Quarto potere
(1941, Citizen Kane)
Lydia
(1941)
L'orgoglio degli Amberson
(1942, The Magnificent Ambersons)
L'ombra del dubbio
(1943, Shadow of a Doubt)
Terrore sul Mar Nero
(1943, Journey Into Fear)
Angoscia
(1944, Gaslight)
Da quando te ne andasti
(1944, Since You Went Away)
Duello al sole
(1946, Duel in the Sun)
La moglie celebre
(1947, The Farmer's Daughter)
Il ritratto di Jennie
(1948, Portrait of Jennie)
Il terzo uomo
(1949, The Third Man)
Peccato
(1949, Beyond the Forest)
Il peccato di Lady Considine/Sotto il capricorno

(1949, Under Capricorn)
Ormai ti amo
(1950, Walk Softly, Stranger)
La frontiera indomita
(1952, Untamed Frontier)
La morsa d'acciaio
(1952, The Steel Trap)
Assassinio premeditato
(1953, A Blueprint for Murder)
Niagara
(1953)
L'assassino è perduto
(1956, The Killer Is Loose)
L'infernale Quinlan
(1958, Touch of Evil - non accreditato)
L'occhio caldo del cielo
(1961, The Last Sunset)
Il massacro dei Sioux
(1965, Il massacro dei Sioux)
La trappola mortale
(1966, The Money Trap)
Lo scopone scientifico
(1972)
2022: i sopravvissuti
(1973, Soylent Green)
Airport '77
(1977)
Ultimi bagliori di un crepuscolo
(1977, Twilight's Last Gleaming)
I cancelli del cielo
(1980, Heaven's Gate)








FESTIVAL DI VENEZIA (ITA)
Il ritratto di Jennie
(Coppa Volpi - miglior attore)



Unofficial Site



Il suo nome completo era Joseph Cheshire Cotten. Grandissimo attore, di lodevole intensità professionale, ma che, per sua scelta e non per cause esterne, non ha saputo regalare più di quello che ha dato. Dopo gli studi al Robert Nugent Hickman School of Expression di Washington, attratto dal teatro drammatico fa il suo esordio all'inizio degli anni '30 e dopo pochi anni entra nel Mercury Theatre di Orson Welles, che poi lo chiama sul grande schermo in tre film, Quarto potere, L'orgoglio degli Amberson e Terrore sul Mar Nero. Eccellente drammaturgo, personaggio introverso dallo sguardo emblematico e a tratti cinico, nel cinema si propone come figura complessa in film neri dove è capace di esprimere l'angoscia interiore in forme che si adeguano alla tonalità caratteriale. Lavora con Hitchcock in L'ombra del dubbio e con George Cukor in Angoscia, fino a partecipare da co-protagonista in Duello al sole dove scambia il ruolo di 'cattivo' con Gregory Peck, squilibrando e non poco il suo assetto recitativo. In seguito, interpreta con straordinario impeto il noir Niagara al fianco di Marilyn Monroe. Tuttavia, il suo astro dura il giro di pochi anni; non adattandosi al nuovo genere di recitazione e non riuscendo a stare al passo coi tempi perché ossessivamente concentrato sul drammatismo, preferisce, dalla metà degli anni '60 far la spola tra USA e Europa cercando di ritrovare una propria dimensione, la stessa che ad inizio carriera presagiva grandi fasti. Ma è solo la fine anticipata; infatti, in autolesionismo con se stesso, nel periodo è attore in una serie di spaghetti western di livello infimo come I crudeli di Sergio Corbucci e ...e venne l'ora della vendetta, spregevole produzione spagnola. Rientrato negli USA lavora molto per la televisione e, nel cinema, fino al ritiro nel 1981, è presente da comprimario in ruoli concretamente trascurabili, anche se alcuni di questi film ottengono grande successo come in 2022: I sopravvissuti e l'italiano Lo scopone scientifico di Comencini, straordinaria parodia su ricchezza e povertà con cast incredibile diviso tra attori italiani (Alberto Sordi, Silvana Mangano) e americani (Bette Davis e, appunto Joseph Cotten). Muore di polmonite a 88 anni. Sposato a Lenore Kipp, rimasto vedovo nel 1960 si unisce in matrimonio con l'attrice Patricia Medina con la quale resterà fino al giorno della sua morte, nel 1994. Non ha avuto figli.










comments powered by Disqus


Top Star - Home