Incontro all'alba
(1943, Two Tickets to London)
Ombre sul mare
(1943, Destroye)
L'impostore
(1944, The Impostor)
La settima croce
(1944, The Seventh Cross)
I gangsters
(1946, The Killers)
La moglie celebre
(1947, The Farmer's Daughter)
La disperata notte
(1947, The Long Night)
Forza bruta
(1947, Brute Force)
The Big Fix
(1947)
Violenza
(1947, The Gangster)
Roses Are Red
(1947)
T-Men contro i fuorilegge
(1947, T-Men)
L'inseguita
(1948, The Hunted)
Il treno ferma a Berlino
(1948, Berlin Express)
Sangue sulla Luna
(1948, Blood on the Moon)
Il regno del terrore
(1949, Reign of Terror)
Mercanti di uomini
(1949, Border Incident)
La prigioniera n. 27
(1949, The Story of Molly X)
Braccati dai G-Men
(1949, The Threat)
La via della morte
(1949, Side Street)
La regina dei tagliaborse
(1950, I Was a Shoplifter)
Sterminate la gang!
(1950, Armored Car Robbery)
I filibustieri delle Antille
(1951, Double Crossbones)
Il suo tipo di donna
(1951, His Kind of Woman)
Roadblock
(1951)
Le jene di Chicago
(1952, The Narrow Margin)
Operazione 'z'
(1952, One Minute to Zero)
Per la vecchia bandiera
(1953, Thunder Over the Plains)
Pantera rossa
(1953, War Paint)
La morsa si chiude
(1954, Loophole)
I ponti di Toko Ri
(1954, The Bridges at Toko-Ri)
Scialuppe a mare
(1956, Away All Boats)
La torre crudele
(1956, The Cruel Tower)
I bassifondi del porto
(1957, Slaughter on Tenth Avenue)
Il ritorno di Joe Dakota
(1957, Joe Dakota)
Lo sperone insanguinato
(1958, Saddle the Wind)
La parete di fango
(1958, The Defiant Ones)
Il capitano dei mari del Sud
(1958, Twilight for the Gods)
Imputazione omicidio
(1959, The Man in the Net)
Il meraviglioso paese
(1959, The Wonderful Country)
Spartacus
(1960)
Cimarron
(1960)
Gli uccelli
(1963, The Birds)
Questo pazzo, pazzo, pazzo, pazzo mondo
(1963, It's a Mad, Mad, Mad, Mad World)
A sangue freddo
(1967, In Cold Blood)
Impiccalo più in alto
(1968, Hang 'Em High)
Ucciderò Willie Kid
(1969, Tell Them Willie Boy Is Here)
E Johnny prese il fucile
(1971, Johnny Got His Gun)
The Killer Inside Me
(1976)
Ultimi bagliori di un crepuscolo
(1977, Twilight's Last Gleaming)











Biography Page



Il suo vero nome era Charles Butters. Caratterista americano, 'duro' interprete per film noir, western e drammi a sfondo criminale, di carriera cinematografica e televisiva lunga oltre 30 anni, presente in una gran quantità di film classici di successo, saltuariamente impegnato in commedie, musical e lungometraggi avventurosi, attivo anche in teatro, nel 1963, sua unica prova a Broadway per il revival della comedy-musical 'Brigadoon'. Alto, corporatura robusta, lineamenti del viso marcati, voce roca, perfetto per ruoli di gangster o, al contrario, di massicci poliziotti dai metodi risolutivi. Consegue il diploma di scuola superiore alla Public Central High School di Akron, nell'Ohio, dove si č trasferito con la famiglia a soli 5 anni dalla nativa Des Moines, nello Iowa. Frequenta il college per un semestre, poi vola a New York dove si presta a svariati lavori, fin quando riesce ad ottenere un impiego radiofonico per programmi d'intrattenimento. Prova a maturare l'esperienza artistica a Londra, ma l'impatto con il teatro e il cinema inglese non è tra i pių felici. Dopo le prove poco fortunate nel 'The Jazz Age' (1937) torna negli USA e qui, a seguito di vari tentativi, è scritturato dalla 20th Fox, che lo fa esordire nell'horror The Undying Monster (1942). Presso lo studios appare in una serie limitata di film bellici di propaganda, spesso senza accredito in ruoli limitrofi; poi nel 1944 passa alla Universal e qui si mette in luce in I gangsters (1946), noir criminale dove agisce in coppia con un altro caratterista di buon valore, William Conrad, entrambi nelle parti di due killer prezzolati. Presente in altri 'neri' di buon successo, Forza bruta, La disperata notte, Violenza, T-Men contro i fuorilegge, Il treno ferma a Berlino, ottiene definitiva consacrazione quando lascia la Universal per sottoscrivere un accordo con la RKO. Offre prove incisive nel western Sangue sulla Luna, nell'horror Il regno del terrore e nei thriller Mercanti di uomini, Braccati dai G-Men, Sterminate la gang!, Il suo tipo di donna e Le jene di Chicago, dove saltuariamente agisce anche da protagonista. Per tutto il decennio 1950 alterna prestazioni per vari generi, dal film di guerra, I ponti di Toko Ri, al western, Lo sperone insanguinato, all'avventura, Il capitano dei mari del Sud fino al dramma sociale, La parete di fango. Negli anni '60 eccelle nel ruolo di Marcello, sadico capo dei gladiatori in Spartacus, poi è nel cast del super-western Cimarron, e dopo una parte significativa interpretata nel thriller hitchcockiano Gli uccelli, fa il sergente amico di Spencer Tracy nella gustosa commedia a inseguimento Questo pazzo, pazzo, pazzo, pazzo mondo. Si fa ben notare nel giallo A sangue freddo e in due western ravvicinati, Impiccalo più in alto e Ucciderò Willie Kid. Assiduo anche in tv, dominante in numerosi tv-series, tra i quali "Gli intoccabili", "Indirizzo permanente", "Reporter alla ribalta", il remake televisivo "Casablanca" e molti altri; tutte prove magistrali che gli valgono la stella sulla Walk of Fame. Interpreta il suo ultimo film nel 1977, Ultimi bagliori di un crepuscolo. Muore accidentalmente nel 1980, nel suo appartamento, a seguito di una caduta nella doccia a scomparto di vetro, con una lastra che gli recide l'arteria del braccio. Sposato a Freda Choy Kitt, dalla quale divorzia dopo circa 30 anni di matrimonio (una figlia, Jill Julia). Nel 2008, pubblicata una biografia tascabile di successo, raro caso per un caratterista della Golden Age, 'Charles McGraw: Biography of a Film Noir Tough Guy', scritta da Alan K. Rode, in collaborazione con la figlia Jill.








comments powered by Disqus


Top Star - Home