princeton - ´College of Illinois´ di Lake Forest.

Classico interprete per film d'azione, negato per la commedia (che non ama), fisico minuto, con viso marcato da rughe frontali sin da giovane, sguardo inquietante e ghigno minaccioso, per oltre 15 anni è stato l'artefice ´cattivo´ del thriller gangsteristico.

Durante gli studi in giurisprudenza (dove si laurea a pieni voti), lavora per passatempo alla radio, spesso come narratore, in programmi popolari e di grande ascolto come ´Gangbusters´, rotocalco settimanale sulla criminalità attiva, il radio-dramma ´Aunt Jenny’s Real Life Stories´ e, soprattutto, ´Mercuri Theatre on the Air´, format radiofonico di Orson Welles da ricordare per il famoso falso annuncio sulla fine del mondo. In seguito si dedica al teatro, dove agisce in commedie dirette da Elia Kazan interpretando vari ruoli, spesso al fianco di Ingrid Bergman come nella trasposizione di Giovanna d'Arco (´Joan of Lorraine´) e nel 1943 debutta a Hollywood nella piéce ´Kiss and Tell´.

Nel cinema, chiamato da Henry Hathaway, debutta nel 1947 in Il bacio della morte, dove interpreta un killer psicopatico famosissimo per la risata sinistra e per la scena dove getta una paralitica per le scale. Proprio questo ruolo (probabilmente il migliore della sua filmografia e caso rarissimo al proprio debutto) gli spalanca le porte di Hollywood e la 20th Fox lo mette subito sotto contratto.

La sua ricca e lunga carriera si può distinguere in due fasi nette e separate. Negli anni '40 e parte '50 si specializza in ruoli inquietanti in una serie di film-noir, divenendo, per alcuni di questi, l'"apostolo del male". Nel decennio successivo e oltre, cambia completamente assetto; da cattivo diventa eroe-paladino del western, in film famosi e quasi mai da comprimario, sempre diretto da grandi registi e affiancato da attori di valore.

Nel 1954, cessato il rapporto con la Fox, sulla spinta della grande popolarità ormai raggiunta, fonda uno studios indipendente, Heath Productions che, tra gli altri, produce il famoso dramma bellico Il fronte del silenzio (1957) diretto dal noto caratterista Karl Madlen alla sua unica regia.

Attivissimo anche negli anni '70 e '80. Magistrale l'interpretazione nel noir ospedaliero Coma profondo del 1978, dove riprende la sua funzione originale nella parte di un primario senza scrupoli e privo di morale, ma anche in Ultimi bagliori di un crepuscolo e, settantenne, in Due vite in gioco, riesce ancora ad esprimersi ai più alti livelli.

Lavora anche per la televisione. Eccellenti performance le offre nel tv-series ´Madigam´ dove è un convincente commissario di polizia dai modi sbrigativi e nei film per la TV ´Mr. Horn´, ´Tutti figli di Dio´ e ´Tutti colpevoli´, questo, improntato su temi razziali, gli da modo anche in età avanzata di mettere in mostra tutta la sua versatilità in campo artistico.

Dal 2001 le sue pellicole più importanti sono esposte in esame retrospettivo nel padiglione del Museo d'Arte Moderna di New York. Nell'anno successivo, è annoverato tra i grandi attori western nel National Cowboy and Western Heritage Museum di Oklahoma City.

Democratico convinto, tenta di arruolarsi nei marines durante la Seconda Guerra Mondiale, ma la domanda è respinta in quanto il suo timpano risulta perforato.

Negli anni bui del macchartismo, riesce a non essere inquisito, malgrado i persecutori tentarono in ogni modo di coinvelgerlo; si salva dalla ´caccia alle streghe´ soltanto perchè mai iscritto a nessuna associazione politica.

Nella sua lunga carriera si è prestato una sola volta al film in costume, nel 1964 per Le lunghe navi, dove grazie ai capelli biondi e occhi celesti impersona la figura di un vichingo. Completamente fuori ruolo e inadatto al genere, è ricordato per la sua peggiore interpretazione.

È il solo attore di Hollywood ad aver ricevuto la nomination all'Oscar al debutto e, in rapporto ai molti film interpretati, il solo a non averla più ricevuta per il resto della carriera.

Muore nel 2008, a 96 anni, in seguito a complicanze derivate da una caduta che gli procurò la rottura di una vertebra dorsale.

Inizialmente sposato alla sceneggiatrice Jean Hazlewood (una figlia, Anne Heath, scrittrice e moglie del leggendario campione di baseball Sandy Koufax). Alla morte della moglie, nel 1997 per Alzheimer, si unisce in matrimonio con la produttrice teatrale Susan Blanchard, figliastra del musicista Oscar Hammerstein, già moglie di Henry Fonda.

Mai al centro di gossip, non si conoscono relazioni extra coniugali a lui attribuite.

Ha detto: - "Nella vita un uomo deve sapere da che parte stare. Solo i bambini giocano con se stessi".




La sua migliore interpretazione
Il bacio della morte
Il suo film più famoso
Cavalcarono insieme
La sua peggiore performance
Le lunghe navi








NOMINATION ALL'OSCAR
Il bacio della morte (non protagonista)

GOLDEN GLOBES (USA)
Il bacio della morte (non protagonista)

NATIONAL BOARD OF REVIEW (USA)
Premio alla carriera (1989)










comments powered by Disqus


Top Star - Home