Nessuno sfuggirà
(1944, None Shall Escape)
Notti d'oriente
(1945, A Thousand And One Nights)
I predoni della città
(1946, Abilene Town)
La terra dei senza legge
(1946, Badman's Territory)
Orchidea bianca
(1947, The Other Love)
Tutti gli uomini del re
(1949, All the King's Men)
The Pilgrimage Play
(1949)
Condannato!
(1950, Convicted)
Kim
(1950)
L'avventuriera
(1951, The Law and the Lady)
Jeff lo sceicco ribelle
(1951, Flame of Araby)
Scaramouche
(1952)
Nostra signora di Fatima
(1952, The Miracle of Our Lady of Fatima)
La maschera di fango
(1952, Springfield Rifle)
La marcia del disonore
(1953, Rogue's March)
I pascoli d'oro
(1953, San Antone)
Giulio Cesare
(1953, Julius Caesar)
La primula rossa del Sud
(1953, The Vanquished)
Il cavaliere implacabile
(1954, Passion)
Rullo di tamburi
(1954, Drum Beat)
Annibale e la vestale
(1955, Jupiter's Darling)
Il covo dei contrabbandieri
(1955, Moonfleet)
La legge del signore
(1956, Friendly Persuasion)
Scorciatoia per l'inferno
(1957, Short Cut to Hell)
Gli evasi del terrore
(1958, Voice in the Mirror)
Ben-Hur
(1959)
Tre contro tutti
(1962, Sergeants 3)
La torre di Londra
(1962, Tower of London)
Il buio oltre la siepe
(1962, To Kill a Mockingbird)
Complotto di famiglia
(1976, Family Plot)











Web Page



Caratterista americano di scuola teatrale, particolarmente attivo in ruoli di supporto nel ventennio 1940-1960, nel volgere della carriera, assiduo interprete televisivo per numerosi tv-series. Magro, altezza media, espressione atipica, adatto in ruoli di dignitari, giudici, sacerdoti, ufficiali, alti funzionari, ma per il suo aspetto insolito prevalentemente utilizzato in personaggi ferrei e risoluti, talvolta cattivi, spesso esotici, orientali e nativi americani. Dopo aver conseguito la laurea in musica alla Columbia University di New York, debutta subito a Broadway in 'The Garden of Paradise' e dopo un paio di apparizioni sul palco newyorkese, nei primi anni venti entra a far parte delle compagnia teatrale di Minnie Maddern Fiske, considerata la più grande attrice di teatro del diciannovesimo secolo. Ottiene buone critiche e sa farsi valere soprattutto in 'The Vikings', 'The Devil and Daniel Webster' e 'Lady in the Dark'. Notato da impresari di Hollywood, lascia il teatro e si trasferisce in California, dove firma un contratto con la Columbia, che lo fa esordire nel dramma bellico Nessuno sfuggirà (1944). A seguire, dopo la prova nel fantasy di fattezza esotica Notti d'oriente (1945), nel 1946 interpreta due b-western al fianco di Randolph Scott, I predoni della città e La terra dei senza legge. Versatile per ogni genere di film, è nel cast del drammatico Tutti gli uomini del re (1949), nel noir Condannato (1949), negli avventurosi Kim (1950) e Scaramouche (1952), in film religiosi, The Pilgrimage Play (1949, inedito in Italia, dove interpreta Ponzio Pilato) e Nostra signora di Fatima (1952), nei western La maschera di fango (1952), Rullo di tamburi (1954) e la Legge del signore (1956), nello storico shakespeariano Giulio Cesare (1953), breve ma incisiva prova nella parte del cieco indovino e nel musical Annibale e la vestale (1955). Nel 1959 è Gaspare, uno dei tre Re Magi nel celebre Ben-Hur; poi, dagli anni '60, dopo la prova offerta nel dramma a sfondo sociale Il buio oltre la siepe (1962), lavora incessantemente per la tv, frequentemente da indiano-pellerossa, "Carovane verso il West", "Gli uomini della prateria", "Perry Mason", "Bonanza", "Gunsmoke", con sporadici ritorni al cinema, Complotto di famiglia (1976, di Alfred Hitchcock), suo ultimo film interpretato. Lascia le scene nel 1978, dopo aver interpretato una puntata del series televisivo "Pepper Anderson agente speciale". Muore 88enne d'infarto, nel 1981. Sposato con l'attrice di teatro Fiona O'Shiel Hale (non confermata l'eventuale nascita di sette figli).








comments powered by Disqus


Top Star - Home